martedì 13 novembre 2018

Review Party. Recensione: Una ragazza come lei di Marc Levy

Ciao a tutti amici lettori.
Come procede la vostra settimana?
Nonostante sia appena cominciata la mia è pienissima come sempre, ma è tutto nella norma quindi non mi lamento. Le letture invece procedono a tutto ritmo e oggi sono qui perchè partecipo con molto piacere al Review Party dedicato all'ultimo libro di Marc Levy.


Ringrazio la Rizzoli per la copia omaggio e Francesca di Libri Libretti e Libracci per la grafica.
A fine post troverete il calendario con tutte le tappe da seguire quindi scorrete fino in fondo.

Trama

Su Fifh Avenue c'è un palazzo speciale, con un ascensore ancora tutto manuale e un addetto discreto e premuroso sempre pronto ad accompagnare i suoi passeggeri in un favoloso salto nel tempo. Perchè salire su quell'ascensore - pareti in legno laccato, una manovella d'ottone tanto lucida da potercisi specchiare e sul soffitto un affresco rinascimentale - equivale a un breve viaggio su un vagone dell'Orient Express. Ma l'allegro tran tran che da trentanove anni scandisce le giornate del civico 12 viene irrimediabilmente compromesso quando la minaccia dell'istallazione di un ascensore moderno si fa sempre più reale. Ma Deelpak, il vecchio indiano che da sempre pronta su e giù i condomini, non pul andare in pensione ora: ha il suo sogno di una vita da realizzare, e per farlo gli servono ancora un anno, cinque mesi e tre settimane di servizio. A riaccendere le speranze è l'arrivo del nipote, Sanji, che si ritrovare a fare uno stage come apprendista di Deepak. Nessuno, al 12 di Fifth Avenue, immagina che quel ragazzo sempre in ritardo e assonnato sia a capo di un'immensa fortuna a Mumbai. Neanche Chloé, "la signorina dell'ottavo piano", a cui il destino ha tentato di cancellare, senza successo, il sorriso; quel sorriso radioso che ha stregato Sanji fin dal loro primo incontro. Tra equivoci seriali, intuizioni d'amore e sprazzi di comica umanità, riusciranno Sanji e Chloé a colmare le distanze tra loro?
Ho già letto dei libri di quest'autore, il suo stile è particolare e mi ha colpito sempre quindi decidere di leggere un suo nuovo libro è stato immediato.
Questa storia si discosta parecchio da quelle solite che siamo abituati a leggere perchè il protagonista principale non è una persona ma un condominio dove vivono molte persone che, pagina dopo pagina, impariamo a conoscere.

lunedì 12 novembre 2018

Non riesco a non amarti di Susy Tomasiello in Cartaceo

Buon lunedì a tutti amici lettori.
Come avete passato il fine settimana?
Il mio è stato piuttosto impegnativo e anzichè rilassarmi comincio questo lunedì meno carica del solito, fortuna che ci sono le belle notizie che mi sollevano.
Sì perchè sono felice di annunicare che il mio libro è uscito anche in cartaceo


Non riesco a non amarti è uscito il 21 ottobre e ancora non ci credo di come, a livello di classifica, stia andando bene su Amazon😍.

Grazie a chi mi sta leggendo, a chi sta scaricando il libro su Kindle Unlimited e a chi lascia commenti su Amazon: Grazie.

Questa è una storia semplice, leggera e adatta a chi cerca qualcosa che si legge in fretta.
 Sono felicissima che questa semplicità sia apprezzata e sono contenta delle piccole grandi soddisfazioni che sto ricevendo.
Per chi ama il cartaceo è disponibile anche in questa versione, per adesso solo su Amazon poi presto anche su tutti gli altri store.Per breve tempo è inoltre disponibile gratis per chi Kindle Unlimited.
Ma di cosa parla questo libro?

Di come un bacio può cambiare le cose, perchè a volte nelle situazioni più assurde, nei momenti più incredibili succede di tutto.
La mia protagonista si chiama Sofia e la prima volta che incontra Giulio (il mio protagonista) non avrebbe mai pensato che quel momento avrebbe modificato il corso della sua vita.
E' assurdo pensare che un bacio possa condizionare il futuro di una coppia e invece...
I due non andranno subito d'accordo, a volte le apparenze ingannano davvero tanto, ma poi
capiranno che in realtà sono fatti per stare insieme.
Vi ho incuriosito? Spero di sì.
Non ancora?
Allora vi lascio la sinossi completa.


Trama

Non si sfugge all'amore ed è tempo che lei lo sappia.
Il più bel bacio della sua vita, Sofia lo ha ricevuto in un momento di puro panico e da un perfetto sconosciuto. Ma che quello doveva essere un momento speciale si trasformerà nel più grande dei malintesi. Quell'uomo, si rivela essere completamente diverso da ciò che lei sperava: ovvero insopportabile e arrogante.Per Giulio il bacio è stato solo un momento di debolezza, infatti coi sentimenti ha chiuso da tempo, e per questo cercherà di mettere più distanza possibile tra lui e Sofia.Due caratteri completamente diversi, gusti totalmente disparati, lui di Milano, lei di Napoli...Ma si sa: gli opposti si attraggono. Oppure no?

Per qualsiasi informazione in più cliccate QUI
Mentre per il link d'acquisto QUI






giovedì 8 novembre 2018

Review Party. Recensione: Una Cenerentola a Manhattan di Felicia Kingsley

Ciao a tutti amici lettori.
Le letture queste mese si susseguono una dietro l'altra senza esclusioni di colpi come potete vedere, ma in realtà c'è così tanto da leggere che è davvero difficile dire di no quando si presentano queste occasioni.
E' per questo che oggi con vero piacere partecipo al Review Party di un libro che potete trovare oggi in libreria.


Sto parlando dell'ultimo libro di Felicia Kingsley, un'autrice che inconterò con vero piacere al Rare. Ringrazio la Newton per la copia omaggio che ho potuto leggere in anteprima.

Trama

"Un paio di scarpe possono cambiarti la vita" è una frase che non ha mai convinto Riley, e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico. Orfana da quando aveva dieci anni, a ventisette ha tutt'altro a cui pensare: una matrigna succhia-soldi che le inventa tutte per ostacolarla; due sorellastre aspiranti web star, sempre impegnate a tiranneggiarla; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela; e, per non farsi mancare nulla, il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare. Ma a New York le occasioni sono dietro l'angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno. Quello che Riley non ha considerato è che a una festa del genere si possono fare anche incontri inaspettati... E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova, proprio lei, da un giorno all'altro, a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.
Nel momento in cui ho letto questa trama ho capito che questa storia poteva piacermi. Ho già avuto modo di leggere quest'autrice ma non mi aveva convinta del tutto, adesso però ogni dubbio è stato spazzato via perchè questo libro l'ho davvero adorato.

mercoledì 7 novembre 2018

Recensione: L'istante imperfetto di Jay Asher

Ciao a tutti amici lettori.
Se mi avete seguito ieri sapete benissimo che oggi è arrivato il momento di parlarvi dell'ultimo libro di Jay Asher edito Mondadori.
Ieri ho partecipato alla tappa dedicata agli Alberi di Natale, se volete recuperarla cliccate QUI
Oggi però insieme a tutti gli altri blog affronteremo la recensione del libro, quindi passate anche dalle mie colleghe blogger.


Ringrazio la Mondadori per la copia omaggio e Francesca di Libri Libretti e Libracci per la grafica.


Trama

Da quasi trent'anni la famiglia di Sierra coltiva "alberi di Natale" in un grande vivaio dell'Oregon. E ogni inverno si trasferisce per un mese in California per venderli. Sierra vive perciò due vite: una in Oregon e l'altra in California, ma solo per il periodo natalizio. Finchè si trova lì si è ripromessa di non legarsi a nessun ragazzo, perchè sarebbe doloroso poi, dopo solo un mese, doverlo lasciare. Ma quando incontra Caleb, tutto cambia. Certo, da quel che si dice in giro, non è proprio il fidanzato ideale. Pare infatti che, anni prima, abbia commesso un errore enorme, del quale sta continuando a pagare le conseguenze, fatte di ostilità, pregiudizi e isolamento. Ma a Sierra tutto questo non interessa. Anche se migliaia di pensieri le ronzano in testa minacciando di distoglierla dal momento magico che sta vivendo, forse vale la pena di chiudere gli occhi, lasciarsi andare e mandare al diavolo la logica. Dopo tutto, la logiac non sa quello che desideri e che quello che conta, alla fine, è l'amore. Vero, puro, necessario. Come il loro.
Non ho mai letto niente di quest'autore anche se conto di recuperare Tredici, il suo successo più grande, quanto prima. Ero quindi curiosa di leggerlo anche perchè questa storia si adatta di più alle mie corde e poi la cover che è rimasta più o meno uguale all'originale mi piace molto.

martedì 6 novembre 2018

Blogtour L'istante Perfetto di Jay Asher: Speciale Alberi di Natale

Ciao a tutti amici lettori.
Siamo ancora a inizio novembre è vero però l'argomento di oggi ci trasporta un pò al mese prossimo dove si respira assolutamente aria natalizia.
E' un pò presto? Forse sì, ma io amo così tanto il Natale che spero mi perdonerete se oggi parleremo soltanto di quello.
Oggi infatti con piacere il Blogtour dedicato all'ultimo libro di Jay Asher edito Mondadori.



Ringrazio la Mondadori per la copia omaggio e Francesca di Libri Libretti e Libracci per la grafica.

Da quasi trent’anni la famiglia di Sierra coltiva “alberi di Natale” in un grande vivaio dell’Oregon. E ogni inverno si trasferisce per un mese in California per venderli. Sierra vive perciò due vite: una in Oregon e l’altra in California, ma solo per il periodo natalizio. Finché si trova lì si è ripromessa di non legarsi a nessun ragazzo, perché sarebbe doloroso poi, dopo solo un mese, doverlo lasciare. Ma quando incontra Caleb, tutto cambia. Certo, da quel che si dice in giro, non è proprio il fidanzato ideale. Pare infatti che, anni prima, abbia commesso un errore enorme, del quale sta continuando a pagare le conseguenze, fatte di ostilità, pregiudizi e isolamento. Ma a Sierra tutto questo non interessa. Anche se migliaia di pensieri le ronzano in testa minacciando di distoglierla dal momento magico che sta vivendo, forse vale la pena di chiudere gli occhi, lasciarsi andare e mandare al diavolo la logica. Dopo tutto, la logica non sa quello che desideri e che quello che conta, alla fine, è l’amore. Vero, puro, necessario. Come il loro.

La tappa di oggi prevede un argomento che come vi ho anticipato adoro perchè riguarda il Natale ma più precisamente Gli Alberi di Natale.