domenica 28 settembre 2014

Recensione:Nord e Sud di Elizabeth Gaskell


Trama

Margaret, trasferitasi da Helstone, fiabesco villaggio del Sud, a Milton- Northern, popolosa città manifatturiera del Nord. si trova bruscamente immessa nel mondo nuovo e per molti aspetti irriconoscibile, prodotto dall'industrializzazione.
La famiglia Hale, che coltiva valori tradizionali è totalmente estranea alla frenetica vita del centro industriale in piena espansione.
Subito complesso si rivela il rapporto tra Margaret e John Thornton, allievo del signor Hale e padrone di uno dei più importanti cotonifici di Milton. Margaret è combattuta tra l'ammirazione per l'uomo che si è fatto da solo, contando unicamente sulle proprie capacità e l'ostilità per l'industriale che, a suo giudizio, è responsabile delle misere condizioni di vita dei suoi operai.

Come dice il titolo del romanzo vediamo un abisso, una differenza enorme tra Nord e Sud. Margaret fa parte del sud e fa fatica ad adattarsi al mondo caotico, lavorativo e frenetico del Nord dove è tutto diverso da quello a cui lei è abituata.
Il padre di Margaret, il signor Hale, ha costretto la famiglia a trasferirsi ma Margaret suo malgrado cerca di adattarsi.
Fa amicizia con Bessy una ragazzina malata e la sua famiglia, ben presto diventano per lei una sorta di ottimi amici e sembra che si stia integrando bene ma la sicurezza vacilla quando incontra John Thorton.
Fin dal loro primo incontro risulta evidente che sono molto diversi l'uno dall'altra, hanno opinioni diverse sul modo di vedere le cose. 
Lui stesso dice che non ha mai conosciuto una ragazza come lei e Margaret pensa che non andrà mai daccordo con una persona del genere.
Però le cose cambiano, Margaret ha modo di conoscere meglio la storia di Thornton e va oltre le apparenze.
John dal canto suo, capisce che lentamente Margaret sta occupando buona parte dei suoi pensieri e ben presto di rende conto di amarla.
L'ostilità di sua madre non blocca i suoi sentimenti ma Margaret sembra irraggiungibile o almeno è questo che lui pensa.
Un romanzo d'altri tempi dove viene raccontato ogni problema che c'è nelle fabbriche, la differenza tra padroni e operai e la voglia di costruire un mondo migliore.
John e Margaret rappresentano l'unione di due mondi che possono coesistere, possono stare insieme per poter creare un futuro roseo pieno di felici aspettative.
Bloccata da convenzioni di quel periodo, per molto tempo John vede Margaret sotto una luce diversa ma non smette mai di provare per lei un forte sentimento che gliela fa desiderare sempre di più.
Inizialmente Margaret tenta di soffocare i suoi sentimenti ma l'amore sboccia quando meno se l'aspettava e con lui potrà trovare la felicità desiderata.

Il loro modo di porsi, di confrontarsi mi ricorda quello di altri due personaggi che adoro Mr Darcy e Lizzie. Per quanto il contesto e le situazioni siano diversi, molto spesso me li ricordano come ad esempio la scena della proposta e del rifiuto di lei.
E' stata fatta una serie tv su questo libro


Una serie che ho trovato molto bella e che rispecchia per bene il libro che merita di essere letto.

Valutazione 4/5














4 commenti:

  1. Adoro il libro e adoro la serie <3 La coppia Thorton e Margaret è una delle mie preferite ed è una delizia per gli occhi Armitage nella parte di lui *__* è come un secondo Mr Darcy, come hai detto tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esattamente! Bellissima serie e gran bel libro

      Elimina