domenica 23 novembre 2014

Recensione: Via Chanel N. 5 di Daniela Farnese



Trama

Se l’amore avesse un profumo, sarebbe Chanel N°5
È possibile assomigliare a una delle più grandi icone dello stile, indipendente, bella, desiderata ed elegante come Coco Chanel? 
Rebecca ha trentatré anni, più di cento paia di scarpe, un armadio pieno di tubini neri, completi di tweed e una smisurata passione per la magnifica Coco. 
È romantica, sognatrice, e follemente innamorata di Niccolò, che sta per raggiungere a Milano, dopo un anno di relazione a distanza. Un nuovo lavoro come wedding planner, una vita vicino all’uomo che ama: la felicità sembra a portata di mano. Ma una brutta sorpresa è in agguato: appena giunta nella metropoli, Niccolò le confessa di essersi innamorato di un’altra. Rebecca si ritrova così in una città che non conosce e con il cuore a pezzi. Ma il suo mito, la grande Coco, come avrebbe reagito? 
Indossando degli enormi occhiali scuri, alzando la testa in segno di sfida, non avrebbe mai permesso a un uomo di schiacciare il suo spirito ribelle e anticonvenzionale! 
«Per essere insostituibili bisogna essere unici», e forse Niccolò, unico non lo era. 

Una storia leggera, semplice e anche molto bella.
Bello il personaggio di Rebecca che può essere paragonato a tante donne, ha tanta voglia di innamorarsi eppure trova sempre l’uomo sbagliato.
E’ nata e cresciuta a Venezia ma per amore chiede il trasferimento a Milano, peccato che Niccolò l’uomo che ama la lascia per un altro.

Sembra un pessimo inizio e invece sarà proprio quella brutta disavventura che la farà piangere e stare male, rafforzarla e farle capire che in realtà non è lei ad aver perso qualcosa ma solo lui.
A Milano c’è la sua migliore Emma con la quale ha un rapporto bellissimo e che la sostiene sempre quando ce n’è bisogno.
Conosce Claudio che abita nel suo stesso appartamento, il loro incontro ricorda molto quello del film Colazione da Tiffany anche perché Claudio ha un gatto che chiama Gatto in onore proprio di quel film.
Tra loro si crea un rapporto amichevole e fraterno che Rebecca non avrebbe mai creduto di trovare con una persona del sesso opposto ed è felice per lui quando trova il vero amore in Letizia.
E’ organizzatrice di eventi eppure a Milano si trova a dover fare qualcosa di completamente diverso da ciò che ha sempre fatto: organizzare matrimoni.
Lei non ha mai creduto al matrimonio ma si impegna con costanza e dedizione e alla fine ama quello che fa e le riesce anche bene tanto che riceve complimenti e riconoscimenti.
Dopo Niccolò incontra alcuni uomini che si rivelano sbagliati ma lei non si da per vinta, spruzzandosi sempre qualche goccia del suo profumo preferito Chanel N° 5 va avanti a testa alta.
Ha una vera adorazione per Coco Chanel tanto che dagli amici più stretti si fa chiamare proprio Coco.
Indossa sempre tubini neri in onore della sua mentore e quando si sente giù di morale insieme a Emma va a caccia di nuove scarpe da comprare con tacchi altissimi rigorosamente di Chanel ovviamente.

Un libro che va nel dettaglio per quanto riguarda l’abbigliamento, scritto in prima persona ci mostra come Coco metta al primo posto l’abbigliamento e come si ispiri a Coco Chanel per voltare pagina nella sua disastrosa vita sentimentale.
Ama quella donna del secolo scorso che ha rivoluzionato il vestiario femminile tanto per cominciare “inventando” i pantaloni per donna, quando deve fare un regalo a una futura sposa per lavoro le regala sempre lo Chanel N° 5 perché sa che porterà fortuna a chi lo mette.
Conosce parecchie sue citazioni e ovviamente appena lo stipendio glielo permette si concede abiti della stilista che adora.
Fragile eppure molto forte il personaggio di Rebecca mi ha lasciata piacevolmente contenta del suo modo di affrontare la vita.
Belli anche i personaggi di contorno alla sua storia e dettagliato nel citare strade, negozi e posti quando Rebecca si trova a Venezia, Milano e poi anche a Parigi sempre per lavoro.
Alla fine troverà il suo grande amore, quello che la farà sentire speciale, il principe azzurro che non ha mai smesso di cercare e che la farà sentire la numero uno.
L’incontro col suo futuro nuovo amore l’ho trovato divertente e comico, avevo capito fin dall’inizio che era il Lui ideale e anche Rebecca lo sapeva ma per una serie di motivi lo teneva a distanza finchè anche lui non si reso conto della verità evidente a tutti.
Il seguito della storia è I love Chanel (cliccare sul titolo per la recensione)

Valutazione 4/5








Nessun commento:

Posta un commento