mercoledì 4 febbraio 2015

Recensione: I tesori del tempo di Belva Plain



Trama

Siamo negli anni Settanta e i giovani Osborne, Eddie, Lara e Connie sono decisi ad afferrare a piene mani ciò che la vita può loro offrire. Nel corso del tempo i tre fratelli sembrano aver raggiunto la felicità, ma l'ombra della tragedia si allunga sulle loro esistenze dorate.


Una bella saga familiare che vede coinvolti gli Osborne, il libro comincia con un lutto quello della madre che porta i fratelli a dividersi e come dice Lara la maggiore della famiglia quando muore la madre la famiglia si perde.
Eddy l'unico maschio di casa decide di partire per avere successo, spinto da una grande ambizione vuole sfondare nel mondo della Borsa e riuscire a fare molti soldi.
A causa di un padre spesso ubriaco e in cerca di un nuovo lavoro la famiglia ha sempre vissuto nella povertà e adesso Eddy è intenzionato a cambiare le cose.

Connie la minore ha gli stessi progetti di suo fratello e nonostante sia giovane e priva di esperienza decide di partire per andare lontano da quel posto dove sa che nulla può offrirle di ciò che vuole.
Solo Lara decide di restare insieme a Davey suo marito, loro conducono una vita tranquilla, normale eppure sono felici di quello che hanno, l'unica cosa che vorrebbero è un bambino, un bambino che puntualmente non arriva nonostante le cure e le visite mediche.
Lara si sente molto scoraggiata, ha un forte istinto materno che ha esternato sui suoi fratelli da quando la madre si è ammalata e desidera veramente avere un figlio, quando capisce che non ci sono speranze Davey le suggerisce l'adozione.
All'inizio Lara è contraria però finisce col cedere anche perchè capisce che tutto l'amore che sente di poter dare è giusto che sia destinato a qualcuno che merita e così la famiglia si allarga di una nuova presenza: Sue.
Una graziosa bambina di nove anni, solitaria, reticente e sconvolta da un grosso lutto familiare, con la sua pazienza e il suo amore Lara riuscirà a fare breccia nel cuore di Sue che riuscirà persino a chiamarla mamma nonostante lei ricordi perfettamente la sua.
Dopo un pò però succede un miracolo perchè nasce Peggy e Sue si dimostra molto affezionata alla sorellina piccola che rende ancora più gioiosa la famiglia.

Connie è felice per la sorella ed è certa che lei invece non avrà bambini perchè ha altre cose da fare, vuole integrarsi nel mondo dei ricchi e perciò sposa Richard affascinata dal suo modo di fare e anche dalla sua famiglia ricca, Richard è buono e gentile con lei e Connie è discretamente felice ma sente che le manca qualcosa e quando scoprirà un segreto inconfessabile del marito tra loro ci sarà un divorzio che però non li porterà mai ad odiarsi.
Nella vita di Connie entrerà poi Martin un uomo più vecchio di lei che però la colpisce e che capisce di dover attirare a se prima che venga scaricata come una delle sue amanti, quindi resta incinta e lo sposa.
Nasce Thèrése una delicata bambina che eredita lo spirito energico di Connie.
Martin la fa vivere nel lusso, in un agio che non ha mai conosciuto e Connie è felice ma ancora non pienamente soddisfatta sebbene cerchi di negarlo.
Quando Martin muore, Connie trova sostegno in Preston il socio d'affari di suo marito e lui fa parte di una cerchia di ricchi aristocratici che attrae molto Connie.
Quando però Peggy rischia la vita e viene curata da Jhonatan un giovane medico, Connie capisce che sta sbagliando tutto e che la vita non è fatta solo di soldi e potere, grazie a Jhonatan e la sua tranquilla vita dedicata alla medicina ritrova la retta via e solo con lui capisce qual è il vero amore.

Eddy ha sempre saputo di saperci fare con i numeri, in Borsa è soprannominato il Principe riesce a far fare soldi a tutti i suoi clienti e in breve tempo riesce ad accumulare così tanti soldi che tante porte gli si aprono, porte che prima gli erano sempre sbattute in faccia.
Eddy è pienamente soddisfatto della sua vita ma lo è ancora di più quando incontra Pam una donna dallo spirito libero che lo attira come una calamita.
Si sposano e vivono nell'agio e nella felicità credendo di non avere nessun pensiero al mondo almeno finchè non cominciano i guai, guai causati dall'avidità, dal bisogno di accumulare altri soldi quando non ce n'è bisogno, guai che porteranno Eddy a rivoluzionare totalmente il suo stile di vita e quello di sua moglie.

In una dolce epilogo vediamo quanta strada hanno fatto i tre fratelli che sebbene lontani nel corso degli anni hanno sempre vissuto vicini, legati e uniti come uno spirito solo.
Nonostante le avversità si sono sempre dimostrati forti e pronti ad aiutarsi l'un l'latro e questa è una cosa che mi è piaciuta molto.
Connie rispetto all'inizio è maturata molto ma ha dovuto affrontare sulla sua pelle le esperienze che l'hanno portata a un bel processo di maturazione che l'ha fatta diventare la donna che è alla fine.
Di Lara mi ha molto colpito la sua forza interiore, lotta in quello che crede, per chi ama e da poca importanza al giudizio degli altri. Un bello spirito combattivo che si associa a una dolcezza e amore verso il prossimo che toccano.
Eddy ha capito anche lui a sue spese quando il denaro dia alla testa e alla fine, come una droga ne era soggiogato e adesso finalmente è libero e pienamente felice.


Valutazione 3/5








Nessun commento:

Posta un commento