venerdì 24 aprile 2015

Recensione: L'amore è come un pacco regalo di Barbara Schaer



Trama

Giada ha ventinove anni, lavora come grafica pubblicitaria in un ufficio sull'orlo del fallimento e l'unico sogno che coltiva da sempre è sposare l'uomo che ama e avere dei bambini.
Tutti i suoi piani, però, falliscono quando il suo fidanzato la lascia all'improvviso.
Tornata single dopo tanti anni deve decidere cosa fare della sua vita, e fra le sue liste di buoni propositi e i consigli non proprio convenzionali delle amiche e della madre incontra Sebastiano.
Lui è il classico bello e dannato e non la considera minimamente. Lei è ben decisa a stargli lontana. Ma, complice una notte di follia di cui Giada non ricorda nulla, le loro strade collidono, si intrecciano, si complicano.
Sebastiano accetta di aiutarla nel tentativo di riprendersi l'uomo che ama e nel frattempo le fa conoscere Michele che, gentile e ricchissimo, potrebbe rivelarsi proprio l'uomo giusto per lei.
Protagonista di buffe peripezie che le danno una notorietà che decisamente non vuole, Giada dovrà capire cos'è che desidera davvero. Se aggrapparsi al passato, vivere la storia d'amore perfetta e tranquilla che farebbe felice sua madre, o abbandonarsi a quello che segretamente prova per l'uomo sbagliato.

Una storia attuale, buffa, divertente e che appassiona.

Nato dalla penna, di una scrittrice emergente, una stoira che mi ha molto colpito per la freschezza e per il modo a volte anche comico di affrontare le cose.
Giada è la classica protagonista in cui è facile immedesimarsi, una donna che crede molto nel lieto fine, nel grande amore ed è convinta che Stefano sia quello giusto. Ne è così convinta che rischia di di rovinarsi con le sue mani, rendendosi conto solo molto in ritardo che quando l'ha lasciata, Stefano le ha fatto un grosso, enorme favore.
E' così acceccata dalla sua voglia di rinconquistarlo, di fargli capire che ha sbagliato a lasciarla andare che non guarda accanto a se dove c'è invece un'altra persona che è interessata a lei, Sebastiano un uomo che rappresenta il prototipo del ragazzo sbagliato ma che invece le fa battere il cuore come mai nessuno in vita sua.

In molte occasioni avrei volentieri, strozzato Giada perchè non riesce a capire la grande differenza tra Sebastiano e Stefano, una differenza molto evidente. Giada, però è davvero convinta che stia facendo la cosa giusta, anche a causa della sua famiglia, del modo e l'ambiente in cui è cresciuta, sua madre le ha inculcato fin da piccola che sposarsi col giusto partito è la cosa più giusta da fare.
Sebastiano rappresenta, invece il contrario di quello che lei ha sempre creduto fosse giusto avere accanto a se.
Oltre ad essere bello, è anche arrogante, presuntuoso e... tanto tanto attraente che a volte Giada fatica a stargli vicino.
Quello che non sa, è che Sebastiano sotto quell'aria da bello e irraggiungibile nasconde un animo gentile e un cuore innamorato desideroso solo di amare ed essere amato.

Una storia semplice, leggera che però cattura fin dall'inizio per la trama ricca di colpi di scena e di intrecci ben delinati.
Mi piace molto il personaggio di Sebastiano, anche se la voce narrante della storia è Giada e non leggiamo i suoi pensieri, i suoi gesti sono chiari e precisi e proprio per questo alcune volte avrei strozzato Giada per farle guardare veramente chi ha al suo fianco invece di soffermarsi solo sulle apparenze.

Un libro che porta a riflettere su quanto a volte, occorre rischiare nella vita perchè solo così possiamo provare a trovare quello che veramente vogliamo. Nel caso di Giada, la sua strada già spianata apparentemente perfetta, non è quella giusta mentre quella piena di rischi...
Divertente al punto giusto compresa la fine, da leggere per rilassarsi in tranquilità.

Valutazione 3/5














Nessun commento:

Posta un commento