venerdì 24 luglio 2015

Recensione: After 2 Un cuore in mille pezzi di Anna Tood



Trama

Dopo il loro incontro, niente è stato più come prima. Superato un inizio burrascoso, Tessa e Hardin sembravano sulla strada giusta per far funzionare le cose. Tessa si era ormai arresa al fatto che Hardin... è Hardin. Con il suo carattere, la sua rabbia. Ma anche simpatico, divertente, dolce - quando vuole - e dannatamente sexy. Eppure la rivelazione sulle origini della loro relazione ha lo stesso l'effetto di una bomba. Tessa è sconvolta, fuori di sé. La sua vita prima di lui era così semplice e chiara. Ora, dopo di lui, è solo... dopo. Chi è davvero Hardin? Il ragazzo di cui si è perdutamente innamorata nonostante tutto? O uno sconosciuto, un bugiardo fin dal principio? Vorrebbe allontanarsene. Ma non è così facile. Non con il ricordo delle sue braccia intorno a lei. Della sua pelle. Del suo tocco. Dei suoi baci affamati. E non è sicura di poter sopportare un'altra bugia, un'altra promessa non mantenuta. Per lui, ha messo tutta la sua vita tra parentesi - l'università, gli amici, il rapporto con sua madre, un ragazzo che l'amava sul serio, e forse anche una promettente carriera nell'editoria. Ora Tessa deve andare avanti. Con o senza di lui. Ma Hardin sa di aver commesso un errore, forse il più grande della sua vita, e non ha intenzione di arrendersi senza combattere. Saprà cambiare? Cambiare ... per amore?

Ecco il resto della storia di Hardin e Tessa cominciata in After (cliccare sul titolo per la recensione)
La storia riprende esattamente dove l'avevamo lasciato e vediamo i due soffrire per amore per la loro separazione.

Nuova svolta in questo libro perchè vediamo i capitoli dividersi e leggere i loro due punti di vista. MI ha fatto molto piacere leggere i pensieri di Hardin che nel primo non avevo avuto modo di leggere, mi è sembrato un modo per capirlo meglio e in effetti in questo libro è migliorato molto. Cerca in tutti i modi di fare in modo di cambiare, per essere una persona diversa, una persona migliore per la sua Tessa. Non sempre ci riesce, molto spesso si lascia andare alle vecchie odiose abitudine però stavolta anche Tessa commette degli errori, sbagli che fanno stare lei dalla parte del torto costretta a chiedere scusa ad Hardin quando di solito è il contrario.

Confesso che non amo particolarmente le storie con i triangoli amorosi nè le storie piene di tira e molla mentre questo libro ne è zeppo. La storia è molto lunga, molti capitoli a fare più o meno le stesse cose, a ritornare poi al punto di partenza e ricominciare perchè i due personaggi si amano ma non riescono a stare insieme, per loro vale la classica frase l'amore non basta.
Per quanto la lettura sia scorrevole come nel primo, ho trovato piuttosto ripetitivo il loro prendersi e lasciarsi senza mai arrivare a un punto di svolta vero e proprio. Ho trovato detestabile il personaggio di Zed e meraviglioso il personaggio di Landon.

Trovo che i due protagonisti che inizialmente sembravano completamente diversi, siano invece molto simili, testardi, cocciuti, orgogliosi e molto incoerenti. Forse per la loro giovane età sono troppo impulsivi e fanno fatica ad andare daccordo per tanto tempo proprio perchè si somigliano tanto. Il loro è un amore non solo tormentato per le mille insicurezze e paranoie che non li lasciano vivere sereni, ma anche per la loro voglia di mandare tutto all'aria senza parlarsi subito ma lasciando passare un mucchio di tempo prima di rivolgersi di nuovo la parola e poi ricominciare tutto da capo.

Ancora una volta il libro finisce con qualcosa di irrisolto anche se rispetto al primo almeno alla fine qui, sono insieme. Ci sono altri libri della saga che spero finiranno finalmente bene. Leggendo questi due devo dire che mi aspettavo qualcosa in più, una lettura che a tratti appesantisce ma che nel complesso non è male.

Mi è piaciuto tantissimo i milioni di riferimenti che ci sono a Orgoglio e Pregiudizio un libro che adoro.


Non solo Tessa ma anche Hardin sono appassionati dei classici e nella storia di Lizzie e Darcy riescono a trovare molte similitudini nella loro storia.
Mi piace anche il riferimento a un altro classico Cime tempestose. Bello che entrambi i personaggi amino questo tipo di letture per una come me che li adora da sempre.
Invidio poi tantissimo lo stage di Tessa che bello! Sarebbe così bello fare il suo stesso lavoro, essere pagati per qualcosa di così bello come leggere dei libri!

Il seguito è After 3 Come mondi lontani mentre il numero 4 è After 4 Anime perdute  L'ultimo è  After 5 Amore infinito (cliccare sui titoli per la rispettive recensioni)

Valutazione 4/5










10 commenti:

  1. Sono d'accordo con te su molti punti. Effettivamente il tira e molla che mettono in piedi Tessa e Hardin alla lunga è un pò sfiancante - anche se a me il romanzo è piaciuto moltissimo. Spero che nel terzo romanzo le cose evolvano un pò da quel punto di vista o la serie rischierebbe di essere un pò ripetitiva!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo spero anch'io altrimenti tutta la storia diventa una noia.

      Elimina
  2. Concordo con te! Il secondo libro mi è piaciuto molto, ma ha perso un po' dell'aura di mistero (?) del primo, dove si sapeva che c'era qualcosa di nascosto nel comportamento di Hardin... Nel secondo volume Tessa mi ha davvero infastidita.. E' diventata praticamente una Hardin al maschile! Anche a me sono piaciuti molto gli spunti letterari di classici come Orgoglio e Pregiudizio e Cime Tempestose...anche se non ho molto apprezzato che sia Tessa che Hardin si richiamano ai protagonisti del romanzo della Bronte..Il rapporto tra Catherine e Heathcliff a mio parere era molto più profondo e intenso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao e benvenuta.
      Si penso anch'io che non sia uguale il loro rapporto se paragonato ai protagonisti di Cime tempestose così come non solo uguali a quelli di Orgoglio e Pregiudizio diciamo che ci sono un pò di similitudini tra le loro storie a quella di Hardin e Tessa questo si.
      Condivido il tuo pensiero su Tessa in pieno. Chissà come sarà il prossimo

      Elimina
  3. La cosa più bella? I richiami ai classici della letteratura. I richiami ad Orgoglio e Pregiudizio. Trovo i capitoli molto brevi, troppo. Non so perché leggo questo romanzo come una droga, divorandolo. Però è così. Alla fine mi ha catturata questa saga, per quanto il primo romanzo per ora sia il mio preferito. Tessa mi pare una sciocca e lui mi irrita proprio... ma finisco sempre per divorare le pagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si perchè poi vuoi sapere come fa a finire e quindi anche se la lettura non è piccola si finisce lo stesso in fretta

      Elimina
  4. Comunque che bello lo stage della protagonista. Fa un lavoro stupendo. La pagano per leggere romanzi... Beata lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero Lella che lavoro stupendo fa Tessa!

      Elimina
    2. Peccato che non se ne trovino molti di lavori così!

      Elimina
    3. Un vero peccato è vero

      Elimina