mercoledì 10 febbraio 2016

Recensione. Entra nella mia vita di Clara Sanchez



Trama

E' pomeriggio e la piccola Veronica approfitta di un breve momento di solitudine per sfogare la curiosità di bambina spiando tra le cose dei genitori. Apre una cartella piena di documenti e spunta una foto. Non l'ha mai vista prima. Ritrae una bambina poco più grande di lei. Veronica è confusa, ma il suo intuito le suggerisce che è meglio non fare domande, non adesso che la mamma è sempre triste. Anno dopo anno, Veronica si convince sempre di più che le discussioni e i malumori in casa sua nascondono qualcosa di cui nessuno vuole parlare. E' che l'enigma di quella foto, centri in qualche modo. Ma quando Veronica diventa una donna, non può più fare finta di niente. E quando trova la bambina, ormai una donna anche lei, capisce che il mistero è tutt'altro che svelato.

Non ho mai letto niente di questa autrice sebbene sia abbastanza conosciuta, così ho deciso di provare ed eccomi qui con un genere che di solito non prediligo.

Inizia in modo abbastanza lento tanto che la prima parte l'ho letta un pò a fatica poi più avanti con la lettura finalmente c'è altro.

Il libro è raccontato attraverso due voice over quello di Veronica una ragazza diciassettenne e di Laura che di anni ne ha diciannove.
Le due ragazze non si conoscono, non si somigliano, non si sono nemmeno mai viste eppure sono sorelle e questo è il tema principale di tutto il libro.
Fin da subito Veronica scopre di avere una "sorella fantasma" come la chiama lei, una sorella che i suoi genitori credono morta ma che in realtà sua madre è convinta sia ancora viva perchè gli sia stata rubata e Veronica decide di avvalere la tesi di sua madre e mettersi alla ricerca di questa ragazza per far si che non solo lei conosca la verità ma per avere finalmente una sorta di normalità nella vita.
Più avanti però andrà con le ricerche però più emergerà che dietro il rapimento di Laura c'è una sorta di bambini rubati alle madri come un traffico illegale che vede molte persone coinvolte anche quelle più vicine alla famiglia di Veronica e della stessa Laura.

Laura vive un'infanzia tranquilla anche se strana perchè è costretta a cambiare spesso casa, non conosce il motivo perchè nessuno glielo spiega, ma è tranquilla, responsabile, pacata ed è molto affezionata a sua nonna Lilì ma quando incontra Veronica per la prima volta la sua vita viene completamente stravolta.
Il personaggio di Laura è facile da interpretare perchè improvvisamente si trova ad affrontare qualcosa che le cambia completamente tutto, le riesce difficile da accettare tutto infatti cerca di negarlo come può, le risulta difficile anche non voler più bene alle persone con cui è cresciuta però poi quando cerca di capire meglio, di analizzare meglio i dettagli ecco che tutti i pezzi si incastrano alla perfezione.

Tra le due però il personaggio che preferisco è quello di Veronica, è una ragazzina eppure è saggia, matura e coraggiosa, molto coraggiosa per la sua età. Affronta tutto a testa alta, non si lascia condizionare da niente e riesce a prendersi cura della sua famiglia facendosi carico di tutto.
Non esita a intervenire quando qualcuno ha bisogno di lei e agisce istintivamente in quasi ogni occasione il che la rende molto bella,
Mi dispiace molto che sul fattore amore sia molto sfortunata, le ci vorrebbe un pò di fortuna dopo tutte le disgrazie che le sono capitate.

Una trama abbastanza coinvolgente che ti fa venire voglia di capire come la pagheranno i cattivi, belli anche i personaggi secondari, di rilievo quali Maria l'investigatrice o la Vampira chiamata così da Veronica che però le mostra molta solidarietà quando non aveva nessuno a cui appoggiarsi.

Veronica dimostra una forza d'animo che ti prende e ti fa venire voglia di essere come lei per affrontare qualsiasi cosa, un bell'esempio da imitare.

Una lettura che nel complesso è carina, peccato per l'inizio che ho trovato davvero molto lento. Per me che non amo questo genere di libri è stata una vera fatica continuare la lettura, alla fine però non mi è dispiaciuto ultimarla.

Valutazione 3/5










5 commenti:

  1. Ciao, ho letto questo romanzo un po' di anni fa e, tra quelli della Sanchez, è quello che ho preferito. Peccato per la lentezza, anch'io infatti ho notato che in certi punti la lettura si fa un po' troppo pesante. Putroppo questa caratteristica l'ho riscontrata anche in altri romanzi dell'autrice. Buona serata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel, infatti proprio per la lentezza ho faticato tanto a finirlo. Peccato perchè poi la storia c'è e non è male

      Elimina
  2. Ciao Susy!
    Di questa autrice avevo letto "il profumo delle foglie di limone".
    nel complesso mi era piaciuto e da tempo avevo in programma altri libri di questa autrice!
    Sono felice di aver letto la tua recensione. questo è un libro che vorrei leggere, ma prima darò la priorità ad altri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Io non prediligo molto questo genere però ogni tanto fa bene provare altri generi. La trama è carina peccato per la lentezza...
      Appena lo leggi mi farà piacere sapere cosa ne pensi :)

      Elimina
    2. Certo! ;) solo ci vorrà un bel po' di tempo perché prima ho tantisssssssimi bei libri che mi ispirano un po' di più :)

      Elimina