lunedì 23 gennaio 2017

Nuove uscite librose Gennaio 2017 #3

Buon lunedì amici lettori.
Questa settimana cominciamo con le nuove uscite librose.
Si lo so, avevo detto che questo appuntamento sarebbe stato per mercoledì e invece siamo a lunedì, non ho sbagliato giorno e non mi sono confusa, 😄ma semplicemente ho pensato che questa piccola variazione poteva essere giusta per darvi la possibilità di aggiungere dei libri in lista.
Infondo leggere non ci basta mai non trovate?
Cominciamo subito



Cominciamo con la Dea Planeta libri che come sapete ha sostituito la De Agostini.


Remember
Levi e Delilah

Levi è un sognatore, è romantico, molti di voi lo troveranno tenero e forse anche un po' impacciato. Delilah invece è vivace, molto dolce, caparbia e soprattutto curiosa.Remember si preannuncia un libro davvero particolare che sappia toccare le corde dell'anima. Sarà davvero così? 

Proseguiamo con la Mondadori

Quando sarai più grande capirai

È un sabato come tanti per Julia: sushi a domicilio, una puntata del Trono di spade con la testa appoggiata sulla pancia di Marc – se fosse stata un gatto avrebbe pure fatto le fusa... Ma quel giorno riceve la telefonata che la informa della morte del padre, e Julia si trova ad affrontare la caducità della vita. La paura e lo sconforto la assalgono, e quando poco dopo scompare anche la sua amatissima nonna, Julia si sente completamente paralizzata. Purtroppo persino Marc si rivela un punto di riferimento non affidabile... Julia decide così di dare un taglio netto a tutto: lascia Parigi e si prende una sorta di anno sabbatico trasferendosi nel residence per anziani di Biarritz, la sua città di origine, per lavorare come psicologa. Nonostante grandi incertezze circondino la sua scelta piuttosto singolare e benché si renda conto che “è più facile fare amicizia con un unicorno che farsi piacere un ospizio”, Julia non perde l’ironia che l’ha sempre caratterizzata. Dopo poco tempo, infatti, si ritrova perfettamente integrata in quella che si rivela essere una bizzarra comunità, un’oasi felice, un istituto “illuminato” che organizza per i suoi ospiti moltissime attività ricreative (tra cui un’ora quotidiana di telenovela, gite al mare, scambi generazionali attraverso l’incontro con bambini e adolescenti). Julia si accorge che i residenti hanno tante cose da insegnarle, forse molte di più di quelle che lei può dare a loro. È difficile immaginare che si possa superare la paura della morte in una clinica per anziani, eppure, dalle persone che la circondano, Julia sta imparando la resilienza: tutte hanno sofferto, tutte si sono rialzate senza perdere il sorriso. Nonni burloni ed energici e colleghe fantasiose dal cuore spezzato le insegnano che la felicità è nel presente, nelle piccole cose che si raccolgono lungo il percorso accidentato dell’esistenza, dove anche l’amore può inaspettatamente fare capolino da dietro l’angolo..

Per la Newton abbiamo

Voglio noi

Celeste ha poco più di vent’anni ed è la madre di Axel. Ma Celeste è anche Cleo, ovvero la ragazza che lavora part-time in un supermercato e vive una storia d’amore molto passionale con un ammiraglio della Marina inglese. E infine, Celeste è Blue, una spogliarellista in un locale che si chiama Sublime… Matteo ha quasi trent’anni, ha lasciato Bologna per sfuggire al suo passato e si è trasferito a Vignola, dove vive insieme alla sua compagna, Lea. A loro Celeste lascia Axel quando la notte lavora al Sublime. Matteo la disprezza per questo. Durante l’addio al nubilato di un suo amico, il ragazzo scopre che Celeste e Blue sono la stessa persona. A questo punto, l'astio nei suoi confronti si trasforma in vero odio, prima di lasciare spazio a un sentimento travolgente che mai avrebbe pensato di poter provare…



Hai cambiato la mia vita

Lo trovarono nel cesto della biancheria di una lavanderia a gettoni: aveva solo un paio di ore di vita. Lo chiamarono Moses. Quando dettero la notizia al telegiornale dissero che era il figlio di una tossicodipendente e che avrebbe avuto problemi di salute. Ho sempre immaginato quel “figlio del crack” con una gigantesca crepa che gli correva lungo il corpicino, come se si fosse rotto mentre nasceva. Sapevo che il crack si riferiva a ben altro, ma quell’immagine si cristallizzò nella mia mente. Forse fu questo ad attrarmi fin dall’inizio. È successo tutto prima che io nascessi, e quando incontrai Moses e mia madre mi raccontò la sua storia, era diventata una notizia vecchia e nessuno voleva avere a che fare con lui. La gente ama i bambini, anche i bambini malati. Anche i figli del crack. Ma i bambini poi crescono e diventano ragazzini e poi adolescenti. Nessuno vuole intorno a sé un adolescente incasinato. E Moses era molto incasinato. Ma era anche affascinante, e molto, molto bello. Stare con lui avrebbe cambiato la mia vita in un modo che non potevo immaginare. Forse sarei dovuta rimanere a distanza di sicurezza. Ma non ci sono riuscita. Così è cominciata una storia fatta di dolore e belle promesse, angoscia e guarigione, vita e morte. La nostra storia, una vera storia d’amore.

Infine per la  Corbaccio una novità

La scelta decisiva

Voleva solo essere d’aiuto. Non sapeva che la sua decisione gli avrebbe cambiato la vita. Simon sceglie di passare le vacanze di Natale con i figli, nella casa al mare del padre, cedendo ancora una volta all’ennesima richiesta della ex moglie e mettendo alla prova per l’ennesima volta la pazienza della sua nuova compagna. Non solo: i piani all’ultimo momento saltano, e lui si ritrova da solo in un paese nel Sud della Francia, vuoto, triste e piovoso. Incerto sulle prossime mosse, Simon passeggia sulla spiaggia sotto l’acqua quando si imbatte in un alterco fra due uomini e una giovane donna, Nathalie: disperata, senza soldi, senza documenti non sa dove andare e Simon, quasi suo malgrado, le offre ospitalità. Non sa che questa sua decisione lo farà precipitare in un incubo da cui cercherà di uscire seguendo le tracce, macchiate di sangue che conducono fino a Sofia e a un’altra ragazza: Selina. Sullo sfondo di una Francia ferita, in cui si respira ancora l’odore acre della paura degli attentati, le storie di persone apparentemente lontanissime fra loro, per un incredibile inanellarsi di eventi, si intrecceranno in modo drammatico e inaspettato ai destini di Simon e Nathalie a mille chilometri di distanza, in una Bulgaria povera e disperata.

E per l'occasione di questo nuovo libro, in uscita il 26 gennaio, l'autrice Charlotte Link sarà a Milano per un incontro il 30 gennaio alle 18:30




Uscite interessanti?
Io sono molto curiosa per il nuovo libro di Amy Harmon perchè apprezzo molto quest'autrice e mi incuriosisce molto il libro particolare della Mondadori.
Sul nuovo libro della Dea Planeta, Rember, invece ho qualche perplessità ma non per la trama che sembra bella nè per la cover che mi piace, quanto per il fatto che l'autrice appena diciassettenne abbia spopolato su Wattpad. Uso anch'ìo questa piattaforma, quindi non ho nulla contro di essa ma alcune volte, vedi Anna Todd come esempio lampante, credo che a volte esagerino un pò con tutta questa aspettativa.
Credo che aspetterò prima di leggere qualche recensione in giro per decidermi se leggerlo.
Voi invece cosa ne pensate di queste nuove uscite?




8 commenti:

  1. Ciao Susy! Finalmente riesco a passare dal tuo blog! Ultimamente sono svanita nel nulla >.<
    Tra queste uscite sicuramente quella che più mi interessa è la Harmon, scrive delle storie che ti toccano nel profondo. Nutro le tue stesse perplessità sul libro uscito da wattpad, tanti esempi sono stati per me le peggiori letture fatte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jess!
      E' sempre un piacere leggerti lo sai ^_^
      Esattamente, il mio pensiero su Remember è un pò cauto invece con la Harmon non vedo l'ora!

      Elimina
  2. Ciao Susy, non vedo l'ora di leggere il nuovo della Harmon! <3

    RispondiElimina
  3. Ciao Susy :-), non vedo l'ora di leggere il nuovo libro della Harmon e anche Remember!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla Harmon sono come te Ella, non vedo l'ora!!!

      Elimina
  4. Mi intriga molto il romanzo della Link. Autrice che ho scoperto e apprezzato qualche tempo fa, ma che ogniqualvolta si rivela come una bellissima esperienza 😊📒

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora speriamo bene anche questa volta

      Elimina