martedì 7 febbraio 2017

Recensione: Una maschera sul cuore di Simona Busto

Ciao a tutti amici lettori.
Oggi mi sono svegliata con un mal di testa che  non vuole decidersi ad abbandonarmi, detesto i mal di testa!😫
Ma non siamo qui per questo, ma per parlare di un libro che gentilmente l'autrice mi ha invitato a leggere e che ringrazio per la disponibilità.



Trama

Charistian Lobianco è un giovane attore italo- americano che sta vedendo la propria carriera giungere a un prematuro tracollo. Per ovviare al problema accetta un ruolo impegnativo e drammatico, che potrebbe portarlo di nuovo sotto le luci della ribalta. Per spingerlo a entrare nel ruolo di un giovane operaio in tempo di crisi, il suo agente lo obbliga a recarsi a Milano, dove è meno facilmente riconoscibile, e rimboccarsi davvero le maniche nel reparto produttivo di una fabbrica.
Eva Castelli ha solo vent'anni, ma la vita l'ha già obbligata ad abbandonare qualsiasi sogno. Le resta una sola passione, quella per il canto, coltivata con fatica e sacrificio.
Entrambi indossano una maschera che cela sentimenti e aspirazioni. La passione che li infiamma si dal primo sguardo minaccia di ridurre in cenere i travestimenti che li proteggono.

Il personaggio di questa storia che ho adorato è stato il piccolo adorabile Gabi. Un bambino che è stato molto fortunato ad avere Eva nella sua vita e che è circondato da affetto sincero e amore incondizionato.



Il piccolo Gabi è il motivo per cui Eva si comporta e agisce in un determinato modo. Nonostante la giovane età, Eva è una ragazza con la testa sulle spalle, matura e responsabile.
Gabi rappresenta un pò tutto il suo mondo, almeno finchè i suoi occhi non incrociano quelli di Christian. Lui le farà battere il cuore come non ci è riuscito nessuno e per lei niente sarà più lo stesso.
Christian è un attore che sta tentando di risollevare la sua carriera, non ha alcuna intenzione di inziare una storia con qualcuno, la sua attenzione è concentrata solo sul suo lavoro. Quando però conosce Eva, tutte le sue convinzioni spariscono come neve al sole. Si rende conto che quella ragazza è diversa da tutte le altre e che grazie a lei, anche lui sarà in grado di diventare una persona migliore.

L'inizio di questo libro mi ha lasciato un pò perplessa, molti pochi dialoghi e tutti discorsi indiretti, ma per fortuna dura poco e quando si entra nel vivo della storia tutto cambia.
La storia è divisa dai due punti di vista e leggiamo i pensieri di entrambi. Per quanto abbia trovato la storia molto carina, non sono riuscita a provare empatia con nessuno dei due personaggi e mi dispiace. 

Christian è ben lontano dal perfetto protagonista maschile che si è soliti trovare in questi libri, non che tutti debbano essere perfetti è ovvio, ma non sono riuscita a trovarlo simpatico fino alla fine. I suoi comportamenti, giustificati quando si spiega la sua storia, non sono riusciti a farlo emergere secondo me come avrebbe dovuto. Per una serie di circostanze, a un certo punto della storia nasconde ad Eva qualcosa e sembra temporeggiare troppo prima di decidersi a confessare la verità. Mi sono chiesta più volte cosa aspettasse e la sua giustificazione finale l'ho trovata scontata e poco credibile.

Eva invece la trovo un personaggio con potenziale, ma in più di un'occasione l'ho trovata pesante e poco coerente con se stessa. Il colpo di fulmine istantaneo è stato per lei forse troppo esagerato. Amo i romanzi rosa e non ho nulla contro certi incontri eppure qui mi è sembrato troppo veloce.
Ho detestato inoltre il personaggio della madre di Eva, le sue giustificazioni alle sue azioni assurde ma la salvo perchè alla fine ha preso veramente la decisione giusta.

Tuttavia, per quanto non abbiano convinto delle cose, posso dire che l'autrice è stata brava a creare una storia vera senza romanzare troppo certi argomenti delicati. Non è solo una storia d'amore, ma è una storia di vita che lascia qualche riflessione a fine lettura. Adoro i libri che fanno riflettere e portano a farsi delle domande, secondo me sono quelli più veri e questo è uno di quei libri.
Ho trovato la sua scrittura molto scorrevole, la storia si legge in fretta ed è più che adatta per chi cerca una lettura senza troppe pretese.

Valutazione 3/5






14 commenti:

  1. Ciao Susy, ho letto anche io questo libro e mi è piaciuto non solo per la storia d'amore, non troppo romantica e sdolcinata (però per me va benissimo così), ma anche, come dici tu, per le tematiche affrontate e che ti invitano a riflettere a fine lettura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria.
      Penso che sia molto importante il messaggio che vuole dare il libro e questo ne è un esempio lampante. Felice di pensarla come te :)

      Elimina
  2. ciao cara susy, pian piano faccio capolino nella blogosfera e torno da te <3 Che bellissima recensione, come sempre affronti le tematiche con cuore e scorrevolezza, grazie per avermi fatto immergere nelle emozioni di questo libro che non conoscevo <3 un bacione grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely,
      è sempre un piacere rileggerti e sei sempre un tesoro che adoro i tuoi commenti ogni volta.
      Un abbraccione!!!

      Elimina
  3. Grazie di cuore per il tempo dedicato a leggere e recensire il mio romanzo. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Simona per avermi permesso di leggere il tuo libro :)

      Elimina
  4. Questo libro è nella lista delle mie letture, forse il prossimo mese riuscirò a leggerlo anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia,
      leggerò con piacere cosa ne pensi quando riuscirai a recensirlo ;)

      Elimina
  5. Susy troppi libri da leggere e troppo poco tempo ma questo sembra davvero carino, complimenti per la recensione :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, ci vorrebbe sempre più tempo da dedicare alla lettura...

      Elimina
  6. Ciao Susy ❤
    Come sai, concordo con te su certi aspetti un po' troppo fantasiosi, alcuni comportamenti non li ho proprio capiti, ma alla fine si è rivelata una storia scorrevole e piacevole.
    Sono riuscita ad avvicinarmi a quasi tutti i personaggi e, come te, considero Eva molto matura e responsabile. Purtroppo le decisioni della madre, sia positive, sia negative, le ho trovate davvero poco credibili, soprattutto quando si giustifica con Eva sul finale. Ci sono tanti piccoli aspetti che avrei preferito fossero approfonditi o costruiti meglio, però per il resto può andare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo perfettamente con te Silvia,
      hai perdettamente analizzato l'intera storia

      Elimina
  7. Ciao Susy,
    non conoscevo questo libro, deve essermi sfuggita l'uscita, ma mi hai incuriosita perchè sembra essere una lettura adatta a me. L'aggiungo in lista ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Frency,
      Si secondo me potrebbe piacerti

      Elimina