lunedì 8 gennaio 2018

Rubrica: Parole tra i libri #4

Buon lunedì amici lettori.
Fatta una bella scorpacciata dei dolci della Befana?
Io si ovviamente perchè non si rinuncia al cioccolato in questo periodo no? La cosa brutta dell'Epifania è che tutte le feste porta via e quindi si è tornati al tram tram quotidiano.
Oggi il blog torna con la rubrica del secondo lunedì del mese e ne sono contenta perchè amo questa rubrica e spero che anche voi che la leggete, la apprezzate quanto me.
Se non si fosse ancora capito sto parlando di Parole tra i libri


Parole tra i libri è una rubrica a cadenza mensile (il secondo lunedì del mese) in cui più blogger parliamo di una citazione di un libro che ci ha colpito in un modo particolare esattamente come se mettessimo dei post it ed evidenziassimo le parole nel libro.
Ecco la mia scelta di oggi Il confine di un attimo di J.A. Redmerske


Ho letto questo libro tempo fa (QUI la mia recensione) ma è una di quelle storie che ti resta impressa anche se è passato del tempo.
Ho la versione cartacea del libro e mentre sistemavo la liberia mi è capito tra le mani questo libro e mi è venuta una gran voglia di leggerlo di nuovo.
E' così che ho trovato alcune citazioni davvero belle, ma una in particolare è quella di cui voglio parlarvi oggi.




Coincidenza è solo la parola che i conformisti usano al posto di destino.

Non intendo entrare nell'argomento dicendo cosa è giusto credere e cosa no perchè ognuno è libero di avere la sua opinione in merito.
Per quanto mi riguarda io ci credo fermamente nel destino. 
Non solo nel senso che una persona è destinata all'altra e quindi nel quadro ampio dell'amore, no io intendo nel quadro generale. 
Credo nel destino in tutte le sue forme, credo che per quanto ogni giorno compiamo delle scelte dalla più sciocca alla più importante, alla fine il destino ci spinge verso un'unica via. 
Credo che le cose che ci succedono dalla più bella, alla più brutta seguano tutte un percorso unico e lineare che ci porta alla stessa direzione. 
Credo che non si possa ingannare il destino, che per quanto si cerchi di aggirarlo, di non seguirlo, poi alla fine ti raggiunge sempre perchè è così che deve andare. 
Credo che le coincidenze non esistano, come dice la citazione è solo un modo di dire perchè in realtà dietro c'è un disegno più ampio che magari non vediamo subito, ma lo scopriamo solo dopo. 
Col senno di poi mi sono resa conto molte volte che ragionandoci su il destino mi aveva portato esattamente doveva voleva, senza che io avessi potuto fare niente per evitarlo. Esempi ce ne sono tanti, ma non voglio annoiarvi nel parlarne nel dettaglio, credo di essere già stata alquanto lunga nella mia spiegazione ma è un argomento che mi sta a cuore perchè ci credo davvero quindi mi sembrava giusto spendere qualche parola in più.

In questo libro è spiegato bene come il destino non sia una coincidenza e l'ho trovato perfetto col mio pensiero.
Voi conoscete questa storia? Condividete il mio pensiero?
Vi aspetto nei commenti, ma prima vi ricordo che non solo la sola a partecipare a questa bella rubrica perchè ci sono altre blogger coinvolte. Ecco quindi tutte le partecipanti a cui vi invito di seguire la scelta della citazione di oggi.

The Ink Spell di Jessica



12 commenti:

  1. Anch'io ci credo, certo facciamo delle scelte, ma alla fine credo che siano dettate da un qualcosa che noi non possiamo cambiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti è proprio così Grazia

      Elimina
  2. credo anche io questa cose, le cose capitano per un motivo specifico. Sia nel bene che nel male.
    E ho letto e amato questo libro (molto meno il seguito)
    Adoro sempre più questa rubrica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si io ci credo fortemente e mi fa piacere che la pensiamo uguale :)
      Concordo con te sul libro, il primo stupendo e il secondo così così.
      Anch'io amo questa rubrica ^_^

      Elimina
  3. Ci credo anch'io e amo quel libro 📚 stupendo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo! Si lo so l'abbiamo adorato quasi in contemporanea quando abbiamo pubblicato le nostre recensioni ^_^

      Elimina
  4. Ciao Susy! Non conosco questo romanzo ma è un'idea interessante :-) Certo, ognuno di noi può avere un suo destino, ma io credo che siamo principalmente noi a "costruircelo", con le nostre scelte. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      bhe si certo ognuno ha il suo pensiero ed è bello così :)

      Elimina
  5. Credo nel destino più di quanto sia lecito e ogni tanto mi piacerebbe poter vedere dove andrà.

    RispondiElimina
  6. Assolutamente d’accordo con te Susy!!! ❤️ Il libro non l’ho letto però quasi quasi lo recupero;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che ti piacerà molto Ely è una bellissima storia

      Elimina