mercoledì 25 maggio 2016

Recensione: Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum

Ciao a tutti lettori e lettrici.
Ho finalmente letto questo libro che vedo dappertutto e che mi ha incuriosito da subito appena l'ho visto.
Devo ringraziare la De Agostini per avermi fatto avere una copia digitale del romanzo che, confesso, ho divorato in pochissimo tempo.



Trama

Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…

Questo titolo è così perfetto per questa storia che mi ha lasciata col sorriso sulle labbra.

Abbiamo Jessie la voce narrante, una ragazza la cui vita non è stata delicata con lei. Ha perso sua madre e suo padre l'ha costretta a trasferirsi in un'altra città perchè ha sposato un'altra donna. E' tutto nuovo per lei, in questa nuova scuola dove non conosce nessuno, ha anche un fratellastro Theo che però non la degna di considerazione. E Rachel la nuova moglie di suo padre non riesce a starle simpatica.
Si sente sola, sperduta e poi cominciano ad arrivare delle mail che poi diventano chat di qualcuno che si firma Perfetto Sconosciuto. Lui le da dei consigli e lei comincia a sentirsi meno sola.
Le loro conversazioni virtuali durano per molto tempo fino al momento della svolta quando l'identità di PS verrà finalmente svelata.

Una storia dolce e carina, che si legge in fretta perchè la scrittura è scorrevole e piacevole.
Ammetto di aver capito abbastanza in fretta chi fosse PS, perchè è abbastanza scontato. L'autrice ha poi cercato di spostare l'attenzione su altri ma era chiaro (beh almeno per me) chi fosse il vero PS e alla fine anche Jessie l'ha capito e ne è rimasta felice. Infondo era quello che voleva e PS è decisamente la persona giusta per lei.

Ho adorato il giochino di PS e Jessie e penso sia la cosa più carina e originale da fare per poter conoscere una persona.

Trovo sempre bello quando si parla di storie che cominciano con una comunicazione scritta, in questo caso non si tratta di lettere, ma di messaggi. Questo perchè siamo nel mondo moderno dove chiunque ha un telefono e varie applicazioni per poter parlare. Mi piace come il loro rapporto diventa più profondo man mano che si conoscono. A volte è più facile parlare attraverso uno schermo perchè scrivere le parole è molto più facile che dirle apertamente. Soprattutto se si tratta di persona introverse come Jessie che si stanno lentamente ricostruendo una vita.

La storia è molto semplice, carina e anche dolce. A volte Jessie si lamenta un pò troppo e di solito le protagoniste come lei non le sopporto, in questo caso però non mi ha dato troppo fastidio forse per la sua giovane età e perchè questo malumore non era espresso in maniera esagerata.

Mi sono piaciuti anche i personaggi secondari come la mitica Scarlett la migliore amica di Jessie che ha dovuto lasciare a Chicago ma che è sempre presente nella sua vita.
Mi è piaciuto molto anche il personaggio di  Theo. Dopo l'iniziale diffidenza, ho apprezzato il suo personaggio e mi sarebbe anzi piaciuto che fosse un pò approfondito.

Un libro molto carino e adatto a chi ama le storie a lieto fine come me.


Valutazione 4/5










10 commenti:

  1. Ciao Susy! Ho sentito parlare così bene di questo libro che sicuramente lo leggerò, ho proprio bisogno di una bella lettura leggera =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco Jess, hai centrato la parola giusta: leggera.
      E' carina e semplice, senza tante pretese che però lascia col sorriso sulle labbra :)

      Elimina
  2. Sono contenta che sia piaciuto anche a te. Teoricamente avrei superato da un bel po' l'età per gli YA ma questo è davvero delizioso e quando la DeA mi ha proposto di leggerlo non ho esitato un secondo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ophelie,
      Si anch'io l'ho superata da un pezzo in ih ma mi piace lo stesso questo genere. È una lettura molto carina

      Elimina
  3. Sempre più convinta di volerlo leggere!

    RispondiElimina
  4. Mmm mi intriga molto adesso so o curiosa...come si fa??? Devo prenderlooooo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah. Ti capisco benissimo veronica. Sicuramente sarà una lettura piacevole

      Elimina
  5. Ciao Susy!!
    QUesto libro sta davvero spopolando! Mi sa che ho fatto bene a metterlo in lista!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai fatto benissimo Jasmine, è proprio carino

      Elimina