venerdì 19 aprile 2019

Recensione: Verso il frastuono del caos di Carmen Jenner

Ciao a tutti amici lettori.
In questa lunga settimana librosa, chiudiamo la settimana con una storia particolare e molto profonda che ho apprezzato tanto leggere.

Grazie alla Hope Edizioni per la copia omaggio

Trama
Jake Tucker è un uomo a pezzi. A ventidue anni, ingenuo e inquieto, si è arruolato nel Corpo dei Marines. Nove anni e quattro missioni dopo, Jake ritorna sul suolo americano, anche se la sua mente è rimasta saldamente radicata nelle sabbie dell'Afghanistan, insieme agli uomini che non ce l'hanno fatta. Ferito, annientato e gettato via dalla guerra, Jake ha come compagnia solo il suo cane, Nuke, una sindrome da stress post- traumatico e il senso di colpa del sopravvissuto. Per nove anni non è passato istante senza chenon si sia chiesto quando per lui sarebbe stato l'ultimo giorno, ma c'è ben poco conforto nel fatto che sia ancora vivo, quando nessuno del suo plutone lo è più.Ellie Mason non ha tempo per gli uomini spezzati dalla vita. E' troppo impegnata a cercare di portare del cibo in tavola. E' fare fronte alle esigenze di Spencer, suo figlio, affetto da autismo, talvolta è come combattere dietro le linee nemiche. Come se destreggiarsi nei campi minati dell'essere una madre singole non fosse sufficiente, Ellie si sente attratta da quel tranquillo Marine, solitario quanto lei. Ma ha già amato uomini traumatizzati, e ne è uscita straziata.
Fin da quando ho letto questa trama e quando ho saputo che quest'autrice sarebbe stata presente al Rare, ho subito capito che dovevo leggere questa storia.
Intensa è esattamente l'aggettivo adatto per descrivere questo libro così ricco di emozioni. Mentre leggevo si alternavano emozioni diversi fino a quando, a fine lettura, ce n'è stata una sola: la pace.

giovedì 18 aprile 2019

Blogtour. La sorella perduta di Kate Furnival: Intervista ai personaggi

Ciao a tutti amici lettori.
Avete cominciato a occuparvi della caccia alle uova? Manca pochissimo a Pasqua e confesso di avere già il mio uovo pronto che aspetta solo di essere mangiato. Sono curiosa anche della sorpresa però, perchè è anche quella la bellezza dell'uovo. Spero sia bella, ma intanto parliamo d'altro altrimenti mi viene voglia di scartare l'uoovo prima del tempo e invece occupiamoci dell'argomento del giorno.
Oggi sono felice di partecipare al blogtour di un libro davvero intenso e particolare.


Ringrazio la Sperling per la copia omaggio e Francesca di Libri, libretti, libracci per la grafica.

Trama

Due gemelle molto diverse. Un terribile segreto che le divide e le unisce. Una grande storia di coraggio e amore. Parigi, 1930 Romaine Duchamps si ritrova da sola in una stanza, con il padre morente riverso sul pavimento, e le mani sporche del suo sangue. Non ha idea di cosa sia successo. Saranno le bugie della sorella gemella Florence, poco dopo, a salvarla dalle accuse e dalla ghigliottina. Otto anni più tardi, Romaine, passionale e irrequieta, vive una vita di viaggi e amori tra le spiagge mediterranee della Spagna e il freddo Atlantico, in un'Europa sempre più scossa dai venti di guerra. Seguendo una delle sue molte passioni, diventa aviatrice, decisa a usare l'abilità di pilotare gli aerei per consegnare pacchi e viveri quando le bombe cominciano a cadere. La sorella, dal canto suo, è rimasta a Parigi, dove ha sposato un potente politico. Due donne completamente diverse, legate non solo dal sangue, ma anche dal segreto di quello che è successo anni prima in quella stanza... E quando la guerra minaccerà di portare via ciò che hanno di più caro, entrambe dovranno trarre forza dal segreto che le unisce, e trovare il coraggio di ascoltare il legame del sangue per cercare finalmente la verità.
Come ho detto prima, intenso è l'aggettivo giusto per questa storia.

mercoledì 17 aprile 2019

L'angolo Vintage 2.0 Recensione: Isola di neve di Valentina D'Urbano

Ciao a tutti amici lettori.
Oggi è il 17 e riprendo una Rubrica di cui non vedevo l'ora di partecipare. Gli altri mesi non sono riuscita a prendere parte dall'evento perchè la data stabilita cadeva di domenica, ma questa volta eccomi pronta per partecipare a L'angolo Vintage 2.0
Nato da un'idea di Chiara La lettrice sulle nuvole ogni mese tutte le blog partecipanti sceglieranno un libro da leggere a piacere nella loro libreria. Libri che spesso vengono dimenticati una volta comprati perchè ci si concentra sulle letture nuove. Un grazie a Dolci per la creazione del banner e del calendario che trovate a fine post.


Per l'occasione ho deciso di prendere un libro che sostava da un pò nella mia libreria. Una storia che mi ha tenuto col fiato sospeso per tutta la durata della lettura e, considerando che il libro di pagine ne ha tante, è stata una vera impresa respirare alla fine.

Trama

2004. A ventotto anni, Manuel si sente già al capolinea: un errore imperdonabile ha distrutto la sua vita e ricominciare sembra impossibile. L'unico suo rifugio è Novembre, l'isola dove abitavano i suoi nonni. Sperduta nel mar Tirreno insieme alla sua gemella, Santa Brigida - l'isoletta del vecchio carcere abbandonato -, Novembre sembra il posto perfetto per stare da solo. Ma i suoi piani vengono sconvolti da Edith, una giovane tedesca stravagante, giunta sull'isola per risolvere un mistero veccchio di cinquant'anni: la storia di Andreas von Berger - violinista dal talento straordinario e ultimo detenuto del carcere di Santa Brigida - e dalla donna che, secondo Edith, ha nascosto il suo inestimabile violino. L'unico indizio che Edith e Manuel hanno è il nome di quella donna: Tempesta.
1952. A soli diciassette anni, Neve sa già cosa le riserva il futuro: una vita aspra e miserabile sull'isola di Novembre. Figlia di un padre violento e nullafacente, Neve è l'unica in grado di provvedere alla sua famiglia. Tutto cambia quando, un giorno, nel carcere di Santa Brigida viene trasferito uno straniero. La sua cella si affaccia su una piccola spiaggia bianca e isolata su cui è proibito attraccare. E' proprio lì che sbarca Neve, spinta da una curiosità divorante. Andreas è il contrario di come lo ha immaginato. E' bellissimo, colto e gentile come nessun uomo dell'isola sarà mai, e conosce il mondo al di là del mare, quel mondo dove Neve non è mai stata. Separati dalle sbarre della cella, i due iniziano a conoscersi, ma fanno un patto: Neve non gli dirà mai il suo vero nome. Sarà lui a sceglierne uno per lei.
Premetto subito col dire che questa recensione sarà un pò diversa dalle altre, perchè cercherò di non parlare troppo nella storia per non fare spoiler. Questo è uno di quei libri che va letto, assaporato e vissuto fino in fondo perchè solo così si riesce a capire veramente il significato che cela.

martedì 16 aprile 2019

Review Tour. Recensione: La Cenerentola Sbagliata di Aya Ling

Ciao a tutti amici lettori.
Come procede la vostra settimana? Io correndo come sempre e anche se siamo a mercoledì non vedo l'ora che arrivi sabato per un pò di relax.
Oggi però rallegriamo la giornata parlando di qualcosa di bello: un Review Tour.


A fine post troverete il calendario per seguire tutte le tappe del tour, mi raccomando di seguirle tutte. Oltre alla recensione inoltre troverete un approfondimento sul libro, quindi scorrete il post fino in fondo!

Ringrazio Tania di My Crea Bookish Kingdom per la grafica e la Hope Edizioni per la copia omaggio.


Trama

Quando Kat strappa accidentalmente un vecchio libro illustrato, viene magicamente trasportata nel mondo di Cenerentola – come Katriona, una delle brutte sorellastre! La vita si è capovolta adesso che è una signora nobile di nascita e deve imparare come sopravvivere alla stagione mondana, compreso passare attraverso la porta indossando una gonna con un enorme cerchio di metallo. Per tornare indietro, dovrà completare la storia, dritta fino al lieto fine, ma tutto sembra essere a suo sfavore: l'altra sorellastra è bella da impazzire, la fata madrina è introvabile e il principe, nonostante sia incredibilmente sexy, detesta apertamente i balli. Potrà mai tornare nel mondo attuale?
Ormai lo sapete, quando si tratta di favole la mia attenzione è catturata all'istante. Ecco perchè ho accettato al volo di leggere questa storia, e poi la cover non è bellissima?

lunedì 15 aprile 2019

Blogtour. L'odore della casa degli altri di Bonnie Sue- Hitchock Presentazione e Incipit

Ciao a tutti amici lettori.
Passata una Buona Domenica delle Palme?
Pronti a cominciare una nuova settimana?
Io ogni lunedì mi riprometto che devo partire carica così da sopportare meglio l'influsso di questa giornata che proprio non mi piace e spero di riuscirci.
Oggi però cominciamo la settimana in bellezza però apro con piacere un blogtour che comincia proprio oggi.


Ringrazio la Rizzoli per la copia omaggio e Francesca di Libri, libretti, libracci per la grafica


Trama

Alaska, anni Settanta. In una terra magnifica e ricca di risorse, ma difficile e spaccata da profondi contrasti sociali, le vite di quattro ragazzi stanno per incrociarsi. Ruth porta dentro di sè un segreto che non potrà nascondere per sempre, per lei l'amore è un ricordo lontanissimo ma non per questo meno vivo, e vorrebbe contare per qualcuno. Dora invece, per cui la famiglia è un fardello doloroso, vorrebbe solo essere invisibile, per poi scoprire che un dolce preparato con amore da una madre può essere il più prezioso dei regali. Alyce più di ogni altra cosa ama danzare, ma non ce la fa a deludere suo padre per inseguire i propri sogni, dividendosi tra la ballerina leggiadra che danza sulle punte e la ragazza lucida e fredda che pesca e sventra salmoni. Hank è ancora giovane ma deve prendersi cura dei suoi fratelli; con loro fugge di casa in cerca di un futuro migliore, e proprio quando tutto gli sembra perduto e inutile, torna a lottare grazie alle lacrime di una ragazza sconosciuta. 
Questa cover ha attirato subito il mio interesse e la trama un pò particolare mi ha fatto pensare che doveva essere una storia davvero interessante da leggere.