martedì 10 luglio 2018

Review Party. Recensione: Il sognatore di Laini Taylor

Ciao a tutti amici lettori.
La settimana per quanto riguarda le recensioni comincia decisamente col botto perchè partecipando a questo grande Review Party ho fatto la conoscenza di un'autrice che mi ha davvero sorpreso in positivo.


Devo subito ringraziare la mia amica Ely per avermi spinta ad accettare, senza di lei non avrei mai preso l'iniziativa, Grazia per aver organizzato l'evento e creato il banner e infine un grazie alla Fazi Editore per aver inviato una copia digitale.

Trama

In un mondo indefinito, devastato dai postumi di una guerra fra dèi e uomini, il piccolo Lazlo Strange, orfano, viene allevato da monaci arcigni che tentano con la forza di strappare il germe della fantasia dalla mente del bambino. Ma Lazlo è nato sognatore. Rimane impressionato dai racconti di un anziano monaco, che parlano di una misteriosa città, un luogo di cui si è persa la memoria ma nel quale è accaduto qualcosa di tragico, qualcosa di enorme. Conoscere questa città, chiamata Pianto, diventa il suo sogno, la sua ossessione. Anni dopo, ormai ventenne, Lazlo lavora come bibliotecario; passando tutto il suo tempo fra libri e documenti, appaga la sua sete di ricerca e di storie. Finchè un giorno arriva nientemeno che una delegazioni di guerrieri proveniente proprio dalla mitica Pianto, guidata a un comandante soprannominato il Massacratore degli Dei, il quale spiega che sta girando per tutto il territorio alla ricerca di uomini e donne in possesso di capacità intellettuali e manuali che possano servire a ricostruire la città, devastata dalla guerra. Lazlo chiede di essere arruolato e ottiene il posto. Inizia così un viaggio avventuroso verso la meta in cui ambisce fin dall'infanzia.
Piccolo appunto lo faccio subito su cover e titolo. Sono davvero perfetti entrambi, semplici eppure d'impatto rendono perfettamente l'idea della storia e li adoro davvero.
Lo sapete non sono un'amante del fantasy, temo sempre che la scrittura del fantasy sia pesante e noiosa e non è proprio il mio genere preferito.
Però Ely mi ha parlato benissimo di quest'autrice e dal momento che le nostre opinioni ogni volta coincidono, mi sono lasciata convincere.
A fine lettura, posso dire non solo di aver fatto benissimo ma che quest'autrice devo assolutamente recuperarla in altri suoi scritti.

Il suo stile è così poetico che ti lascia immedesimare nella storia non appena cominci a leggerla.
L'ambientazione è meravigliosa e c'è tanta descrizione che davvero ti sembra di essere lì con i personaggi, a vivere con loro le avventure, le gioie, i dolori. E' fantastica questa cosa perchè non tutti gli autori ne sono capaci, credo sia davvero un dono e lei ce l'ha. Ha un modo di descrivere, di raccontare che non ti lasciano indifferente e ritrovarmi nel cuore della storia è stato più facile e immediato di quello che credevo.
La narrazione è in terza persona e sebbene ormai prediliga invece la prima persona, devo dire che qui l'ho trovata perfetta e adeguata alle circostanze perchè mi ha permesso di avere una visuale più ampia di tutto quello che succedeva.
Da una parte abbiamo Lazlo, un protagonista che mi è piaciuto da subito. E' gentile, generoso anche con chi non dovrebbe e poi è un'amante dei libri come poteva non essermi simpatico al primo impatto? E' un ragazzo semplice e molto umile, e nonostante la sua conoscenza del mondo sia limitata alle sue amate letture ogni decisione che prende è ricca di buon senso e guidata dal cuore.
Lazlo è un protagonista da apprezzare, da ammirare col passare delle pagine e che suscita molta tenerezza. I vari cambiamenti cui è soggetto nel corso della storia, arricchiscono ancora di più un personaggio che ha sole note positive da segnare.


E poi c'è lei. Sarai. Sarai è un personaggio particolare, dirvi tutto di lei significherebbe svelarvi troppo della storia e invece credo che questa sia una di quelle letture che sia giusto assaporare a fondo, con calma perchè lei è di certo un personaggio che vi stupirà.
Non è la classica protagonista, il mio primo impatto con lei non è stato di simpatia immediata come con Lazlo però nel corso delle pagine l'ho compresa, l'ho apprezzata e mi è piaciuta molto.
Il legame che crea con Lazlo non è solo particolare, è unico ed è così diverso da tutti i legami che si possono creare tra un ragazzo e una ragazza che ne sono rimasta davvero affascinata. Ogni loro scena insieme enfatizzava il concetto di purezza, di semplicità e ne ho adorata ogni singola parola.
Non sono mancati i cattivi della storia, i prepotenti e anche quelli fissati con i loro pregiudizi perchè a volte non andiamo oltre le apparenze e ci lasciamo condizionare da preconcetti inculcati fin dalla più tenera età. E' giusto invece, crescendo, sviluppare idee proprie, ragionare con la propria testa e farsi un'opinione personale di ogni situazione perchè in quel modo l'idea è tua non quella di un'altra persona che hai fatto tua.
Lazlo e Sarai sono cresciuti con tante convinzioni, hanno dato per scontato che ogni storia loro raccontata fosse vera, ma cosa succede quando si rendono conto che in realtà le cose possono andare diversamente? Cosa accade quando tutto quello in cui hai sempre creduto si ribalta e si modifica senza che tu possa farci niente?
Forse da soli non tanto, ma insieme si può fare molto. Insieme si può davvero fare tutto.
Una storia davvero avvincente dove l'attenzione si sposta dai personaggi principali a quelli secondari che però hanno la loro importanza. Una storia ricca di dettagli che mi ha davvero catturata.
Adesso però c'è un problema, un grande grandissimo problema: come farò ad aspettare il seguito?
Sì, perchè purtroppo questa storia non è autoconclusiva e il modo in cui finisce ti fa letteralmente trattenere il respiro.
 Non vedo l'ora di leggere il seguito, non vedo l'ora di essere trasportata di nuovo nel mondo della Taylor, non vedo l'ora di sapere cosa succederà adesso.
Spero che il seguito non si faccia attendere troppo!

Valutazione 4/5


Intanto vi lascio il calendario dell'evento così potete recuperare tutte le tappe e poi ovviamente vi aspetto nei commenti.








14 commenti:

  1. Anche io lo sto leggendo, e concordo con te su tutto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Curiosa di sapere cosa ne pensi Gresi!

      Elimina
  2. Io ancora non mi capacito per il finale... Veramente col botto! Chissà cosa ci aspetta nel prossimo calitolo! 😍 Bellissima recensione, concordo su tutto!

    Tania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tania!
      Quel finale fa davvero voglia di leggere subito il secondo vero? Non vedo l'ora di leggerlo

      Elimina
  3. dobbiamo fare il conto alla rovescia. Non si può aspettare, è difficilissimo.
    Sono contenta che ti sia piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Chiara mi è piaciuto molto e ora aspettiamo pazienti...

      Elimina
  4. Come sono felice che ti sia piaciuto Susy, è vero lo stile di Laini è unico e spero che anche la Chimera saprà conquistarti come il sognatore *___* La recensione è bellissima davvero! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai la mia curiosità è alle stelle grazie a te quindi lo leggerò perchè non è se, ma quando te lo dirò sicuramente

      Elimina
  5. Sono felice che ti sia proposta Susy e anche che ti sia piaciuto!
    Adesso facciamo il countdown per il prossimo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grazia!
      Mille grazie per avermi permesso di partecipare a questo review, è stata una bellissima scoperta e si il countdown dobbiamo farlo assolutamente!

      Elimina
  6. Ciao Susy, sono impaziente anche io di leggere questo libro nonostante il fantasy non sia il mio genere. Ne ho sentito parlare molto e bene e in questa recensione sembri così entusiasta che mi hai contagiato xD voglio leggerlo subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di averti incuriosita Maria.
      Peccato solo che non sia concluisivo questa purtroppo è se vogliamo dirlo l'unica pecca del libro

      Elimina
  7. La collega di blog mi sta imponendo di comprarlo (anche lei lo ha letto) Ahahahah E in effetti, l'estratto mi aveva già convinta in proposito XD Però, visto che sono allergica alla pazienza, aspetto prima il seguito... Poi li acquisterò in blocco ;)

    P.S.: Jackdaw mi ha suggerito di leggere pure "La chimera di Praga", la prima trilogia di Laini Taylor che l'autrice ha pubblicato con la collana lainya ;) <3 Magari anche questa serie ti saprà stupire positivamente :D

    RispondiElimina
  8. Devo proprio recuperare quella triologia, questa mi è piaciuta molto e si ti consiglio di aspettare il seguito quindi mi auguro che mi colpirà in maniera positiva anche l'altra

    RispondiElimina