martedì 4 luglio 2017

Recensione: Paper Princess di Erin Watt

Ciao a tutti amici lettori.
Con queste temperature troppo calde, voglio parlarvi di un libro che ho deciso di leggere dopo averne sentito parlare davvero tanto.
Si sono scatenate polemiche, alcuni lo hanno amato, altri l'hanno detestato e non sapendo bene da che parte schierarmi, la cosa migliore da fare è stata quello di leggerlo per farmi un'opinione mia.
Mi è piaciuto? Scopriamolo insieme.

Trama

A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore. Finchè, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito da sartoria dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonchè il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d'ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di divere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come la carta. Ed è diffidente e furiosa. Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e ... Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un'intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo un bacio rubato, che innescherà un'irrastabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio. Per non scottarsi, Ella dovrà imparare presto le regole del gioco ...
L'unione di due autrice e quindi un racconto a quattro mani non sempre dà dei bei frutti (vedi Flower) invece qui si nota poco l'unione e il risultato finale è una storia completa e unica.


La voce narrante è quella di Ella una protagonista fuori dal comune. Nononostante non abbia raggiunto la maggiore età, ha conosciuto la fame, la disperazione e la solitudine. Non ha mai conosciuto suo padre e sua madre è morta da poco, per pagare le sue spese mediche è stata costretta a fare qualcosa che tutti si vergognerebbero, ma lei no perchè sa che l'ha fatto per una giusta causa.
Per due anni se l'è vista da sola dopo la morte di sua madre e poi appare Callum un uomo ricco che le dice di essere il suo tuore legale. Per Ella questo è un sogno ad occhi aperti perchè non dovrà mai più preoccuparsi di arrivare a fine settimana con il misero stipendio che guadagna, non dovrà avere paura di avere la pancia vuota ma è ancora diffidente perchè sa che al mondo nessuno fa niente per niente e lei è convinta che sotto quella facciata gentile Callum Royal nasconda altro.
Se ne rende ben presto conto quando a casa Royal fa la conoscenza dei suoi cinque futuri "fratelli" che la trattano tutti con ostilità e rendono davvero complicato il suo inserimento a scuola e in quella città nuova per lei.

Di facciata i Royal appaiono come la famiglia ricca, unita e potente ma Ella vivendoci a stretto contatto si rende conto che la verità è un'altra. Quella famiglia è spezzata dopo che Maria, la moglie di Callum, è morta e ogni ragazzo supera a modo suo quella perdita ancora così dolorosa.
Suo malgrado Ella si ritrova a dover gestire tanta rabbia repressa, tanto odio mal tenuto e tanta tristezza, sentimenti che conosce bene e che forse le fanno comprendere bene quella famiglia particolare e imperfetta.
L'ultima cosa che avrebbe voluto era quella di provare qualcosa per qualcuno come Reed Royal, ma il suo cuore decide per lei molto tempo prima del suo cervello e ben presto si ritrova spacciata e tra segreti, bugie e mezze verità la sua storia prosegue tra alti e bassi fino a un segreto inconfessabile che viene svelato alla fine.


Leggere questa storia è stato semplice perchè lo stile è scorrevole e si legge con facilità.
Tuttavia ho storto un pò il naso per il linguaggio usato, alcune volte mi è sembrato un pò troppo sboccato e anche esagerato. La storia non è orginale perchè sa un pò di già letto, ma proseguendo la lettura si viene così immersi nella storia da lasciare in secondo piano tutto il resto.
Trovo Ella una protagonista atipica perchè sa rispondere per le rime, non si fa mettere i piedi in testa da nessuno e sopravvive nel modo che le risulta più facile: lottando.
Mi è piaciuto il suo personaggio mentre Reed è ancora tutto da scoprire, mi sarebbe piaciuto leggere qualche pov anche suo per farmi un'idea di cosa gli passasse per la testa.
Tra gli altri personaggi che ho apprezzato devo dire che Easton mi ha fatto sorridere molto e credo che ci sia molto da dire su di lui ma sulla famiglia Royal in generale.

E cosa dire poi del finale? Lascia col fiato sospeso, ma trattandosi di una serie non poteva essere altrimenti. Diciamo che la fine un pò l'avevo intuita ma leggerla e confermare i miei sospetti è stata tutt'altra cosa.

A parte piccole cose quindi è una serie che suggerisco di leggere a chi ama questo genere, consiglio infatti di non limitarsi soltanto all'inizio dove sembra tutto già visto e troppo stereotipato ma di andare avanti per vedere oltre.
Non per niente io mi sono già fiondata sul secondo libro, ormai sono troppo curiosa di vedere cosa succede.


Valutazione 4/5







10 commenti:

  1. Ciao! :) Questo è davvero un libro molto chiacchierato e ammetto di essere molto curiosa anch'io. Spero di riuscire a leggerlo presto, per potermene fare un'idea!
    E sono contenta che ti sia piaciuto. Quello che hai scritto su Ella mi ha fatto venire ancora più curiosità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Siannalyn,
      allora se lo leggi fammi sapere. E' parecchio chiacchierato è vero, io lo volevo già prima di tutto quello che si è detto e ora posso dire di aver fatto bene :)

      Elimina
  2. Sono contenta che non ti sia fermata ai giudizi degli altri, farsi un'opinione propria è sempre la scelta più saggia.
    Per quanto riguarda Paper Prince, avrai il pov di Reed che tanto desideri xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono daccordo con te Jessica anche perchè il giudizio è molto soggettivo.
      Sii! Ho iniziato Paper Prince e già dal primo capitolo c'è il pov di Reed ^:^

      Elimina
  3. Ciao Susy!!! Che storia particolare..a me sembra abbastanza originale però ovviamente solo leggendo lo si può dire. L'ho trovata molto interessante la tua recensione e mi hai incuriosita parecchio! Non è forse il mio genere preferito ma perché non metterlo in allegato per il momento più opportuno!!😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nik,
      si secondo me devi fare come ho fatto io. Leggerla e farti un'idea tua perchè è la cosa migliore in questi casi. Poi nel caso la leggi, fammi sapere ;)

      Elimina
  4. Sono contenta che anche tu sia entrata a far parte delle folle famiglia allargata dei Royal...benvenuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, mi sono unita anch'io :)

      Elimina
  5. oh Susy è piaciuto anche a te! Che bello. Anche io ho apprezzato Easton, la sua simpatica è coinvolgente. Non vedo l'ora di andare avanti con la serie. Ed è giusto per me farsi un'idea propria, lasciando perdere ogni polemica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CIao Chiara,
      si la penso come te, è molto meglio decidere personalmente se piace oppure no un libro e in questo caso mi è piaciuto tant'è vero che mi sono fiondata subito sul secondo :)

      Elimina