giovedì 8 marzo 2018

Review Party. Recensione: Il segreto di Eva di Amy Harmon

Ciao a tutti amici  lettori.
BUONA FESTA DELLA DONNA

Come San Valentino, anche la Festa della Donna per me andrebbe celebrata ogni giorno però si respira aria di mimosa in giro ed è piacevole.
In questa giornata particolare e per alcuni davvero importante, vi voglio parlare di un libro uscito proprio oggi che ha una protagonista femminile davvero interessante da scoprire.
Grazie alla Newton per la copia digitale, oggi infatti partecipo al Review Party dell'ultimo libro di Amy Harmon. Ringrazio La spacciatrice dei libri (Grazia) per avermi coinvolta

Ho letto tutti i libri di Amy Harmon e quindi non potevo lasciarmi sfuggire questa sua nuova storia.
Mi piace molto quest'autrice perchè in ogni sua storia lancia un messaggio positivo che non dimentico una volta finita la lettura. A distanza di tantissimo tempo, per esempio ricordo ancora le cinque cose belle di Hai cambiato la mia vita (cliccare sul titolo per la recensione) ed è un bel pro memoria.
Questo libro però è molto diverso dai suoi soliti, io l'ho sentito più vero e mi ha donato tante, ma proprio tante emozioni.

Trama

Da bambina, Eva Rosselli e Angelo bianco sono cresciuti come una famiglia ma divisi per circostanze e religione. Con il passare degli anni, i due si ritrovano innamorati. Ma la chiesa chiama Angelo e, nonostante i suoi sentimenti profondi per Eva, sceglie il sacerdozio. Ora, più di un decennio dopo, Angelo è un prete cattolico ed Eva è una donna che non sa dove rivolgersi. Con la chiusura della Gestapo, Angelo nasconde Eva tra le mura di un convento, dove Eva scopre di essere solo uno dei tanti ebrei che vengono ospitati dalla Chiesa cattolica.Ma Eva non può nascondersi in silenzio, in attesa di liberazione, mentre Angelo rischia tutto per tenerla al sicuro. Con il mondo in guerra e tanti bisognosi, Angelo e Eva affrontano una prova dopo l'altra, una scelta dopo un'angosciosa scelta, finchè il destino e la fortuna non si scontrano definitivamente, lasciandoli con la decisione più difficile di tutti.
Già dalla trama si capisce che non è una lettura leggera, ma certo non immaginavo di appassionarmi così tanto a questa storia e che mi colpisse così tanto.

Comincio subito col dire che cambiare titolo e cover al libro mi è piaciuto poco perchè i due personaggi non sono come quelli raffigurati che danno un'idea diversa, molto. Quella a fianco è la cover originale con anche un titolo diverso che forse ci mostra il vero libro, la vera storia.
Ormai però sappiamo che cover e storia centrano poco quindi se andiamo oltre, possiamo scoprire una storia davvero bella e attentamente raccontata.

Se dovessi raccontare questa storia con tre aggettivi direi: commovente, straziante e bellissimo. Si distacca dai suoi soliti libri ma non per questo perde, anzi è davvero stupendo e ho adorato ogni singola pagina.

Leggere un libro che racconta le vicende della guerra è sempre un colpo al cuore. A volte tendiamo a non pensare a quello che realmente è successo perchè fa male, perchè ci mette angoscia ma è la verità e come tale va ricordata.
L'autrice ci mostra un mondo corrotto da ignoranza e cattiveria dove gli ebrei erano trattatati nel peggior modo possibile solo perchè appartanenti a una religione diversa. Intere famiglie costrette a fuggire, a nascondersi per poter sopravvivere e molti, moltissimi di loro non ce l'hanno fatta a raccontare la loro storia perchè hanno perso la vita a causa di persone malvagie e senza cuore.
Eva, la protagonista è ebrea e quindi la sua sorte sembra già segnata. E' una bambina allegra e piena di vita nonostante non abbia mai conosciuto sua madre ma l'affetto di cui è circondata la fa crescere serena e felice. Quando incontra Angelo per la prima volta è convinta che lui rappresenterà il fratello che non ha mai avuto. Non le importa che Angelo sia cattolico e lei ebrea, per lui è un amico sincero e un fratello leale. Quello che non immagina è che i sentimenti per Angelo cambino e in maniera totale, non riuscirà più a guardarla come fratello perchè sente di amarlo profondamente.
Anche Angelo prova le sue stesse cose, ma le idee che gli sono state inclucate e la voglia di fare del bene lo fanno combattere contro i suoi stessi sentimenti e per questo sceglie il sacerdozio spezzando il cuore di entrambi.
Può un amore vero e puro battere contro l'amore verso la Chiesa?
Diciamo che questa tematica è stata affrontata più volte in televisione e nei libri e non credo ci sia una risposta giusta nè una sbagliata, penso che dipenda soprattutto dalla persona in questione, da quello che realmente prova. Non giudico nè condanno Angelo, lui impersona perfettamente l'uomo indeciso con il cuore diviso che non sa scegliere perchè ama profondamente entrambe.
La sua scelta sarà dettata solo dal suo cuore e seguendolo infatti si sentirà finalmente in pace, sereno e pronto a donare tutto se stesso.

Angelo è un bellissimo personaggio. Imperfetto ma anche un eroe, uno di quelli con la E maiscuola perchè il suo aiuto salverà moltissime vite e donerà il sorriso a tantissime persone.
Eva all'inizio sembra un personaggio infantile e anche un pò immaturo, ma poi nel corso degli anni cresce e diventa determinata ad aiutare gli altri fiera delle sue origini e del suo amore per Angelo.



In un'ambientazione cruda e violenta, l'autrice è riuscita a descrivere benissimo lo stato d'animo e l'angoscia di quel periodo. C'è stato un momento in cui leggendo la storia mi è salita un'ansia e una paura per i protagonisti che mi ha tenuta incollate alla pagine fino a tardi pur di vedere cosa succedeva.
Ho tirato un sospiro di sollievo alle scene finali e ho trovato meraviglioso e realistico il loro incontro dopo tantissimo tempo. La situazione non era l'ideale, il momento era cruciale eppure il loro sentimento era così forte che tutto è passato in secondo piano anche perchè non era soli.
L'angoscia di quel periodo è evidente in ogni rigo, la sofferenza, l'impotenza e mi è sembrato di viverlo insieme ai personaggi.
Un libro davvero bello che mi ha colpita profondamente e che mi ha fatto riflettere molto.
L'autrice è stata brava non solo ad ambientare una storia in quel periodo senza apparire noiosa, ma anche a regalarci un lieto fine dolce e meritato dopo tanta ingiustizia e sofferenza.
Ho adorato l'epilogo e continuo a ripetere che sia davvero importante in ogni storia che leggo.
Consigliato a chi cerca una storia vera che tratta temi forti, ma importanti. Adatto a chi cerca una storia dove l'amore vince su tutto e perfetto per chi ama le storie che donano un messaggio profondo e impegnativo: la storia di Amy Harmon è proprio questo.
Se non si fosse ancora capito, ho adorato questa storia che merita davvero di essere letta.

Valutazione 5/5









24 commenti:

  1. mamma mia che recensione! se prima volevo leggerlo adesso non vedo l'ora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che le leggerai presto Chicca perchè come si è capito io l'ho adorato!

      Elimina
  2. Susy abbiamo scritto più o meno le stesse cose, abbiamo provato le stesse sensazioni! La Harmon ancora una volta ha scritto un piccolo gioiellino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Completamente daccordo con te Chiara... ancora una volta ^_^

      Elimina
  3. Mi ispira da morire! Devo troppo leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscendo un pò i tuoi gusti Mara credo proprio che ti piacerà

      Elimina
  4. Ciao Susy, tanti auguri per la Festa della Donna! L'autrice è amatissima da tante di voi "colleghe blogger"...dovrei proprio decidermi a leggere qualcosa di suo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      auguri anche a te.
      Beh si è molto brava e in questo libro diverso dai soliti è ancora meglio

      Elimina
  5. La pensiamo allo stesso modo!
    Il titolo mi ha lasciata interdetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non centra un bel niente come la cover. Fortuna che noi andiamo oltre. Grazie per avermi coinvolta

      Elimina
  6. Ciao Susy, buona festa della donna! Il libro della Harmon mi ispira tantissimo e credo che lo leggerò :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri anche a te Ariel.
      Potrebbe proprio piacerti, poi leggerò volentieri il tuo pensiero

      Elimina
  7. Ciao Susy, che bella recensione. La scrittrice con questo libro mi ha spiazzata perché, come dici giustamente, è stato un colpo al cuore. Splendido romanzo e, come mi sono sempre detta, mai rinunciare alla possibilità di leggere un libro di Amy Harmon.
    Un abbraccio ❣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosalba.
      Sono daccordo con te. Ho adorato tanto questo libro e sono felice di averlo letto

      Elimina
  8. Ciao stupendo blog! Ho deciso di seguirti subito, io ti aspetto presso lacantastoriedeiboschi.blogspot.it 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diletta,
      benvenuta.
      Passo volentieri da te

      Elimina
  9. Ciao Susy sembra veramente interessante me lo segno!
    Ciao,
    Annalisa
    Lettrice di Libri

    RispondiElimina
  10. Ciao Susy!👋 Piacere di conoscerti, non ho mai letto nessun libro di Amy Harmon, devo recuperarli!😊 Bello il tuo blog, adoro leggere, mi iscrivo come tua lettrice fissa su Blogger. Se vuoi farmi visita o ricambiare ➡ http://gattaracinefila.blogspot.it/
    PS: bella la tua gatta!😽

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanessa,
      benvenuta nel mio angolino, passo volentieri da te.
      In realtà è un maschio il mio gatto :P ma grazie lo stesso

      Elimina
  11. Quanto l’ho adorato Susy! ❤️❤️❤️😍

    RispondiElimina
  12. Ciao Susy!
    Pur amando tantissimo la Harmon avevo scartato questo libro perchè non sono un amante degli storici, ma le tue parole e la tua bellissima recensione mi hanno fatto venir voglia di darle una possibilità!! Lo leggerò di sicuro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Frency leggilo è uno storico molto molto bello che si discosta molto dai soliti libri della Harmon ma a me è piaciuto tantissimo

      Elimina