martedì 17 luglio 2018

Review Tour. Recensione L'incantesimo della spada di Amy Harmon

Ciao a tutti amici lettori.
Siamo ormai a metà luglio e ammetto di desiderare già un pò di relax. Non che ad agosto mi riposi completamente, ma almeno i ritmi giornalieri sono più leggeri e ne sento proprio il bisogno fisico. Adesso però c'è bisogno di rimboccarsi le maniche e aspettare ancora un pò e intanto la lettura aiuta. E che lettura! Voglio parlarvi di un'autrice che adoro e che ho potuto vedere dal vivo: Amy Harmon.
Ho già partecipato al blogtour parlando dello stile dell'autrice e lo potete trovare QUI mentre oggi partecipando al Review Party vi parlo con più precisione del libro.


Ho letto tutti i suoi libri ed ero curiosissima di leggerla in questa nuova avventura soprattutto perchè si discosta dal suo solito genere ma adorando il suo stile sapevo che non sarei rimasta delusa e così è stato.
Ringrazio Chiara La lettrice sulle nuvole per avermi coinvolta e la Newton per la copia digitale.

Trama 

In un regno in cui gli incantesimi sono banditi, l'unica magia rimasta è l'amore."Deglutisci, figlia. Ingoia le parole, bloccale nel profondo della tua anima. Nascondile, chiudi la bocca sul tuo potere. Non maledire, non curare. Non parlerai, ma imparerai. Silenzio, figlia. Rimani viva".Il giorno in cui mia madre è stata uccisa, ha detto a mio padre che non avrei mai più pronunciato una sola parola e che se fossi morta, lui sarebbe morto con me. Predisse anche che il re avrebbe venduto la sua anima e avrebbe ceduto suo figlio al cielo. Da allora mio padre attende di poter avanzare la sua pretesa al trono e aspetta nell'ombra che tutte le parole di mia madre si avverino. Desidera disperatamente diventare re. Io voglio solo essere finalmente libera. Ma la mia libertà richiede una fuga e io sono prigioniera della maledizione di mia madre tanto quanto dell'avidità di mio padre. Non posso parlare o emettere suoni. Non posso impugnare una spada o ingannare un re. In un regno in cui gli incantesimi sono stati banditi, l'unica magia rimasta potrebbe essere l'amore. Ma chi potrebbe mai amare... un uccellino?
Non avevo il minimo dubbio che il suo stile mi sarebbe piaciuto fantasy o romance, Amy Harmon resta sempre Amy Harmon.
Fin dalle prime pagine sono rimasta catturata dalla storia e da questo regno dove la magia è bandita ma è presente ovunque.
La protagonista e voce narrante è Lark una bambina con dono particolare, un dono potente che porterà a conseguenze inimmaginabili. 
La sua vita è confinata dietro le mura della sua casa, suo padre non le permette di andare oltre e non perchè sia preoccupato per lei, ma perchè teme per la sua incolumità dopo la strana e potente preveggenza di sua moglie morente. Tra Lark e suo padre non c'è mai stato un vero rapporto d'affetto, al contrario di quello che aveva con sua madre che era speciale. La sua assenza si fa sentire tutti i giorni e Lark cerca di sopravvivere come meglio può. Poi un giorno incontra il Re Tiras e da quel momento la sua esistenza non sarà più la stessa. 
Lark aveva già avuto occasione di incontrare Tiras quando era ancora Principe, il loro primo incontro poteva risultare di poca importanza e invece quel breve momento ha creato un legame di cui entrambi sospettano.
 Adesso sono aduti e Tiras ha un compito ben preciso in mente, ha bisogno di aiuto, del suo aiuto e farà di tutto affinchè Lark lo esegua.
Doveva essere un semplice scambio di favori, doveva essere qualcosa di veloce e invece tutto si è capovolto quando i sentimenti hanno intaccato il piano perfetto e quando si sono conosciuti meglio.
Tiras ha visto in Lark una giovane donna che conosceva poco del mondo e con pazienza e dedizione le ha insegnato quello che chiunque avrebbe dovuto fare da tempo. Lark, a sua volta, si è resa conto che questo Re non merita il suo disprezzo come credeva perchè lui è molto diverso da come credeva.



Sembra che sto raccontanto una storia d'amore vero? E invece no, perchè L'incantesimo della spada è molto di più. E' una storia dove l'amore centra, ma non è il fulcro fondamentale perchè quello resta la magia: il dono. Si potrebbe pensare che la magia sia bandita perchè è pericolosa, ma in realtà è solo parte della verità, la magia è bandita perchè fa paura e la paura è qualcosa che non puoi controllare, la magia è un'enigma che anzichè venire studiato si preferisce estirpare dalla radice.
Lark possiede quel dono anche se non tutti lo sanno e quando Tiras scopre il suo segreto, non è orripilato da questa scoperta, ma anzi crede che insieme possano essere davvero una squadra.
Tiras è un personaggio che va scoperto pagina dopo pagina, ma devo dire che fin dalla sua prima apparizione ho capito che mi sarebbe piaciuto e così è stato. Un giovane uomo che sulle spalle ha il peso del regno e lo porta con molto coraggio e determinazione. Non vuole essere come suo padre un uomo spietato e senza morale e ogni giorno dimostra di poter governare in modo giusto e saggio.
Quando decide di fare squadra con Lark capisce di essere meno solo e che lei potrebbe essere la soluzione a tanti suoi problemi soprattutto quando si rende conto di non essere indifferente a quell'uccellino senza voce.
Lark è un personaggio femminile che mi è piaciuto tantissimo. Forte, fiera, determinata e coraggiosa. La voce non le serve per dimostrare a chiunque di essere in grado di fare qualsiasi cosa perchè il coraggio e la determinazione si dimostrano con i gesti, non con le parole.
Ho adorato il suo modo di comunciare con Tiras, la dedizione e il dolce sentimento che lentamente, senza istant love, si crea tra loro e poi che dire delle ambientazioni? Bellissime, reali e molto dettagliate, mi è sembrato davvero di essere lì in questo regno bello ma ricco di pericoli.
Stupende le rivelazioni finali che donano quella sorpresa che non ti aspettavi e chi ti lascia a bocca aperta. Amy Harmon mi ha conquistata ancora una volta e sono felice di non essermi fermata solo alla parola fantasy, ma di aver deciso di leggere questa storia, altrimenti mi sarei persa una gran bella storia.
Un libro che si legge davvero in fretta grazie al suo perfetto stile scorrevole, una storia che dà molti insegnamenti sui pregiudizi, sulle convizioni sbagliate e sull'apparenza, tutte cose attuali e vere che spesso ci impediscono di vedere oltre. Una storia che mostra come ancora una volta la forza più potente del mondo, quella contro cui non c'è nessun ostacolo impossibile da superare, quella contro cui nessuno vincerà mai, è sempre e solo lei: l'amore.
Come credo si sia capito, ho davvero adorato questo libro e sicuramente lo consiglio a chiunque, non solo agli amanti del fantasy ma a tutti colori che vogliono una storia bella e ricca di emozione.

Valutazione 5/5




12 commenti:

  1. Bellissima recensione: concordo su tutto. Per me è stata una scoperta, non avevo letto altro della Harmon, ma è stato un primo incontro fortunatissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio proprio di leggere altro di quest'autrice Martella perché merita proprio

      Elimina
  2. come sono contenta che ti sia piaciuto così tanto, anche io l'ho adorato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello proprio una lettura davvero bellissima. Grazie per avermi coinvolta

      Elimina
  3. Bellissime parole Susy! Concordo con te su tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella storia che è stata ^_^

      Elimina
  4. Sai che ancora non ho letto niente della Harmon? :o Ok, ora mi nascondo che altrimenti mi picchi AHAHAH :o

    Comprendo dalle tue parole, comunque, che è da mettere subito in wishlist... Dimmi, fa parte di una serie oppure è singolo? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna serie quindi leggi tranquilla ti piacerà e ora fila a mettere in lista altri libri della Harmon ah ah

      Elimina
  5. Io all'inizio avevo paura del cambio di genere anche se ero incuriosita. La Harmon ha spezzato con poco ogni piccolo dubbio perchè ha scritto una storia molto bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Erica. La Harmon non ci ha deluse e ne siamo rimaste tutte entusiaste alla fine

      Elimina
  6. Che libro! Mi ha letteralmente fatto impazzire...complimenti per la recensione, sei sempre più brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho davvero adorato questa storia ^_^

      Elimina