sabato 25 ottobre 2014

Recensione: Quando ho aperto gli occhi di Nicholas Sparks



Trama

Sono ormai passati quattro anni da quando una malattia le ha tolto il marito e il gelo dell'anima di Julie si sta finalmente sciogliendo.
Dopo una giovinezza difficile, grazie a Jim aveva trovato un posto diverso in cui vivere e tanti amici affezionati, che le sono sempre stati vicino. Lo strazio si è trasformato in un affetto velato di malinconia e nella riconoscenza per un uomo che, in un ultimo gesto d'amore, le ha lasciato due doni inaspettati: un dolcissimo cucciolo di danese e la promessa di vegliare sempre su di lei. Adesso Julie è pronta a credere possibile, ma chi vorrà al suo fianco?

Come in tutti i libri di Sparks. anche questa storia e' ambientata in una piccola cittadina e abbiamo come protagonista Julie una ragazza che si trasferisce per amore, li infatti trova Jim ma a causa di una brutta malattia lo perde troppo presto.
Subito dopo la sua morte riceve un pacco regalo e' da parte di Jim e si tratta di un cane, un danese che Julie chiama Singer.
Diventa un cane enorme e anche se come la stessa Julie ammette non è bellissimo, e' un'ottima compagnia e lei riesce a riprendersi dalla perdita di Jim.

Comici i dialoghi che Julie ha con il cane quasi fosse una persona e il modo in cui la guardano gli amici, con condiscendenza ma senza dirle nulla perché sanno che Singer rappresenta per Julie più di un semplice cane.

Julie e' circondata da amici che le vogliono bene tra cui Mike che è stato il migliore amico di Jim e che prova per lei qualcosa di speciale. Prima che Julie si accorga di provare i suoi stessi sentimenti incappa in Richard un uomo apparentemente innocuo che però ben presto di trasforma nel suo più grande incubo perché comincia a perseguitarla e sarà solo l'intervento del fedele Singer a salvare la vita di Julie.

Oltre alla bella e tenera storia d'amore tra Julie e Mike, Sparks tratta quindi il tema dello stalker. Richard infatti è a tutti gli effetti uno psicopatico e ha ormai preso di mira Julie convinto nella sua mente malata di essere nel giusto quando invece riesce solo a terrorizzarla.
Un argomento delicato che da da riflettere perché purtroppo esiste e mette i brividi sopratutto se ci sono persone come lui che la passano sempre liscia e le autorità che fanno poco per aiutare almeno finché non succede qualcosa di veramente grave.

Buffo e impacciato il personaggio di Mike che forma una coppia perfetta con Julie.
Bello, divertente ed esilarante la descrizione di Singer che fa sempre sorridere e rende l'atmosfera tesa più rilassata.

ATTENZIONE SPOILER NON CONTINUARE A LEGGERE SE NON SI VUOLE GUASTARE IL FINALE

Nella lettera in cui Jim le regala Singer le spiega che sarà sempre con lui e veglierà su di lei come un angelo custode e quindi lascia intendere che Singer e' come se fosse Jim, una cosa che trovo molto bella. Anche lo stesso Richard dice che il cane si comporta in modo poco canino e più umano e il modo che ha di porsi verso Julie sembra proprio quello di una persona.
E' perciò molto bello vederli insieme, come se Jim sapesse che Julie aveva bisogno di lui con quel pazzo di Richard alle calcagna e quindi le resta vicino finché può perché poi perde la vita pur di salvarla in una scena tristissima e piena di sentimento in cui Julie piange la perdita del suo affetto più caro.
E' come se Singer sapesse che adesso che c'è Mike al suo fianco lei non avrà più bisogno di lui ma Julie lo ricorderà per sempre anche se il tempo riuscirà e rendere il dolore meno acuto com'è successo dopo la morte di Jim.

MIA OPINIONE

Contrariamente agli altri libri qui c'è molto giallo, molto mistero che di solito non c'è nelle storie d'amore di Sparks ma proprio per la sua diversità e' un libro che comunque catturare Man mano che la storia va avanti con un ritmo incalzante che però non lascia in secondo piano il tema principale cioè l'amore anche se questa volta oltre alla coppia principale composta da Mike e Julie c'è anche quella di Julie e Singer quel tenero cagnone che farebbe di tutto per proteggere la sua padrona, compreso quello di diventare il suo angelo custode.


Valutazione 4/5








Nessun commento:

Posta un commento