giovedì 26 gennaio 2017

Recensioni: Non aspettare la notte di Valentina D'Urbano.

Buondì amici lettori.
Il fine settimana si sta avvicinando e sinceramente non vedo l'ora, questa settimana è stata particolarmente intensa e ho proprio voglia di riposo😎
La mia ultima lettura però mi risolleva tantissimo. Sto parlando di un libro di un'autrice italiana che non avevo mai letto e che mi ha colpita molto.
Ho letto tante recensioni positive in giro e solo adesso capisco perchè.

Trama

Giugno 1994. Roma sta per affrontare un’altra estate di turisti e afa quando ad Angelica viene offerta una via di fuga: la grande villa in campagna di suo nonno, a Borgo Gallico. Lì potrà riposarsi dagli studi di giurisprudenza. E potrà continuare a nascondersi.Perché a soli vent’anni Angelica è segnata dalla vita non soltanto nell’animo ma anche su tutto il corpo. Dopo l’incidente d’auto in cui sua madre è morta, Angelica infatti, pur essendo bellissima, è coperta da cicatrici. Per questo indossa sempre abiti lunghi e un cappello a tesa larga. Ma nessuno può nascondersi per sempre.A scoprirla sarà Tommaso, un ragazzo di Borgo Gallico che la incrocia per caso e che non riesce più a dimenticarla. Anche se non la può vedere bene, perché per Tommaso sono sempre più i giorni neri dei momenti di luce. Ma non importa, perché Tommaso ha una Polaroid, con cui può immortalare anche le cose che sul momento non vede, così da poterle riguardare quando recupera la vista. In quelle foto, Angelica è bellissima, senza cicatrici, e Tommaso se ne innamora. E con il suo amore e la sua allegria la coinvolge, nonostante le ritrosie.Ma proprio quando sembra che sia possibile non aspettare la notte, la notte li travolge...
Questo libro comincia subito in un modo quasi brutale oserei dire, subito veniamo risucchiati dal dolore e da emozioni forti che Angelica riesce a suscitare. In poche pagine iniziali si capisce subito che quest'autrice ci farà soffrire e non esagero.



Dopo l'inizio alquanto forte, ecco che scopriamo il personaggio maschile: Tommaso. Un ragazzo come tanti? Non direi perchè, come dicevo la scrittrice non regala ancora momenti belli. Tommasoa una grave problema agli occhi e capitano giorni in cui diventa completamente cieco senza che possa farci niente.
Pensate ancora che stavo esagerando quando ho parlato di emozioni forti?
Se non siete ancora convinti, ascoltate il resto.
Angelica dopo un brutto incidente in cui ha rischiato la vita, ha il volto e buona parte del suo corpo orrendamente sfigurato. Come possono quindi due persone già maltrattate dalla vita, pensare di risollevarsi e addirittura immaginare un futuro insieme?
Sembra assurdo e invece succede e tutto perchè il caro destino è il loro alleato più grande.

Tommaso e Angelica uniranno le loro vite, il loro cammino e si renderanno conto che insieme sono più forti. Insieme possono superare ogni ostacolo che sembra insormontabile. Insieme riescono anche a provare cosa significhi la vera felicità.
Il bellissimo legame che si crea tra loro è qualcosa di semplice eppure di unico. Impossibile non sorridere con Tommaso, ho adorato il suo personaggio pieno di punti di deboli e ricco di punti forti che lo rendono umano e perfetto nella sua imperfezione.
Angelica è quella dal cuore più duro, scopriremo aspetti del suo passato che ci spiegano perchè si comporta così ma Tommaso riesce a rompere quella corazza dove si nasconde e tira fuori la vera ragazza spensierata che merita di essere.

I due avranno quindi presto il lieto fine?
Certo che no, perchè la strada per trovare un barlume di felicità però sarà lunga. Accarezzeranno solo l'idea di felicità ma questa gli verrà strappata via in modo violento e traumatico perchè nella vita niente è facile, niente viene regalato e per raggiungere la vera felicità bisogna lottare e darsi da fare. Solo in quel modo sarà una felicità meritata e mai scontata.

La scrittura in terza persona rende meglio l'idea del carattere complesso e forte di entrambi i personaggi. Ho apprezzato molto le descrizioni di un passato non troppo lontano in cui non esistevano ancora le tecnlogie di oggi e dove per alcuni versi era tutto più difficile.
Il linguaggio che la scrittrice usa è semplice e scorrevole, di uso comune e rende facile e veloce la lettura. E' impossibile non restare incastrati nella storia e restare coinvolti nella trama dove si mescolano tante emozioni diverse e solo alla fine si può tirare un sospiro di sollievo.

Tra i personaggi secondari ho apprezzato tantissimo quello di Giulia un'amica di Angelica sebbene abbiano molti anni di differenza. Giulia è stata una presenza essenziale nella vita di Angelica ma anche in quella di Tommaso e poi mi piace molto Tania la sorella di Tommaso. Lei sprona suo fratello così come Giulia fa con Angelica. A volte abbiamo bisogno di persone del genere che non ci fanno cadere nell'oblio ma ci spingono a lottare per ottenere la giusta ricompensa nel mondo.

Una storia semplice ma profonda che affronta tematiche tristi, ma vere e lo fa senza filtri ma con cruda verità in grado di toccarti il cuore.

A lettura ultimata, posso dire che finalmente un'autrice italiana che non ha nulla da invidiare a quelle straniere perchè capace di toccarti nel profondo. Adesso voglio al più presto recuperare ogni suo scritto.

Valutazione 4/5








28 commenti:

  1. Ciao! Bellissima recensione e bellissimo libro!
    Se non li hai letti ti consiglio Il rumore dei tuoi passi e Acquanera della D'Urbano che sono tra i miei libri preferiti in assoluto!
    a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Autumn,
      me li segno subito grazie anche perchè dopo aver letto questo libro voglio recuperare gli altri che non conosco

      Elimina
  2. Io ho davvero adorato questo libro, così come gli altri dell'autrice! Autumn qua sopra te ne ha già consigliati due, io ti consiglio anche "Quella vita che ti manca"! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara,
      graize mille per il consiglio, mi segno anche questo :)

      Elimina
  3. Ho deciso di leggere anche io questo libro per la challenge e l'ho prenotato in biblioteca! Sembra proprio bello ed intenso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica,
      aspetto di leggere la tua recensione allora ;)

      Elimina
  4. Lo ammetto, ho letto qualcosa di quest'autrice e non mi ha mai fatta impazzire >.< Dopo la tua bella recensione però credo che darò una possibilità a questa storia :3

    Xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lili.
      Invece per me è il primo libro e per quanto la sua scrittura sia diversa e un pò fuori dagli schemi, la storia è riuscita a catturarmi quindi aspetto il tuo parere in merito :)

      Elimina
  5. Ciao! Complimenti per la recensione! :) Non credo che leggerò presto questo libro, perché non è esattamente il mio genere e dovrei davvero essere ispirata, però le tue parole sono riuscite ad incuriosirmi, quindi lo terrò comunque presente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Siannalyn, grazie mille sei molto gentile :)
      Si credo che per certi libri bisogna aspettare il momento giusto ;)

      Elimina
  6. ciao Susy, di questa autrice ho letto altri due libri, Il rumore dei tuoi passi e Acquanera e ho capito che non fa per me. E' bravissima ma non è il genere che voglio leggere in questo periodo. Sono molto contenta che a te piaccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara,
      In effetti il suo stile è particolare ed è giusto che piaccia come non piaccia. Voglio provare a leggere qualcos'altro di suo per vedere se mi piace sempre

      Elimina
  7. Ciao Susy! Valentina è davvero bravissima. Io la leggo con il contagocce perché le sue storie fanno soffrire, quindi vanno lette nel momento giusto. Questa credo sia quella più "dolce" tra le sue varie opere, le altre sono ancora più toste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice,
      Davvero? Allora ho cominciato bene ah ah

      Elimina
  8. Ciao Susy, ma che bello questo libro. Sembra davvero crudo però e a me piacciono proprio così, anche se poi ci rimango male! Comunque, grazie di avermi fatto conoscere un'autrice che non avevo mai sentito:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nik,
      Si è vero è un po' crudo ma bello quindi segnalo e poi fammi sapere ;)

      Elimina
  9. Perfetto! Dopo queste belle parole me lo segno sicuramente 😉😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi,
      Sono felice di averti invogliata alla lettura. Fammi sapere, se lo leggi, cosa ne pensi ;)

      Elimina
  10. Bellissima trama, ma molto molto intensa e triste mi hai incuriosita ma allo stesso tempo non credio di essere nel periodo giusto per una lettura del genere, complimenti per la recensione :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta,
      si è vero alcuni libri bisogna leggerli quando si è nello spirito adatto quindi capisco perfettamente cosa vuoi dire.
      Grazie per essere passata :)

      Elimina
  11. Ciao Susy! Sono davvero felice che questo romanzo sia piaciuto anche a te. Davvero un'autrice da leggere ancora e ancora! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Completamente daccordo Antonietta :)

      Elimina
  12. Ciao Susy!
    Stupenda questa tua recensione!! <3
    Avevo adocchiato il libro ma nessun parere mi aveva convinto fino in fondo a leggerlo.
    Ora mi devo proprio ricredere!
    Non è il periodo giusto per leggerlo (dopo mezza pagina scoppierei già a piangere! :D)
    , ma lo metto tra le letture che affrontero al più presto!
    Un bacione! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine!
      E' una storia triste e cruda anche se bellissima, quindi si fai benissimo ad aspettare il momento giusto e poi sono curiosa di sapere cosa ne pensi ;)
      Un abbraccio!!

      Elimina
  13. Ciao cara, non ho mai letto niente di questa autrice, ma vedo che ne parlano tutti molto bene proprio per la sua capacità di scrivere storie in maniera un pò cruda ma che sono in grado di toccare il cuore. Devo assolutamente recuperare qualcosa di suo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frency ciao.
      Si,devi proprio farlo. A me ha colpito molto e sono certa, conoscendo il tuo genere, che potrebbe piacerti

      Elimina
  14. Questo libro mi ha attratta come una calamita in una piccola libreria mentre ero in vacanza. L'ho comprato senza sapere nulla dell'autrice e sono rimasta incantata dalla trama, dalla storia, dal modo di scrivere di Valentina. Praticamente è stato la rivelazione della mia estate... Ero incantata davvero. Per me scrive in maniera straordinaria. La storia dei due protagonisti mi ha in parte ricordato la solitudine dei numeri primi... Anche se la trama era completamente diversa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione Lella e grazie per avermela fatta notare ;)

      Elimina