martedì 28 giugno 2016

Recensione: Aspettavo te di Ilaria Satta

Ciao a tutti lettori e lettrici.
Oggi voglio parlare di un libro di una scrittrice esordiente che è anche molto conosciuta su Wattpad.


Trama

Sarah e Linda sono due sorelle orfane di madre, molto unite quanto diverse. Sarah è diligente, brava a scuola, la figlia perfetta. Linda invece è ribelle, incurante delle regole, popolare tra i ragazzi.
Sarà l'arrivo della nuova compagna del padre e di suo figlio, il bello e impossibile Akira a mettere in crisi il rapporto tra le due ragazze e far cadere le certezze di Sarah.

La storia è divisa da due punti di vista, quello di Sarah e quello di Akira. 
Due persone molto diverse che hanno vissuto in maniera diversa che però, non appena si incontrano capiscono che sono fatti per stare insieme. 

La strada per la felicità, però, sarà lunga e dolorosa.
Non c'è solo la storia d'amore a fare da colonna portante per questo libro, si parla anche del rapporto tra due sorelle. Mi è piaciuto molto come l'autrice abbia saputo valorizzare questo legame. Linda e Sarah non potrebbero essere più diverse, e non solo per aspetto fisico. Affrontano in modo quasi opposto quello che la vita riserva e sono anche diverse per modo di pensare. Eppure, nonostante siano spesso in disaccordo ci sono sempre l'una per l'altra. E' un legame profondo, immenso e indelebile.

Ammetto che all'inizio pensavo che Linda fosse la classica ragazza frivola e superficiale, invece poi il suo personaggio mi è piaciuto molto perchè nasconde un animo gentile e uno spirito buono. Tenerissimo il suo rapporto con Raul il migliore amico di Akira e il modo in cui, cerca sempre e in ogni caso di stare vicina alla sorella.

Un'altra cosa che mi è piaciuta è il rapporto tra figli e genitori. Mary e Akira hanno un bellissimo rapporto rafforzato forse dal fatto che lui è cresciuto senza padre. 
Nicholas il padre delle sorelle è molto protettivo con loro e sinceramente non l'ho mai trovato antipatico, anzi ha agito sempre e comunque per il bene di sua figlia facendo in modo di essere anche una buona figura maschile di riferimento per Akira.

Sarah è invece una di quelle protagoniste che non mi ha convinto del tutto, ho cercato di giustificarla in più di un'occasione per la sua giovane età ma se devo fare una scelta, preferisco Linda.
Per quanto riguarda Akira invece, l'ho apprezzato in alcune situazioni ma non sono stata tanto daccordo in altre.
Il loro amore, nato quasi subito come un colpo di fulmine sembrava essere destinato subito a finire a causa della loro prossima parentela. I loro genitori presto formeranno la loro famiglia, ma in realtà non è mai stato questo il vero grande ostacolo della loro storia. Più volte, mi è sembrato che gli ostacoli se li ponessero da soli e questa ha influito molto sul mio interesse.

Ammetto che la storia è partita bene. Ci sono molti dialoghi e rende la lettura scorrevole e semplice. Poi però succedono davvero tante, ma tante cose e ho trovato un pò eccessivo leggere capitoli su capitoli della stessa cosa. Non solo, quando finalmente credevo di essere arrivata alla fine, ecco che tutto finisce eppure ci sono ancora delle cose irrisolte.
Ho poi scoperto che l'autrice sta scrivendo un sequel, e quindi spero che un pò di cose si spiegheranno, ma di norma non apprezzo i libri che lasciano qualcosa in sospeso e nemmeno qui mi è piaciuto.
Non che finisca male, anzi tutto sommato c'è una bella fine ma è come se mancasse qualcosa e questo mi ha fatto un pò storcere il naso.

Akira e Sarah sono carini insieme, una coppia molto carina ma nulla di più. Non ha saputo regalarmi emozioni che avrei creduto e questo comporta il mio parere non del tutto positivo sull'intera storia.
Forse qualche capitolo in meno e qualche spiegazione in più avrebbero reso il tutto molto più bello.

Mi dispiace non aver apprezzato in pieno il lavoro di quest'autrice, perchè in ogni libro che si scrive si cela dietro un grande impegno e questo lo so perchè parlo per esperienza personale. Penso che il suo stile sia buono, mi è piaciuto perchè alla fine è un libro che si legge con molto facilità, sebbene piuttosto lungo per i miei gusti.

Valutazione 3/5













6 commenti:

  1. libro fantastico, nulla di scontato, soprattutto la fine ;) le solite storielle lasciamole alle fanciulline. Complimenti alla scrittrice !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scrittrice è brava, sono d'accordo. Il libro però non mi ha entusiasmato

      Elimina
  2. Bella recensione Susy davvero una bella analisi dei pro e dei contro, non penso di leggerlo a breve questo libro, credo che daro' precedenza ad altro ma vedremo.. Prima o poi ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely,
      Se lo leggi fammi sapere

      Elimina
  3. Scrivere significa mettersi in gioco ed essere disposti ad accettare qualsiasi giudizio, sia esso buono o cattivo. Questo è il mio primo romanzo e ne sono non orgogliosa, di più, ma senza la pretesa che possa piacere a tutti allo stesso modo! Ancora grazie Susy per averli dedicato del tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria,
      È stato Un piacere per me. Trovo che tu sia brava, ma si sa i gusti sono gusti :)

      Elimina