giovedì 17 maggio 2018

Recensione: Con te ho trovato la luce di Erika Anatolio

Ciao a tutti amici lettori.
Piuttosto che maggio, questo mese sembra di nuovo un pazzo tempo. Non dico che fa freddo, però di certo non si respirano le temperature calde che dovrebbero esserci questo mese. Ancora sono costretta a camminare in borsa con sciarpette perchè altrimenti guai per la mia gola.
Appena prendo qualche forma di freddezza è sempre la mia gola a subirne le conseguenze, quindi combattiamo con le sciarpe questi sbalzi di temperatura e vinceremo!
Comunque oggi sono qui a parlarvi di un libro che ho finito di leggere tra poco.

Trama

Senza un'identità e senza ricordi a causa di un incidente misterioso, Melanie Merez non sa più chi sia. Trasferita a Edimburgo, si sente spaesata e persa. Nella nuova scuola nessuno vuole esserle amico e un ragazzo dagli occhi grigi di un cielo in tempesta non esiterà a farglielo notare. Bellissimo e tenebroso, Melanie non può proprio fare a menodi innamorarsene. Ma non è solo il suo passato a essere avvolto dal mistero, perchè anche i suoi compagni di scuola nascondono qualche segreto: una rgazza svanita nel nulla e un tesoro nascosto nel cuore del parco nazionale di Trossachs. Melanie farà di tutto per svelare questi misteri e non mancheranno altri ad aggiungersi, come di qualcuno che ogni notte, in sella a una moto, le lascia dei boccioli di rosa bianca. Ma chi è? E perchè nessuno vuole parlare del suo passato? Chi era la ragazza scomparsa? Ha a che fare con il tesoro che non doveva conoscere?
Ringrazio l'autrice per avermi permesso di leggere il suo libro.
Il cane in copertina e la sinossi hanno stuzzicato la mia curiosità e quindi appena avuta l'occasione mi sono lanciata sulla storia.

Comincio subito col dire che questo libro fa parte di una serie perchè come vedete dalla cover è la prima parte. Di solito preferisco i libri autoconclusivi, ma stavolta ho voluto rischiare.
Voce narrante è Melanie una ragazza che ha completamente cancellato gli ultimi due anni della sua vita a causa di un incidente. Le circostanze sono a lei ignote e quando chiede spiegazioni alla sua famiglia riceve solo silenzi.
Sebbene Melanie provi a scoprire di più, non riesce davvero a capire perchè tanto mistero soprattutto quando si trova in una città sconosciuta ad intraprendere una nuova vita e a farsi nuovi amici.
Sarà molto difficile per lei crearsi nuove amicizie soprattutto perchè tutti la trattano in modo strano.
Fortuna che al suo fianco potrà sempre contare sull'appoggio di suo fratello Jack, la sua ragazza Anna e la migliore amica di Jack, Arianna. Instaura un rapporto particolare con Evan, Shane e la loro comitiva e lentamente riesce a sentirsi parte di qualcosa.
I dubbi sul suo passato però restano. Chi era prima di avere quell'incidente? Perchè nessuno le vuole raccontare cosa è veramente successo? Cosa c'è dietro tanto misteri e grandi silenzi?
Melanie non ne ha idea e sebbene la voglia di scoprire sia tanta, non ha nessuna idea e nessuno che voglia aiutarla. A "distrarla" però ci penseranno la sua dolce cagnolina e questo strano e particolare rapporto che si crea con Shane...

Ho adorato ogni scena descritta tra Melanie e la sua cagnolina perchè penso, come l'autrice e Melanie, che un legame con un animale sia meraviglioso. Gli animali ti amano in modo incondizionato e ti donano un affetto che è impossibile non restituire; quindi ogni scena tra loro due mi è piaciuta moltissimo.
Quello che ho apprezzato di meno è stata la protagonista. Purtroppo non sono riuscita ad entrare in sintonia con lei, troppe lagne, pianti infiniti un capitolo si e l'altro pure dopo un pò mi hanno scocciato. Ho cercato di comprenderla, ma a un certo punto ho cominciato a mal sopportarla. Credo di aver capito un pò del suo passato per piccoli indizi che l'autrice ha lasciato nel corso della storia; indizi che se Melanie fosse stata più attenta, avrebbe notato anche lei. Eppure non ho ancora capito il perchè di tante cose e questo mi ha invogliato a proseguire la lettura fino in fondo.
Peccato poi che a storia finita, mi sembrava di aver letto pagine e pagine di un lungo, lunghissimo preambolo senza arrivare a un punto di svolta. Non termina con un finale shock, nè con rivelazioni importanti, termina semplicemente come se fosse finito un capitolo e bisogna adesso leggerne un altro.


Avrei preferito alcune pagine più interessate al mistero della memoria di Melanie, piuttosto che pagine ripetitive dove succede tutto ma in realtà non succede niente.
L'autrice è alla sua prima opera e tutto sommato non se l'è cavata male, anzi l'alone del mistero dietro questa memoria è rimasto fino alla fine. Apprezzo la sua idea e questo grande, enorme punto interrogativo che si cela dietro la storia di Melanie, ma mi è sembrata che tutta questa storia fosse un infinito prologo per quello che arriverà.
Mi auguro che il prossimo libro sia strutturato in maniera diversa e ci aiuti a scoprire qualcosa in più. Sono anche curiosa di capire se le mie intuizione sono giuste e spero che nel prossimo libro Melanie sia meno piagnucolona. Mi rendo conto che è un mio limite, ma ormai se mi seguite lo sapete, quando la protagonista non mi piace diventa per me tutto più complicato.
E adesso vorrei tanto sapere cosa è successo a Melanie e perchè la famiglia e anche qualcun altro non le dice la verità. Cosa è veramente successo a Melanie?
Spero di scoprirlo nel prossimo libro, perchè lo ammetto, questo mi ha incuriosito molto.

Valutazione 3/5




6 commenti:

  1. Ciao Susy! Non conoscevo questo romanzo e sembra carino, anche se in genere io preferisco gli autoconclusivi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anch'io Silvia, ogni tanto però faccio un'eccezione

      Elimina
  2. Ciao Susy, grazie per aver recensito il mio romanzo. Sono felice che ti siano piaciute le scene tra Melanie e Hikari <3 e mi dispiace se Melanie non ti è piaciuta. Purtroppo questo romanzo è stato creato in un unico volume e ho dovuto dividerlo perché troppo lungo. Perciò spero che il seguito possa farti rivalutare Melanie. Ho apprezzato davvero tanto la tua recensione e ti ringrazio di cuore per avermi dato questa possibilità. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erika.
      Grazie a te per avermi permesso di leggere il tuo libro.
      Hikari e Melanie sono bellissime *_*
      Spero di leggere presto il secondo

      Elimina
  3. appena vedo edimburgo il cervello si spegne in automatico..l'ho in lista anche io!

    RispondiElimina