martedì 31 marzo 2015

Recensione: Il confine dell'eternità di J.A. Redmerske



Trama

Si sono conosciuti in un viaggio fuori da ogni regola. E di certo Camryn e Andrew non sono tipi regolari. Si sono lasciati tutto alle spalle e sono partiti, insieme. Si sono amati sotto la pioggia, si sono rincorsi dentro i rispettivi dolori, hanno rivelato le loro fragilità più grandi e hanno imparato a proteggersi da tutto e da tutti. Ora, dopo mesi on the road, aspettano una bambina. Nonostante la preoccupazione per la gravidanza inaspettata, la precarietà e le prime tensioni con i genitori, il loro rapporto è più forte di ogni altra cosa. Ma in agguato c’è una tragedia che potrebbe dividerli per sempre, una catastrofe che nemmeno loro sono pronti ad affrontare. Quel che non ti uccide ti rende più forte: sapranno superare insieme questa prova? O il loro rapporto, cresciuto al di fuori delle regole, non è destinato a durare per sempre?

Dopo il Il confine di un attimo (cliccare sul titolo per la recensione) ecco il seguito della storia di Andrew e Cam.
Avevamo lasciato i due protagonisti innamorati, felici e prossimi a diventare genitori, prossimi a diventare anche marito e moglie.

lunedì 30 marzo 2015

Recensione: Tu mi cercherai di Emma Chase



Trama

Il giorno è finalmente arrivato e l’uomo che nessuno si aspettava si sarebbe mai legato in matrimonio, Drew Evans, sta per sposare l’amore della sua vita, Kate. E, tenetevi forte, hanno deciso di celebrare i loro party di addio al celibato e al nubilato entrambi a Las Vegas. Perché quella faccia? Cosa dovrebbe succedere dopotutto che ancora non è accaduto? Che cosa potrebbe andare storto? Conoscendo i nostri due… quasi tutto! In vero stile Drew e Kate, i malintesi sono gli ospiti d’onore ai loro festeggiamenti e ci sarà solo da vedere se riusciranno o meno ad arrivare tutti interi al giorno del fatidico sì…

Dopo Non cercarmi mai più, (cliccare sul titolo per la recensione) Cercami ancora (cliccare sul titolo per la recensione), Io ti cercherò, (cliccare sul titolo per la recensione) ecco l'ultimo pezzo della storia di Drew e Kate.

sabato 28 marzo 2015

Liebster Award


Come dice la foto il mio blog ha ricevuto un piccolo premio.
Liebster Award.
Cos'è? E' un premio che viene conferito da blogger ad altri blogger, con lo scopo di farli conoscere nella rete e per far si che a loro volta promuovano altri blog che li hanno colpiti.

Ecco le regole per partecipare:
- Ringraziare il blog che ti ha nominato;
- Rispondere alle 10 domande;
- Nominare altri 10 blog;
- Comunicare la nomina ai 10 blog scelti

Ringrazio Write for passion per aver pensato a me.

Le domande che mi sono state rivolte:

1. Qual è stato il libro che vi ha fatto appassionare alla lettura?
Non ce n'è uno in particolare, leggo da piccola e non ho mai smesso.
2. Avete mai scritto libri, racconti o poesie?
Si, scrivo molto. Mi piace moltissimo.
3. Avete un solo blog?
Si, adesso si.
4. Che cosa proporreste come iniziativa per gli scrittori emergenti?
Di non perdere mai le speranze.
5. Che genere di libri preferite leggere?
Princiapalmente storie d'amore.
6. C'è qualcuno a cui dovete ringraziare per la vostra passione per i libri?
Si, mia madre lei mi invogliava molto e ha fatto benissimo.
7. Perchè avete deciso di aprire un blog?
Per condividere la mia passione per la lettura e la scrittura.
8. Che libro state leggendo in questo momento?
Il secondo volume di una storia.
9. Quali altri passioni avete?
Oltre la scrittura e la lettura? Mi piace vedere le serie, le soap e tutto ciò che mi attira.
10. Leggete anche libri di testimonianze, biografie o manuali?
Mi è capitato ma non è il mio genere.

E adesso a noi.
Ecco i blog che voglio nominare.



Ed ecco adesso le mie domande:
1. Da quanto leggi?
2. Quanto tempo dedichi alla lettura?
3. Qual è il genere di lettura che preferisci?
4. Qual è il genere di lettura che non ti piace?
5. Qual è stato il tuo primo libro?
6. Oltre a leggere ti sei mai cimentata nella scrittura?
7. Oltre a questo blog sui libri ne hai altri su altri argomenti?
8. Ti piacerebbe avere più tempo per leggere?
9. Ti è mai capitato di rileggere un libro?
10. Ti è mai capitato di rinunciare alla lettura di un libro perchè poco interessante?

Bene ci siamo, tutto fatto.
Alla prossima!






giovedì 26 marzo 2015

Recensione: Io, Romeo & Giulietta di Rebecca Serle





Trama

Rose è una ragazza acqua e sapone. Frequenta l'ultimo anno di liceo, ha due amiche di cui si fida ciecamente, ma soprattutto ha Rob, suo confidente da sempre. Solo che, ultimamente, quando lo vede, lo stomaco le si contorce e lei non capisce più niente. Potrebbe fare il primo passo ma... Rob la invita a cena e succede proprio quello che lei sperava. Sembra l'Inizio di una favola d'amore perfetta, ma Rose non ha messo In conto l'arrivo di sua cugina In città: bella, blonda, affascinante e... diabolica, Juliet è una seduttrice nata. E al ballo della scuola, quando la magica atmosfera creata dalla musica e dalle Luci promette una notte romantica, Rose la sorprende proprio con Rob. Come se fosse stato stabilito dal destino che dovesse finire così, con un lieto fine per Rob e Juliet e non per lei. L'ultima parola però non è ancora stata scritta. La più grande storia d'amore di tutti i tempi - quella di Romeo e Giulietta - come non ve l'hanno mal raccontata.

Una storia che è ben diversa dalle altre e proprio per questa diversità vale la pena di essere letta.

mercoledì 25 marzo 2015

Recensione: Il confine di un attimo di J.A. Redmerske



Trama

Camryn Bennett, vent'anni, non è certo il tipo da restare ingabbiata in una vita ripetitiva sempre uguale a se stessa. Ma da quando il suo ragazzo è morto in un terribile incidente, niente sembra più importarle davvero... Dopo che anche la sua migliore amica le volta le spalle, Camryn salta su un autobus, con solo un telefono cellulare e una piccola borsa, decisa a fuggire da tutti coloro che la vogliono incasellare in una vita che non le appartiene. Nel viaggio incontra un ragazzo di nome Andrew Parrish, un tipo non molto diverso da lei, da cui si sente irresistibilmente attratta. Andrew vive la vita come se non ci fosse domani: la provoca, la diverte, la protegge, la seduce, le insegna ad assaporare ogni singolo momento e ad ascoltare le sue emozioni più profonde, i suoi desideri più veri e inconfessati. Ben presto diventa il centro della sua vita. Ma Camryn ha giurato di non lasciarsi andare mai più, di non innamorarsi mai più... E il segreto che Andrew nasconde li spingerà irrimediabilmente insieme o li distruggerà per sempre?

Una storia d'amore struggente ed emozionante che cattura quasi subito.
Quasi perchè l'inizio della storia appare come tutte le altre poi però quando entra in scena Andrew e vediamo la storia entrare nel vivo.

martedì 24 marzo 2015

Recensione: Io ti cercherò di Emma Chase



Trama

Dopo Drew e Kate, questa volta è il miglior amico di Drew, Matthew Fisher, a raccontarci le sue esilaranti avventure passionali. Si è invaghito di Dee Dee Warren, una donna bella, sfuggente e molto speciale. Dee invece non è affatto convinta che Matthew sia tanto diverso dagli altri uomini. E così Matthew dovrà ricorrere a tutto il suo fascino e savoir-faire per dimostrarle di essere un tipo irresistibile. Il sesso non è mai stato un problema per il nostro dongiovanni. Eppure stavolta sembra che la sua preda gli darà del filo da torcere, nonostante l'attrazione tra lui e Dee sia palpabile. Riuscirà Matthews a conquistarla e a farle passare una notte davvero indimenticabile?

DopoNon cercarmi mai più (cliccare sul titolo per la recensione) e Cercami ancora (cliccare sul titolo per la recensione) un altro pezzo della storia di Kate e Drew o meglio dei loro amicii.
Devo dire che ero molto titubante alla lettura di questo libro, la storia di Drew mi è piaciuta (quella raccontata da Kate un pò meno) e non mi attirava tanto la storia di Matthew così l'ho lasciato lì per un bel pò prima di decidermi di leggerlo.
Adesso che l'ho fatto, però, mi sono dovuta ricredere perchè è una storia molto bella che vale la pena di leggere.

lunedì 23 marzo 2015

Recensione: La compagna di scuola di Madeline Wickam (Sophie Kinsella)




Trama

Tre amiche per la pelle recitano la parte delle donne felici. Ma lo sono davvero? Maggie, Roxanne e Candice, tre amiche trentenni che lavorano nello stesso giornale a Londra, si ritrovano una volta al mese in un bar alla moda per un buon drink e quattro chiacchiere tra di loro. Maggie, elegante e sicura di sé, incarna perfettamente il ruolo di direttore della rivista per cui lavora, ma, incinta del primo figlio, vive con ansia la maternità. Roxanne, scrittrice di viaggi di successo, sogna di potere un giorno sposare il suo amante segreto, che però ha già una moglie. Candice è la più dolce e naïf delle tre, ma la sua generosità rischia di rovinarle la vita. Pagina dopo pagina si scoprirà che le tre amiche per la pelle, che sembrano appagate dalla loro vita professionale e personale, nascondono in realtà molti segreti...

Un libro che miscia allegria e umorismo insieme a sentimenti più forti come la vendetta e il risentimento.
La storia di tre donne diverse da loro ma legate da una profonda e grande amicizia.

giovedì 19 marzo 2015

Recensione: L'abbazia di Northanger di Jane Austen


Trama

Catherine Morland, la protagonista del romanzo, è invitata a trascorrere qualche giorno presso l'ex abbazia di Northanger, residenza della famiglia del giovane pastore anglicano con cui si è fidanzata, e che la crede una ricca ereditiera. Suggestioinata dal luogo e ancora di più dalle intense letture di romanzi dell'orrore all'epoca in gran voga, la giovane vive alternando banali eventi quotidiani alla luce di immaginarie atmosfere di terrore.
Una serie di malintesi, frutto della sua fantasia sovreccitata, mette a repentaglio, il rapporto sentimentale appena nato, pregiuficato anche dalla scoperta delle sue reali condizioni economiche.

In questo libro della Austen a differenza degli altri si parla di un'eroina differente dalle altre perchè Catharine, secondo me, è più buffa, più divertente delle altre.

martedì 17 marzo 2015

Recensione: Cercami ancora di Emma Chase


Trama

Innamorarsi è facile, ma restare insieme lo è un pò meno. Possono esserci guai anche in paradiso e, a sentire Kate, questo è il motivo per cui lei e Drew, dopo uno scoppiettante inizio, si trovano a dover rinegoziare la loro relazione. Al mondo ci sono due tipi di persone: quelle che osservano e quelle che partono all'attacco. Kate è sempre stata un'osservatrice, una che pianifica, che agisce con prudenza. Ma da quando ha conosciuto Drew Evans tutto è cambiato. Lui si è dimostrato così deciso e sicuro di se.. e soprattutto della sua scelta, di Kate. Pensavate che lei e Drew sarebbero andati mano nella mano incontro a un romantico futuro? Bè, lo pensava anche Kate. Invece adesso si trova a dover fare una scelta, la più importante della sua vita. Drew ha cercato di decidere per entrambi, ma non è nello stile di Kate lasciarsi dominare. Così è tornata a casa sua, da sola. O quasi...

Dopo Non cercarmi mai più (cliccare sul titolo per la recensione) il nuovo capitolo della storia di Drew e di Kate.
Questa volta la storia è narrata dal punto di vista di Kate e fin dall'inizio notiamo subito le differenze.

lunedì 16 marzo 2015

Recensione: Shopping con Jane Austen di Laurie Viera Righler



Trama

Courtney Stone vive a Los Angeles, ha un fidanzato con cui sta finalmente per convolare a nozze ed è un'incallita lettrice di Jane Austen. Quando sorprende il suo promesso sposo con un'altra, l'unica cura al suo dolore sono la vodka ghiacciata e una copia di "Orgoglio e pregiudizio", che inizia a rileggere prima di sprofondare in un sonno consolatore. Al risveglio è a dir poco disorientata: non si trova più nel suo appartamento del Ventunesimo secolo, e neppure nel suo corpo, ma nella sontuosa stanza di una magione inglese e nei panni di una signorina dell'era della Reggenza. A dispetto di ogni spiegazione logica, Courtney non solo è intrappolata nella vita di un'altra donna, ma è costretta a fingere di essere davvero lei, e a fare i conti con una realtà ben diversa da quella cui è abituata. Neppure il folle amore per Jane Austen l'ha preparata ai vasi da notte e alle luride locande dell'Inghilterra del Diciannovesimo secolo, per non parlare della realtà di essere una single alle prese con accompagnatori soffocanti, seduttori sprovvisti di preservativo e commenti malevoli sulla sua condizione di zitella. Ma Courtney scopre però che la nuova identità ha anche dei vantaggi e incomincia ad apprezzare le "passeggiate nel boschetto" e le sale da tè, le feste da ballo e i pomeriggi di "shopping" dal sarto. Quando poi entra in scena l'enigmatico Mr. Edgeworth, tanto simile al Mr. Darcy della sua eroina Elizabeth, le cose si fanno proprio interessanti...

Questo libro come l'altro della stessa autrice non ha un inizio, spiega direttamente la protagonista Courtney che si ritrova nel corpo di Jane nel 1813 circa duecento anni prima del suo attuale tempo.

giovedì 12 marzo 2015

Recensione; In viaggio con Jane Austen di Laurie Viera Rigler



Trama

Gran Bretagna, XIX secolo. Dopo aver sorpreso il suo fidanzato con un'altra, Jane Mansfield monta a cavallo e scappa via disperata. Ma la sua corsa finisce con una rovinosa caduta poco dopo... Los Angeles, XXI secolo. Jane si risveglia in una stanza che non ha mai visto prima, mentre due sconosciute dai capelli dipinti e dagli abiti succinti le danno irrispettosamente del tu e la chiamano Courtney. Ben presto, e dopo una serie di terribili figuracce, Jane si rende conto di trovarsi intrappolata nei panni di un'altra, alle prese con una vita a dir poco caotica. Un universo strabiliante in cui le signore pranzano in locande pubbliche senza accompagnatori e i protagonisti del suo romanzo preferito, "Orgoglio e pregiudizio", si agitano senza sosta dentro una scatola luminosa... Riuscirà una timida fanciulla della Reggenza a sopravvivere nel XXI secolo?

Amo tantissimo Jane Austen e ovviamente sono partita leggendo questo libro sperando di trovare qualcosa che le si avvicini ma mi sono ricreduta strada facendo, o per meglio dire leggendo.

mercoledì 11 marzo 2015

Recensione: Non cercarmi mai più di Emma Chase


Trama

Drew Evans è bello e arrogante, fa affari multimilionari nelle società di famiglia e seduce le donne più belle di New York con un semplice sorriso. Allora perchè è stato per sette giorni con le imposte chiuse nel suo appartamento e depresso? Lui risponderebbe che è colpa dell'influenza. Ma noi tutit sappiamo che non è proprio la verità. Katherine Brooks è brillante, bella e ambiziosa. Quando Kate viene assunta come nuova assiste presso l'impresa di investimento bancario del padre di Drew, il focoso playboy entra in tilt. La competizione professionale che si stabilisce tra i due mette in crisi Drew, l'attrazione per lei è fonte di distrazione.

Drew è sicuro  di se, attraente, sa del suo fascino e lo sfrutta a suo vantaggio.
La sua vita cambia e cambia radicalmente il giorno in cui incontra Kate Brooks una bellissima donna bravissima negli affari che lo cattura fin dal primo sguardo.

lunedì 9 marzo 2015

Recensione: Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen



Trama

Il signor Bennett vive nella sua tenuta, a Longburn, con la severa moglie e le cinque figlie: la bella Jane, Elizabeth, molto intelligente, Mary assai studiosa, l'immatura Kitty e la selvaggia Lydia.
La vita scorre tranquilla e serena ma quando la casa viene ereditata da un lontano cugino, il signor Collins, per ognuna delle ragazze l'unico modo per assicurarsi un futuro è quella di realizzare un buon matirmonio. L'occasione sembra arrivare quando un facoltoso scapolo, il signor Bingley, giunge nella tenuta di Ntherfield per aggiornare insieme ad alcuni eleganti e sofisticati amici, tra cui il misterioso Darcy...

Amo tantissimo questo libro, nonostante l'abbia letto più di una volta non mi annoia mai e confesso di rileggerlo appena posso perchè è il mio libro preferito di questa bravissima scrittrice.
Mi piacciono tutti i libri della Austen ma questo ha un qualcosa di speciale che lo rende unico.

sabato 7 marzo 2015

Recensione: Grazie dei ricordi di Cecelia Ahern



Trama

Joyce è una giovane donna il cui matrimonio sta andando in pezzi. Dopo un terribile incidente, dal quale si salva solo grazie a una trasfusione di sangue, decide di tagliare il fragile filo che ancora la tiene legata al marito e di tornare nella casa paterna, e qui cominciano ad accadarle cose stranissime. Ricorda fatti che non dovrebbe ricordare, ha visioni di un passato che non è il suo, scopre di saper parlare latino, francese, italiano e di essere  esperta di arte. Ogni notte sogna una bambina bionda che non conosce.
Justin, è un professione americano studioso d'arte e del Rinascimento italiano. E' a Dublino per tenere dei corsi all'università, e per stare vicino alla figlia che, dopo il divorzio dei genitori, si è trasferita a vivere con la madre. Si è fatto convincere da una collega a dar eil suo contributo alla Giornata del Donatore di Sangue: è la prima volta in vita sua che prende una decisione d'impulso.
Quando, giorni dopo, cominica a ricevere dolci, fiori e piccoli doni sempre accompagnati da bigliettini anonimi su cui c'è scritto solo "Grazie", è più che mai determinato a trovare chi glieli manda.

Possiamo avere i ricordi di un'altra persona attraverso una trasfusione di sangue?
Ecco, questa domanda è il tema principale di questo libro che per quanto sia appunto un libro e ci sia di mezzo una storia d'amore fa nascere però numerosi interrogativi.

venerdì 6 marzo 2015

Recensione: Da quando ci sei tu di Penelope Douglas



Trama

Siete mai stati così arrabbiati che  colpire qualcosa vi faceva sentire bene? O almeno così insensibili da  sentirvi addirittura forti? Gli ultimi anni sono stati così per me. Passando dalla rabbia  all'indifferenza senza fermate intermedie. Alcune persone mi odiano per questo, mentre altri hanno paura di me. Ma nessuno di loro può farmi del male, perché non mi importa di niente e di nessuno. Tranne di Tatum. 
La amo così tanto che  la odio. Eravamo amici, ma ho scoperto che non potevo fidarmi di lei o di nessun altro. Così le ho fatto male. L’ho allontanata. Ma ho ancora bisogno di lei. Il vederla mi colpisce, e posso indirizzare  tutta la mia rabbia verso lei. Attaccarla, sfidarla, umiliarla... è il mio cibo, la mia aria, e l'ultima parte di me che si sente umana. Ma lei se n’è andata. È andata in Francia per un anno, ed è tornata una ragazza diversa. Ora, quando sono prepotente, lei mi tiene testa.

Dopo Mai per amore (cliccare sul titolo per la recensione)  ecco il secondo libro stavolta dal punto di vista di Jared.
Di solito quando si legge la stessa storia può diventare ripetitivo, anche scocciante leggere le stese cose anche se da un altro punto di vista, invece in questo caso mi è piaciuto molto leggere la storia dal punto di vista maschile e vista tutta la trama secondo l'ottica di Jared.

giovedì 5 marzo 2015

Recensione: Non mi piaci ma ti amo di Cecile Bertod




Trama

Thomas e Sandy: lui nobile e ricchissimo, lei di semplici origini irlandesi. È solo l’amicizia tra le loro famiglie a unirli. Capita così che ogni anno i due trascorrano le vacanze estive a Garden House, la favolosa residenza dei Clark. Sandy odia quei mesi, perché detesta Thomas, il suo stile di vita, i suoi amici. Crescendo, i due si perdono di vista finché...
Alla morte del nonno, durante la lettura del testamento, Thomas si trova di fronte a un annuncio sconvolgente: potrà ereditare ogni bene solo a patto che metta la testa a posto e si sposi. E con chi? Proprio con quella Sandy Price che non vede da almeno cinque anni. Deciso ad aggirare la volontà del nonno, Thomas cerca di contattare la ragazza per convincerla a tirarsi indietro. Sandy, però, sta attraversando un momento complicato: è disoccupata ed è sul punto di perdere l’anticipo versato per acquistare un piccolo bistrot. E quando all’improvviso si presenta la possibilità di coprire ogni spesa, finisce per accettare la bizzarra proposta. Ma cosa ci si può aspettare da un fidanzamento, se lui e lei si odiano sin da piccoli? Nulla di buono, a meno che, tra una finzione e l’altra, non accada qualcosa di assolutamente imprevisto...

Un libro ricco di divertimento, c'è ironia, spasso, si ride parecchio per molto il libro e si gioca con l'umorismo, con la capacità dell'autoironismo.

martedì 3 marzo 2015

Recensione: Rimani con me di J. Lynn (Jennifer L. Armentrout)




Trama

Lo studio è la sua salvezza. Per troppi anni, da quella maledetta notte che ha mandato in fumo tutte le sue speranze, Calla ha vissuto in un limbo di dolore e di rimpianti. Un limbo da cui è uscita grazie all’università, che le ha offerto una seconda occasione. Almeno fino al giorno in cui scopre che la madre – con cui lei non parla da anni – le ha prosciugato il conto, impedendole d'iscriversi all'ultimo anno. Calla è quindi costretta a tornare a casa per affrontare la donna che, ancora una volta, rischia di distruggere i suoi sogni. Tuttavia, dietro il bancone del bar gestito della madre, trova Jax James. Ammalianti occhi scuri e fisico mozzafiato, Jax è il genere di «distrazione» che Calla non può permettersi in un momento simile. Jax però non ha nessuna intenzione di farsi mettere da parte, anzi sembra sempre pronto ad aiutarla e a tirarle su il morale, con quel suo atteggiamento spavaldo e il sorriso disarmante. E, per la prima volta dopo tantissimo tempo, Calla sente di non essere più sola ed è come se il vuoto che ha dentro si stesse a poco a poco colmando..

Dopo Ti aspettavo Ti fidi di me e Stai qui con me(cliccare su titoli per la recensioni) un altro libro di questa bravissima autrice che, ancora una volta, mi ha fatto appassionare fin dalla prima riga.
Questa volta la protagonista è Calla, amica di Teresa protagonista dello scorso romanzo.