martedì 18 dicembre 2018

Review Party. Recensione: Dove cade il fulmine di Ornella De Luca

Ciao a tutti amici lettori.
Manca davvero pochissimo a Natale, come va la caccia ai regali? Alcune cose sono facili, vado a colpo sicuro mentre su altri ci vuole più tempo, quindi speriamo riesca per bene a scegliere.
Nell'attesa però parliamo di libri, in particolare dell'ultimo di Ornella De Luca.
Ho conosciuto quest'autrice proprio quest'anno e devo dire di esserne molto contenta. Mi piace il suo stile e il modo in cui crea storie collegate tra loro ma autoconclusive.
Questo è il quarto libro della Orphanage Series composta da Adesso Apri gli occhiL'ultima lanterna della notteLa stazione dei bagagli smarriti (cliccare sui titoli per le recensioni) ma come ho detto, possono essere lette separatamente senza alcun problema perchè sono autoconclusive.

Jack Sanders ha cancellato i ricordi della sua infanzia, relegandoli in un cassetto segreto del cuore. Conosce solo Villa Sullivan, gli amici, le responsabilità del suo impiego e le ragazze avvenenti del Rose's Paradise, il night club dove lavora come capo della sicurezza.Eppure fino ai cinque anni, Jack era un'altra persona. Aveva una famiglia che lo amava e che mai lo avrebbe lasciato orfano, ma una notte finita in tragedia ha cambiato il corso degli eventi. Niente potrebbe spingere Jack a scavare in un passato che non desidera riesumare, se non fosse per l'arrivo di un regalo inaspettato...Andréa Dumont è esattamente come vorrebbe essere. Ha faticato tutta la vita per diventare la donna che è: un sommelier famoso, con abiti firmati indosso, acconciature di classe e inviti per i locali più lussuosi di Seattle. Niente potrebbe spingere Andréa a lasciare la sicurezza raggiunta, la bolla di falsità e scintillio dentro la quale si sente protetta dagli attacchi esterni, se non fosse per una lettura d'addio ritovata in soffitta...Nello scenario di una vecchia azienda vinicola delal Napa Valley, Jack e Andréa dovranno scavare a fondo nella polvere dei ricordi per far pace col pasato e sentirsi finalmente liberi. Una colpa da espiare, un segreto inconfessabile e una scatole piena di vecchi diari saranno i fili conduttori di un viaggio negli anni '70, nelle radici dalle quali inevitabilmente si tende a fuggire, ma alle quali ritorniamo sempre, ancora più inevitabilmente. Come un fulmine attratto da un albero imponente.
Quello che più mi piace di questa serie è il legame forte e profondo che si è creato tra questi cinque ragazzi. Sono tutti orfani senza alcuna parentela e diventano una sorta di famiglia in cui si vogliono molto bene. In questa storia conosciamo Jack un personaggio appena accennato nei precedenti libri che scopriamo molto meglio.

lunedì 17 dicembre 2018

L'angolo Vintage 2.0 Recensione: Onde di velluto di Chiara Venturelli

Ciao a tutti amici lettori e buon lunedì.
Oggi sono ancora frastornata dalla giornata di ieri che ho trascorso a San Gregorio Armeno. E' una tappa quasi obbligata che compio tutti gli anni e sebbene ormai la conosca bene, non cessa mai di stupirmi e rendere più magica l'atmosfera natalizia😍. E' stato quindi ancora più difficile oggi riprendere il ritmo del lunedì, ma almeno sul fronte blog si comincia alla grande perchè torna una rubrica molto bello che sto adorando molto. Sto parlando de L'angolo Vintage 2.0
Nato da un'idea della vulcanica Chiara La lettrice sulle nuvole ogni mese tutte le blog partecipanti sceglieranno un libro da leggere a piacere nella loro libreria. Libri che spesso vengono dimenticati una volta comprati perchè ci si concentra sulle letture nuove. Un grazie a Dolci per la creazione del banner e del calendario che trovate a fine post.

La storia che ho scelto oggi riguarda un'autrice che volevo leggere da un pò di tempo e grazie a questa rubrica ne ho avuta l'opportunità.

Trama

La voce di Alex, morbida come il velluto, culla migliaia di persone ogni venerdì a mezzanotte, con il suo podcasta in cui legge brevi racconti inviati dagli ascoltatori. Tra questi c'è Bianca, ventidue anni, una vita affollata e la passione per le parole. I loro due mondi, tra cui corre una distanza fatta di chilometri, di situazioni, di caratteri, si incontrano nello spazio di Binario 7, una storia inventata... Che non finisce lì. Perchè in molti, sul sito di Alex, ne chiedono il seguito e lui stesso si accorge di essere rimasto avvinto dal racconto e, più ancora, dalla sua misteriosa autrice, con cui comincia un fitto scambio di messaggi. Da qui a conoscersi e frequentarsi davvero, però, ci sono di mezzo non solo un viaggio in treno ma una famiglia di ristoratori, un ex in vena di intrighi, una vicina sexy, un lavoro notturno, svariate sessioni di esami universitari e le mille incomprensioni che la vita può seminare sulla strada di un amore a distanza, compresa una cerimonia in cui si sfiora la catastrofe.
Ho sentito molto parlare di quest'autrice e ho pensato che era proprio giunto il momento di conoscerla anch'io. Com'è andata? Non poteva capitarmi lettura migliore, è stata un'autentica sorpresa e ho capito il perchè tante blogger ne parlavano benissimo.

venerdì 14 dicembre 2018

Rubrica 5 Cose che ...5 case editrici preferite

Buon venerdì a tutti amici lettori.
Un'altra settimana è finita e più delle altre volte non vedevo l'ora perchè questo fine settimana ho in programma tante belle cose da fare.
Per concludere però in bellezza questa settimana, ho deciso di riprendere in mano una rubrica che non facevo da un pò. Per esigenze di eventi programmati, ho trascurato molto questa carinissima rubrica che invece mi piace molto, sto parlando della Rubrica 5 cose.


La Rubrica 5 Cose è una rubrica a cadenza settimanale inventata dal blog  Twins Books Lovers dove ogni settimana si propone un argomento comunue del quale parlare. Per sapere di più sull'iniziativa, vi invito a cliccare QUI  e vi ricordo che l'iscrizione è sempre aperta.

L'argomento di oggi è 5 case editrici preferite.
Vediamo le mie scelte.

giovedì 13 dicembre 2018

Recensione: La piccola bottega di Parigi di Cinzia Giorgio

Ciao a tutti amici lettori.
Siamo quasi a metà dicembre, sapete cosa significa vero? Sì, esatto sono una di quelle persone che fa il conto alla rovescia e non vedo proprio l'ora che arrivi il Natale. Tutto nell'aria ci dimostra che sta per arrivare la festa più bella del mondo ed è anche questo che mi piace, l'aria meravigliosa che si respira.
Rimando in tema festoso, vi voglio parlare di un libro che a causa di impegni vari ho letto in ritardo, ma che ho finito davvero in fretta non appena l'ho cominciato.

Trama

Corinne Mistral è un giovane avvocato che non perde mai una causa. Vive a Roma e lavora presso il prestigioso studio legale della famiglia del fidanzato. Si sta dedicando anima e corpo a una causa molto importante quando la raggiunge la notizia della morte di sua nona e dell'eredità che le ha lasciato: un atelier di alta moda a Parigi, nel bellissimo quartiere del Marais. Corinne parte immediatamente, decisa a sistemare il più presto possibile la faccenda e tornare poi al suo lavoro. Ma, una volta lì, resta affascinata dalla straordinaria storia di sua nonna, una donna che lei ha potuto conoscere pochissimo e che è stata persino allievo e amica della grande Coco Chanel. Il ritorno a Roma è rallentato ulteriormente dalla presenza dell'esecutore testamentario: qualcuno che Corinne conosce bene, troppo bene... Che non si tratti di un incontro casuale?

Ho avuto il piacere e la gioia di incontrare Cinzia Giorgio dal vivo proprio a Napoli, è stata un'esperienza bellissima che mi ha permesso di conoscere una persona dolce e vera. Comprare questo libro e farmelo autografare è stato naturale, non vedevo l'ora di leggere la sua storia soprattutto avendo apprezzato gli altri suoi precedenti.
La trama mi ha incuriosita molto e conoscendo la sua scrittura scorrevole, ero certa mi sarebbe piaciuta.

mercoledì 12 dicembre 2018

Rubrica Miti e Leggende #11 La Sirena Partenope la fondatrice di Napoli

Ciao a tutti amici lettori.
Come va la caccia ai regali? Io devo ancora cercare qualcosa, ma nel complesso sono molto soddisfatta perchè forse quest'anno dovrò fare meno corse del solito e ne sono contenta.
Spinta da questo pensiero ottimista, voglio proseguire e riprendere in mano una vecchia rubrica.


Miti e Leggende è una rubrica a cadenza casuale in cui parlo delle leggende e dei miti che più mi incuriosiscono approfondendo un argomento che mi ha sempre affascinata.
Oggi ho deciso di parlarvi della leggenda della fondatrice della mia Napoli: Partenope.
Questa volta però ho deciso di farlo in modo diverso: attraverso i miei libri.
In Travolti dall'amore e in  Non riesco a non amarti quest'argomento è affrontato dai protagonisti anche se per motivazioni diverse. Le loro due diverse versioni però non sono le uniche.

martedì 11 dicembre 2018

Recensione: Evanescent di Deborah Fasola

Ciao a tutti amici lettori.
Cosa mi dite avete fatto l'albero? E il presepe?
Io ho passato un fine settimana piuttosto impegnativo e anche il lunedì è stata una giornata lunghissima, infatti ieri non sono riuscita a postare nulla. Oggi però torna carica e voglio subito parlarvi di un libro che aspettava DA un pò nella mia libreria virtuale: l'ultimo libro di Deborah Fasola.

Trama

Conosco bene Weston Ward, anche detto Doppia V da tutte le ragazze che cadono ai suoi piedi come pere cotte: è bello da far male, dannato, pericoloso e antipatico da morire. Solo che a differenza di tutte le mie amiche, ho un motivo in più temerlo e odiarlo perchè mio fratello Trevor, il mio eroe, è caduto dal campanile della sede dei Black Lion e pare che tutti i sospetti ricadano proprio su Ward. Da quando è successo e mio fratello è in coma, la mia vita è in stand- by ed è tutta colpa sua. Così quando Wes comincia a frequentare l'ospedale vado fuori di testa me lo ritrovo sempre tra i piedi. Ma non gli permetterò di avvicinarsi. Non gli permetterò di prendere anche. Per me è invisibile, un fantasma. Evanescente.Sono un pessimo soggetto, lo so. Sono un'anima dannata e pericolosa. E so anche benissimo che Trevor non vorrebbe mai quello che mi sta capitando. Eppure quando vedo Sun con i miei occhi nuovi - e me la ritrovo sempre tra i piedi -, proprio non riesco a starle distante; e più sento di non poterne farne a meno, più rabbia e desiderio mi travolgono, unite all'esigenza di mostrarle che non sono il colpevole. Forse.
Non ho letto tutti i libri di Deborah, ma è un'autrice che mi piace molto e ho letto abbastanza di lei da sapere che questa storia mi sarebbe piaciuta da quando ho letto la trama.
Se in alcuni libri Deborah, è capace di far sorridere con le situazioni assurde in cui mette le sue protagoniste, in altre invece riesce ad emozionare con temi delicati e profondi grazie alle storie ricche di sentimento. In questo caso è successo questo.

venerdì 7 dicembre 2018

Prestazione Christmas: Book & Food.

Ciao a tutti amici lettori e buon venerdì!
Il fine settimana è finalmente arrivato e oggi sono doppiamente felice perchè inauguro un progetto nuovissimo ideato insieme alla mia amica Ely Il regno dei libri. Ormai Ely per me non è solo una collega blogger, ma una vera amica e ideare progetti con lei è bellissimo. Amiamo entrambe il Natale, ecco perchè durante una delle nostre lunghe chiacchierate è nato Christmas Book & Food.


La nostra idea è quella di unire cibo e Natale. Un'impresa un pò strana? Può darsi, ma noi l'abbiamo trovata perfetta e adesso vi spiego perchè.
Amiamo il Natale, ma più di tutto amiamo leggere e tuffarci in una storia natalizia in questo periodo è una delle cose che ci è risultata facile da pensare. Ecco perchè recensiremo un libro natalizio con molto piacere e qui il perchè di Christmas Book.
Abbiamo aggiunto Food perchè a Natale si mangia anche tanto (e chi dice il contrario mi dispiace ma non vi crediamo😁) e quindi è bello conoscere un pò le vostre tradizione. Il mondo della blogsfera è grande proprio per questo perchè tutte le blogger provengono da città diversa dell'Italia e ognuna mangia qualcosa in particolare legato alle proprie tradizioni. Sarebbe bello conoscerle tutte no?

A partire da lunedì quindi ogni blogger parlerà non solo di un libro natalizio che ha letto ma anche del cibo che mangia in quel periodo.
Sarà come se ci affacciassimo dalla finestra di ognuno di voi per dare una sbirciatina e quindi festeggiare il Natale insieme in maniera un pò atipica. Adoro l'atmosfera natalizia e pensarla così in grande, mi emoziona già tanto.

Grazie all'adesione di moltissime blogger che ringraziamo di cuore per aver accettato di partecipare a questo progetto, le tappe non saranno poche.
Ely e io siamo felici che in tante avete deciso di far parte di questo nostro evento a cui teniamo molto.
Ringraziamo anche Francesca di Libri, Libretti, Libracci per aver curato la bellissima grafica che ho adorato dalla prima volta che l'ho vista.

Io non vedo l'ora di cominciare😍spero che ci seguirete in tanti, io sono curiosissima di leggere con attenzione tutte le tappe che come vedete dureranno fino a prima di Natale.
Adesso però vi lascio il calendario con tutte le date e se sono riuscita a incuriosirvi un pò, e me lo auguro, sono certa che vi segnerete tutto.




Per quanto riguarda I miei magici mondi ci rileggiamo il 21 dicembre: vi aspetto!!!






giovedì 6 dicembre 2018

Recensione: Ogni volta che sono solo con te di Amabile Giusti

Ciao a tutti amici lettori.
Siamo a inizio mese e già si respira a pieni polmoni quest'aria natalizia che adoro. La sentite anche voi? E' uno dei motivi per cui amo questo mese. Ci sono tante belle letture di cui voglio parlarvi. Questa in particolare mi ha coinvolto da subito e appena cominciato l'ho finito davvero in fretta.
Ringrazio Amazon per la copia staffetta, ho sperimentato per la prima volta la lettura sul cellulare non possedendo un Kindle ma un Kobo e nonostante le mie perplessità, mi sono trovata benissimo.

Trama

Harrison Duke, fascino selvaggio e pessimo carattere, è un ex scrittore di successo. Il burrascoso divorzio da una vanesia diva di Hollywood, il flop del suo ultimo romanzo e un pericoloso attaccamento alla bottiglia lo hanno spinto a rifiugirsi in un baita sperduta fra le montagne del Wyoming.Tormentato da un triste segreto e in cerca di una nuova dimensione, Harrison vive in solitudine, lavora duramente ed evita ogni contatto umano, specie femminile. Tornare a scrivere è fuori discussione ma un giorno il suo ex agente gli propone di concedere un'intervista a Leo Tucker, giovane giornalista di talento e Harrison a malincuore accetta. Salvo pentirsene non appena realizza che Leo è diminutivo di Leonora.Quello che avrebbe dovuto essere un breve incontro si prolunga inaspettatamente, e i due sono costretti a condividere per giorni la spartana baita, isolati dal mondo, con effetti disastrosi.Non è facile sopportarsi quando si è più che determinati a odiarsi. Ma cosa potrebbe succedere se la convivenza forzata si rivelasse più piacevole del previsto?

mercoledì 5 dicembre 2018

Fantasmi a Northanger Abbey La raccolta di racconti

Ciao a tutti amici lettori.
So che molti di voi l'hanno già fatto, io invece come da tradizione l'8 dicembre farò l'albero e il presepe e devo dire che non vedo l'ora. Ogni anno mi riprometto di non comprare addobbi in più perchè ne ho già tanti, ma fallisco miseramente ogni volta perchè mi sembra sempre di trovare qualcosa di bello da aggiungere.
L'effetto finale poi mi piace sempre, quindi tutto sommato si può fare d'altronde il Natale si festeggia una sola volta l'anno e almeno in quel momento si può strafare no?
Oggi però non sono qui per parlarvi dell'albero, bensì di un progetto a cui tengo molto.
Già lo scorso anno avevo partecipato con piacere alla raccolta di racconti Natale a Pemberley (cliccare sul titolo per andare a rinfrescarvi la memoria) in cui c'era una mia storia legata al mondo di Jane Austen.

Quando perciò Antonia Romaglioli insieme ad altre brave ed esperte ragazze del mondo Regency hanno indetto questa nuova sfida, non mi sono tirata indietro.
Sempre ripercorrendo la scia di Jane Austen che adoro e che tanti amano, stavolta l'argomento principale è Nortahgner Abbey.
Un'atmosfera più cupa quindi, gotica e ricca di fantasmi come dice proprio il titolo:
Fantasmi a Northanger Abbey.
E' stata la prima volta per me cimentarmi in questo tipo di scrittura anche se l'ho resa quanto più vicina al mio modo di scrivere. Sono felice che anche questa volta, il mio breve racconto sia stato accettato perchè adoro questo genere di iniziative ed è un piacere parteciparvi.
Ma di cosa parla questa storia?

Trama

Le feste natalizie trascorse in un'antica dimora, cupa, misteriosa, piena di ombre. Quale occasione migliore per sedersi attorno al fuoco e raccontre storie di fantasmi?E' quello che accade a Nortahgner Abbey, ora appartenente a Mrs. Tilney, quando per mettere a tacere un ospite un poco spaventato da veri fantasmi, i due coniugi sfidano i loro amici a narrare ciascuno un racconto di spettri.Le dodici notti di Natale diventano così altrettante novelle, declinate secondo l'indole e le esperienze dei personaggi narrati, mentre nell'abbazia inquietanti apparizioni muovono i loro passi all'insaputa di tutti. O quasi.

Che dite vi ho incuriosito? Io spero di sì e perciò vi lascio subito il link d'acquisto


Ancora una volta il ricavato di quest'antologia andrà in benefecenza e ancor di più motivo per leggerlo non vi pare?



martedì 4 dicembre 2018

Recensione: Non lasciarmi mai andare di Katy Regnery

Ciao a tutti amici lettori.
Siamo appena a inizio dicembre eppure l'aria natalizia io già la sento e adoro respirarla. Voi la sentite? Inutile ripertervi quanto la adoro vero? Il Natale è come una favola che non passa mai di moda e proprio parlando di favole, oggi vi voglio parlare di un libro che in un certo senso la rispecchia.
Oggi però voglio parlarvi di un libro stupendo che sono felicissima di aver letto.
Ringrazio la Quixote Edizioni per la copia omaggio.

Trama

In questa rivisitazione moderna di Hansel e Gretel, Griselda e Holden, tredicenni in affido, scappano dal loro rapitore dopo tre anni di prigonia brutale, e provano ad attraversare il fiume Shenandoah a piedi. Purtroppo, lei riesce a mettersi in salvo, mentre lui viene lasciato indietro. Dieci anni dopo, il fidanzato di Griselda la trascina in un fight club e il suo mondo viene capovolto quando vede Holden salire sul ring. Sebbene la connessione tra di loro sia potente, i due sono separati da un amaro rimpainto, una rabbia sepolta e da un groviglio di ferite fisiche ed emotive, tanto pericolosi quanto le acque dello Shenandoah.


Adoro le rivisitazioni delle favole, avevo già avuto modo di leggere Il Veterano (cliccare sul titolo per la recensione) della stessa autrice ed ero curiosisissima per questo retelling. Non ne ho mai letti della storia di Hansel e Gretel e quindi mi incuriosiva tanto, per non parlare della bellissima cover, che solo dopo aver letto la storia assume un significato ancora più ampio.

lunedì 3 dicembre 2018

Monthly Recap #Novembre

Rieccomi cari lettori.
Come vi avevo detto stamattina oggi post doppio perchè novembre è terminato da pochissimo ed è tempo di fare un bel sunto di quello che è successo. Quindi pronti con il

Vediamo dunque cos'è successo in questo lungo mese e cominciamo subito con le

Cover Reveal: Dove cade il fulmine di Ornella De Luca

Ciao a tutti amici lettori e buon lunedì.
Primo lunedì del mese più bello del mondo, lo pensate anche voi?
Per cominciare in bellezza questo mese, vi voglio subito dire che oggi appuntamento doppio. Anche se non faccio due post lo stesso giorno, oggi ho fatto un'eccezione perchè ci sono due eventi importanti di cui voglio parlarvi quindi appuntamento a più tardi!
Andiamo però con ordine e cominciamo con l'argomento attuale.
Sono felice di partecipare al Cover Reveal del nuovo libro di Ornella De Luca: Dove calde il fulmine.


Ho ormai letto quasi tutti i libri di Ornella e devo dire che adoro il suo stile semplice e scorrevole. Sono curiosa di leggere anche questo.

venerdì 30 novembre 2018

Review Tour. Recensione: Darkest Minds 3 L'ultimo bagliore di Alexandra Bracken

Ciao a tutti amici lettori.
Il mese di novembre ci sta ormai dicendo addio. Siete pronti ad abbracciare quello di dicembre? Io non vedo l'ora perchè dicembre per me vuol dire Natale e nonostante non sia più una bambina da tempo, continuo a pensare che sia la festa più bella del mondo 😍
Ma ci sarà tempo per parlarne. Oggi invece sono qui perchè ho partecipato con molto piacere al Review Tour dell'ultimo libro di Alexandra Bracken.


Ringrazio la Sperling per la copia omaggio e Jessica The Ink Spell per la creazione della grafica.

Trama
Ruby non può permettersi di guardare indietro. Il quartier generale della Lega dei Bambini è stato raso al suolo. E ora lei e i giovani sopravvissuti all'attacco al foverno a Los Angeles stanno viaggiando verso nord per riunirsi. Insieme a loro, c'è anche un pericoloso prigioniero, con le stesse incredibili abilità di Ruby. Per questo solo lei può tenerlo sotto controllo: un solo errore e si scatenerebbe il caos. E' una sfida difficile da vincere ma, seppur distrutta da una perdita insopportabile, Ruby sa di non poter mollare adesso. Non quando è così vicina al suo obiettivo: far cadere il governo e liberare le migliaia di ragazzi che ancora soffrono nei campi di riabilitazione governativi sparsi per il Paese.Non tutti però sono dalla sua parte e le tensioni non si faranno attendere. La resa dei conti è vicina, e allora anche i segreti più oscuri veranno a galla, e i sentimenti più forti saranno messi alla prova.
Dopo aver letto Darkest Minds e Darkest Minds 2 (clicccare sui titoli per le recensioni) ero curiosissima di questa terza storia. Nonostante il genere continui a non essere il mio preferito, la storia mi ha davvero presa e ne sono contenta.

giovedì 29 novembre 2018

Review Party. Recensione: Shadowsong di S. Jae- Jones

Ciao a tutti amici lettori.
Dicembre è ormai alle porte, sta scalpitando per entrare di diritto come mese attuale lo sentite? Deve aspettare ancora un pò però perchè novembre ha ancora in serbo due novità. Una è quella di cui sto per parlarvi, la seconda è domani. Due usciti importanti che ho avuto il piacere di leggere in anteprima.
Cominciando dal post attuale, oggi troverete in libreria una novità edita Newton che gli amanti del fantasy aspettavano da un pò.


Ringrazio la Newton per la copia omaggio e Franci Libri, libretti e libracci per la grafica.
Come vedete non sono l'unica a partecipare a questo Review Party quindi passate anche dalle mie colleghe blogger dopo mi raccomando.

Trama

Sei mesi dopo essere riemersa dal Sottosuolo, Liesl si sta impegnando per promuovere, oltre alla carriera musicale del fratello, anche la propria. E' determinata a concentrarsi sul futuro, senza pensare al passato, ma la vita nel mondo di sopra non è semplice. Suo fratello Josef è freddo, distante e riservato, mentre Liesl non riesce a smettere di pensare all'uomo misterioso che ha dovuto abbandonare oltre la barriera magica, colui che ha sapto ispirarle nel cuore una musica struggente e bellissima. Ma quando l'equilibrio tra i due mondi all'improvviso comincia a vacillare, Liesl dovrà fare ritorno nel Sottosuolo per risolvere un mistero che rigurda la vita, la morte... e il suo amato Re dei Goblin. Chi è? Da dove viene? Qual è il suo destino? Ora che il patto è stato infranto, il prezzo da pagare è altissimo: una vita per una vita. Se Liesl vuole davvero scoprire la verità, dovrà infrangere tutte le antiche leggi e sacrificarsi in nome di ciò che ama. Ma compiere questa scelta la renderà libera una volta per tutte o la condannerà per sempre?
Primo appunto: la cover. E' bellissima, la trovo suggestiva e in perfetto stile con la storia perchè ne rappresenta un pò l'essenza.
Il precedente libro Wintersong (cliccare il titolo sulla recensione) non mi aveva convinto, anzi ero addirittura sicura che non avrei letto il seguito. Ebbene, direte, allora perchè l'hai fatto? Una sola parola o meglio un solo nome Ely. Lei riesce sempre a farmi emergere dalla mia confort zone, anche questa volta è riuscita nell'impresa e a lettura ultimata posso dire che ha fatto bene perchè nonostante le mie resistenze questa storia mi è piaciuta.

mercoledì 28 novembre 2018

Blogtour Il canto degli abissi di Valentina Piazza

Ciao a tutti amici lettori.
Novembre sta quasi per finire ma prima di salutarlo, ci sono ancora un pò di cose di cui devo parlarvi. Oggi per esempio ho il piacere di ospitare una tappa del blogtour dell'ultimo libro di Valentina Piazza. Ho letto il suo precedente lavoro Tesoro di Scozia (cliccare sul titolo per la recensione) e mi era molto piaciuto. Ecco perchè ho accettato con piacere di ospitare questa tappa del suo nuovo libro.


Come vedete dal calendario la mia tappa riguarda un argomento molto particolare e anche affascinante: La vita dei marinai.

martedì 27 novembre 2018

Recensione: Odio i lunedì di Jessica Brody

Ciao a tutti amici lettori.
La prima recensione della settimana riguarda un libro che in realtà ho finito di leggere da un pò, purtroppo gli impegni della blogosfera mi hanno impedito di postare prima la recensione ma adesso è giunto il momento.
Ringrazio la Rizzoli per la copia cartacea omaggio oggi finalmente vi parlo di questa carinissima storia che mi ha incurosita dalla prima volta che l'ho vista.

Trama

Il lunedì non piace quasi a nessuno, ma quello di Ellie è un vero e proprio incubo. Non fa in tempo ad arrivare a scuola che in tasca ha una multa per semaforo rosso, non ha studiato un'acca e la prof di Storia le regala un test a sorpresa; deve parlare davanti a tutta la scuola, ma per una reazione allergica ha le labbra gonfie come un canotto; la sua famiglia sembra partita per la tangente e con Owen suo migliore amico da sempre, oggi proprio non c'è verso di capirsi. E infine il colpo di grazia: Tristan, il suo meraviglioso e da tutte invidiatissimo fidanzato, la scarica. Che bello sarebbe avere un'altra occasione per evitare tanti disastri e far cambiare idea a Tristan. Ed ecco che, per magia, il suo desiderio viene ascoltato, perchè quando l'indomani mattina Ellie si sveglia, è ancora lunedì. E lo sarà per altre cinque volte, in cui Ellie proverà di tutto per non farsi scaricare, e un nuovo inizio dopo l'altro, mentre tutte le cose scivolano correttamente al loro posto, Ellie comincia a capire nuove cose su se stessa e sui suoi più profondi desideri.
Ora leggendo la trama, sicuramente come me noterete che la storia non spicca per originalità, tuttavia quest'argomento già molto ripetuto funziona sempre bene.

lunedì 26 novembre 2018

Disney In BookLand di Susy e Ely

Ciao a tutti amici lettori.
Oggi è l'ultimo lunedì del mese e come di consueto abbiamo un appuntamento importantissimo da rispettare. Ve lo ricordate vero? Perchè Ely e io adoriamo sempre di più quest'incontro mensile e ora siamo qui per l'ultimo ritrovo del 2018 con la Rubrica Disney in BookLand.


Disney in BookLand è una rubrica che nasce in collaborazione con Ely del blog Il regno dei libri e dalla nostra comune passione per il mondo Disney. Ogni mese, attraverso i sondaggi che mettiamo nei nostri blog, voi lettori ci aiutate a scegliere il personaggio Disney di cui parlare e noi lo abbiniamo a un personaggio di un libro che abbiamo letto.

Grazie ai vostri voti questo mese risulta vincitore un principe, più precisamente il Principe Eric.





venerdì 23 novembre 2018

Blogtour Quasi tre di Tommasi Avati Le seconde occasioni

Ciao a tutti amici lettori e buon venerdì.
Pronti per il riposo del week end? Io non vedo l'ora, un pò di relax dopo una lunga settimana ci vuole proprio, ma prima di salutarvi vi voglio parlare del blogtour a cui ho partecipato con piacere.



Ringrazio la Fabbri Editore per la copia omaggio. 
Questo è un autore che non avevo mai letto ma ne avevo sentito parlare, è sempre bello conoscere autori/autrici nuove non trovate?

Trama

Raffaele e Benedetta, undici anni di matrimonio, zero figli, due adorabili maialini d'appartamento da chiamare "bambini". Due voci, l'una il controcanto dell'altra, che si rincorrono e ci raccontano la loro storia: lei segretaria in un'agenzia romana per lo spettacolo e appassionata di cucina, lui sceneggiatore mancato riciclatosi insegnante, figlio d'arte in attesa perenne di sfondare nel mondo del cinema. Un rapporto ormai crisallizzato in una routine distratta, il loro, eroso dall'abitudine e dalla delusione di non essere riusciti a fare della propria esistenza qualcsa di cui andare fieri. Poi accade l'impensabile. A 46 anni, quando già comincia a pensare alla menopausa, Benedetta rimane incinta: il caso, con grande ironia, inizia a giocare con Lele e Benny, concedendo loro un'altra possibilità, l'occasione per riprendere il controllo del loro matrimonio e delle loro vite. Ma a volte non c'è niente di meglio di un "secondo tempo" per rimescolare le carte di una vita intera: tra genitori disfunzionali e colleghi sull'orlo di una crisi di nervi, Lele e Benedetta vengono risucchiati in un turbine di incomprensioni, aspettative malriposte e disavventure esilaranti, dove la posta in gioco è un amore dolceamore, quasi acido. Insomma, un amore normale.



Come vedete la mia tappa riguarda qualcosa di particolare. Vi parlerò delle Seconde Occasioni.

giovedì 22 novembre 2018

Recensione: Una coppia perfetta di Emily Eden

Ciao a tutti amici lettori.
Con questo tempo ballerino, io già sto cominciando a fare il conto alla rovescia per Natale. Forse è un pò presto lo so ma alcuni negozi si sono già premuniti di mettere le cose natalizie in vendita e quindi il pensiero è stato immediato. Inutile dirvi che ho già comprato qualche sciocchezza per il periodo dell'anno che più adoro, non vedo l'ora!
Ma meglio non divagare altrimenti potrei parlare per tutto il post della stessa cosa, invece concentriamoci sull'argomento di oggi.
Dopo imprevisti vari sono riuscita a leggere questa storia che ho trovato davvero, davvero carina.

Ringrazio Elliot Edizioni per la copia omaggio.

Trama

L'autrice fu un'appassionata seguace di Jane Austen e immaginò di scrivere dei romanzi laddove la grande scrittrice aveva concluso i suoi, ovvero dal raconto della vita di una coppia dopo il matrimonio. Come in Orgoglio e Pregiudizio, la storia inizia con un dialogo tra i genitori della protagonista, la dolce Helen Beaufort, che ha da poco sposato lo scapolo più ambito, Lord Teviot. Nonostante ci siano tutti i presupposti per un'unione ben riuscita - marito e moglie sono giovani, belli e facoltosi - i due dovranno affrontare gelosia, orgoglio e una serie di fraintendimenti che rischieranno di mandare a monte il matrimonio. Sullo sfondo di spettacolari tenute di campagna, tra cene eleganti, visite formali, lettere, dialoghi arguti e sottili considerazioni, l'autrice ha dato vita a un sofisticato intreccio psicologico della comicità ancora intatta, che ci insegna quanto sia difficile abituarsi alla vita coniugale nonostante l'amore.
Amo Jane Austen, penso che ormai l'abbiate capito, ne ho parlato decisamente tantissime volte qui nel blog e quindi quando ho letto che quest'autrice è un'appassionata di zia Jane come in molti la chiamano, non ho potuto fare a meno di essere incuriosita dalla storia.

mercoledì 21 novembre 2018

Rubrica: Tris di Consigli

Ciao a tutti amici lettori.
Oggi avrei dovuto postare le ultime uscite librose, invece come vedete c'è stato un cambio di programma. Eccezionalmente di mercoledì, oggi torna l'appuntamento con la rubrica mensile Tris di consigli.


Tris di consigli è una rubrica a cadenza mensile in cui parleremo di tre libri che ci sono piaciuti consigliandoli ai lettori.

Colpa dei miei impegni presi in precedenza, le mie colleghe di avventura Mara di Romance e altri rimedi e Lady C. de La Nicchia letteraria hanno aspettato me per pubblicare l'argomento di oggi.
Ricordatevi di passare da loro per leggere i loro consigli mi raccomando!
Oggi abbiamo scelto di parlare  non di tre libri che conosciamo bene, bensì di tre libri di autori/autrici che non abbiamo ancora letto.

martedì 20 novembre 2018

Review Party. Recensione: L'emporio dei piccoli miracoli di Keigo Higashino

Ciao a tutti amici lettori.
La settimana è appena cominciata e io sono qui per parlarvi di un nuovo Review Party. Le uscite librose di novembre sono veramente tantissime, è quasi impossibile dire no quando mi viene proposta una nuova lettura soprattutto se così interessante.
Oggi esce infatti un libro molto carino e insieme ad altre blogger ve ne parlerò nel dettaglio, ma il review continua anche domani, quindi seguite tutte le tappe.



Ringrazio Sara di Milioni di Particelle per il banner e la Sperling per la copia omaggio.

Trama

Dopo aver compiuto una rapina, tre ragazzi si nascondono in un emporio abbandonato. Nel cuore della notte, ricevono una lettera. E' una richiesa di aiuto, indirizzata all'anziano proprietario dell'emporio, ormai defunto, che era solito dispensare massime di saggezza ai suoi clienti. I tre decidono di fare le sue veci e depositano una risposta scritta fuori dalla porta. Di lì a poco arriva la replica, e la corrispondenza continua, fitta, coinvolgendo anche altri mittenti - ognuno con un problema, ognuno bisognoso di conforto e di consigli, tutti accomunati da una bizzarra peculiarità: vivono nel 1980. I tre ragazzi, che sono trent'anni più avanti nel tempo, capiranno allora di poter sfruttare quel vantaggio per cambiare il passato, scegliendo il migliore destino possibile per quei perfetti sconosciuti.
La trama unita a questa cover davvero suggestiva ha stuzzicato fin da subito la mia curiosità. Anche se non ho mai letto nulla di quest'autore e ho quindi, fatto un salto nel buio posso comunque ritenermi soddisfatta perchè la storia è davvero carina.


lunedì 19 novembre 2018

Review Party. Recensione: The Darkest Star di Jennifer Armentrout

Ciao a tutti amici lettori e buon lunedì.
Com'è andato il vostro fine settimana? Rilassante o impegnativo? Io direi tutte e due le cose perchè a volte in due giorni si concentra tutto quello che in una settimana non si riesce a fare, ma tutto sommato non mi lamento.
Nonostante questo sia il giorno che meno preferisco della settimana, oggi sono contenta perchè nel blog iniziamo un bellezza con un Review Party a cui sono felice di aver partecipato.


Grazie a Francy e Jessica per avermi coinvolto, grazie a Rosalba per la grafica e ovviamente grazie alla Giunti per la copia omaggio. 

Come vedete dal calendario oggi do il via alle recensioni di un libro che non vedevo l'ora di leggere, sì perchè quando si parla di Jennifer Armentrout non ci si può tirare indietro.

Trama

Sono trascorsi anni dalla fine del ciclo iniziato con Daemon e Katy e Luc non è più un bambino troppo cresciuto dai modi terrificanti, bensì un ragazzo innaturalmente bello, con tanti demoni da tenere a bada e un futuro avvolto nella nebbia.Quando Evie Dasher, diciassettenne, lo incontra dopo essere stata catturata in locale noto come uno dei pochi luoghi in cui gli umani e i Luxen sopravvissuti possono socializzare liberamente, inizialmente lo scambia per un Luxen... ma lui in realtà è molto, molto più potente. La sua crescente attrazione per Luc la trascinerà verso un tradimento che potrebbe distruggere la sua vita, in un mondo di cui aveva sin da allora solo sentito parlare, un mondo in cui tutto ciò che pensava di sapere sarà smentito.

Ho amato tantissimo la saga dei Lux (QUI la recensione) e quindi immergermi in queste pagine dove si respira di nuovo l'atmosfera di quel mondo è stato come tornare a casa dopo un lungo viaggio.

sabato 17 novembre 2018

L'angolo Vintage 2.0 Recensione: L'amore non esiste di Serena Arcangioli

Ciao a tutti amici lettori e buon sabato.
Di solito non pubblico il sabato è vero, ma questa è un'occasione speciale perchè oggi è la giornata in cui c'è l'appuntamento con una rubrica che mi piace moltissimo. Sto parlando de L'angolo Vintage 2.0
Nato da un'idea della vulcanica Chiara La lettrice sulle nuvole ogni mese tutte le blog partecipanti sceglieranno un libro da leggere a piacere nella loro libreria. Libri che spesso vengono dimenticati una volta comprati perchè ci si concentra sulle letture nuove.

La storia che ho scelto è di un libro che ho comprato tempo fa ma non avevo ancora avuto modo di leggere, grazie a questa rubrica però mi sono finalmente decisa.

Trama

Dylan Prince è uno studente newyorkese che vive per un unico sogno: sfondare come regista nel mondo cinematografico. La sua vita è piena di amicizie superficiali e piaceri effimeri, si accontenta di storie senza stimoli e non riesce mai ad andare a fondo nelle emozioni. Il padre, per punire la sua sgretolatezza, lo spedisce a fare volontariato in Canada da un amico che dirige un centro di recupero per malati cronici. E' lì che incontra Iris Sanders, una ragazza in lotta dalla nascita contro la fibrosi cistica. Iris sembra essere il suo esatto opposto. E' timida, sensibile, non si è mai allontanata dal Paese e trascorre i suoi giorni tra la terapia e un lavoro come cameriera in un locale della zona. Una sera, Dylan la vede piangere, la consola e le propone un patto: un mese di tempo per farla innamorare del cinema. L'unica condizione che le richiede è quela di non vederla più versare una lacrima. Iris è d'accordo, ma anche lei ha una sua condizione: Dylan in questo mese non dovrà innamorarsi di lei. Il ragazzo accetta, convinto che niente e nessuno smuoverà la sua posizione nei confronti dell'amore.
Non conosco l'autrice e il fatto che provenga da Wattpad non aiuta tanto, tuttavia la mia amica Lady C. me ne ha parlato così bene che ho deciso di rischiare. Quello che non immaginavo era di trovarmi di fronte una lettura così intensa.

venerdì 16 novembre 2018

Booklovers' Meeting

Ciao a tutti amici lettori e buon venerdì.
Finalmente il tanto sospirato fine settimana! Non vedevo l'ora


Quando mi alzo e so che è venerdì, la giornata già comincia in maniera diversa, perchè so che poi c'è il riposo e non vedo l'ora.
Sono doppiamente contenta perchè oggi vi voglio parlare di un evento molto carino che ho scoperto di recente e che si terrà proprio qui a Napoli.
Difficilmente si organizzano eventi nella mia città e quando succedono queste rarità sono sempre felicissima. Quello di cui sto parlando si chiama Booklovers Meeting ideato da Giordana del blog Il circolo dei sognatori un'autrice e blogger come me che ha avuto questa bella idea di riunire blogger e autori in una giornata, precisamente sabato 15 dicembre a Piazza Plebiscito dalle ore 13 alle ore 17.


E' un'ottima occasione per incontrare lettori, blogger e anche autori perchè ovviamente l'argomento principale sarà uno solo: i libri! E quando si parla di libri è sempre bellissimo.
Io non vedo l'ora di partecipare, ve lo confesso, poi magari ve ne parlerò nel dettaglio quando ci andrò. 
Intanto però, siccome l'ingresso è completamente gratuito, per chi fosse nei paraggi per quella data, siete tutti invitati e per informazioni contattare lei Giordana Schiattarella che ho scoperto essere una ragazza con gran voglia di fare e desiderosa di parlare del mio argomento preferito: la lettura.

Sicuramente una bella opportunità a cui non posso mancare, chissà magari posso incontrare uno di voi? A me farebbe solo piacere, che mi dite?




giovedì 15 novembre 2018

Review Tour. Recensione: Il marchio del lupo di Viviana Leo

Ciao a tutti amici lettori.
Halloween è passato da un pezzo così come le maschere spaventose e i racconti che di solito accompagnano quel periodo. Eppure io oggi sono qui per trasportarvi di nuovo a quelle atmosfere, sì perchè la storia di oggi riguarda proprio quel periodo in cui mostri, vampiri, licantropi sono quasi all'ordine del giorno.

Trama

Penny lavora come cameriera in una tavola calda e una sera, mentre sta tornando a casa, viene aggredita da uno strano animale. Qualche giorno dopo conosce Ryan, un ragazzo bellissimo e misterioso, che, durante la notte di Halloween, si mostra a lei nelle vesti di lupo e le rivela la verità: è stata morsa da un licantropo e presto sarà una di loro. Penny entra a far parte così di un un mondo oscuro e affascinante, che non sapeva esistesse, ma soprattutto si sente fortemente attratta da Ryan, il suo Alpha, che dimostra di desiderarla a sua volta. Ma cosa succederà quando il licantropo che l'ha marchiata tenterà di reclamarla?

Ringrazio la Darcy Edizione per la copia omaggio. 
Sono contenta di aver accettato di partecipare a questo Review Party perchè la storia mi incuriosiva molto e perchè avendo già avuto modo di leggere l'autrice volevo leggerla ancora.


mercoledì 14 novembre 2018

Nuove uscite librose Novembre #1

Ciao a tutti amici lettori.
Questo novembre si sta dimostrando ricco di libri da leggere, non si fa in tempo a leggerne uno che poi ne sono già usciti altri dieci e sono sempre tutti interessanti. Inutile dire che la mia lista è sempre immensa, perchè anche se ne spunto uno poi ne aggiungo altri e diventa quindi un circolo vizioso.
La cosa positiva è che ci sarà sempre da leggere. Oggi infatti voglio parlarvi proprio delle nuove uscite.


Iniziamo subito con la DeA Planeta Libri

Danza o muori

Dopo un’infanzia felice vissuta a Yarmouk, in Siria, la scoperta di una crescente passioneper la danza è un richiamo a cui Ahmad sente di non potersi sottrarre. Ma non è semplice diventare un ballerino se vivi in una delle periferie più difficili di Damasco, e se tuo padre si oppone categoricamente a tutto ciò che non ritiene abbastanza “virile” e tradizionale per i suoi figli maschi. Iniziano così anni cupi, fatti di fughe per correre di nascosto ai corsi di danza, di momenti di solitudine e di litigi tremendi che degenerano nella violenza fisica. E poi, la straziante guerra civile, che fa sprofondare nel buio un paese intero. Ma la vocazione di Ahmad per il ballo è una luce che nulla può spegnere: neanche i bombardamenti, neanche le minacce dei fondamentalisti, neanche il terrore. Non solo Ahmad continua a danzare, ma insegna a farlo ai bambini di Damasco. Ed è grazie alla danza e alla propria determinazione che Ahmad ha potuto cominciare una nuova vita in Europa, arrivando a realizzare il sogno di esibirsi in un passo a due con il suo idolo di sempre, Roberto Bolle. Dopo aver superato, a nemmeno trent’anni, ostacoli inimmaginabili, Ahmad racconta per la prima volta la sua storia in questo libro lucido e toccante, pieno di forza e di speranza, che cattura il lettore e non lo lascia fino all’ultima parola.

martedì 13 novembre 2018

Review Party. Recensione: Una ragazza come lei di Marc Levy

Ciao a tutti amici lettori.
Come procede la vostra settimana?
Nonostante sia appena cominciata la mia è pienissima come sempre, ma è tutto nella norma quindi non mi lamento. Le letture invece procedono a tutto ritmo e oggi sono qui perchè partecipo con molto piacere al Review Party dedicato all'ultimo libro di Marc Levy.


Ringrazio la Rizzoli per la copia omaggio e Francesca di Libri Libretti e Libracci per la grafica.
A fine post troverete il calendario con tutte le tappe da seguire quindi scorrete fino in fondo.

Trama

Su Fifh Avenue c'è un palazzo speciale, con un ascensore ancora tutto manuale e un addetto discreto e premuroso sempre pronto ad accompagnare i suoi passeggeri in un favoloso salto nel tempo. Perchè salire su quell'ascensore - pareti in legno laccato, una manovella d'ottone tanto lucida da potercisi specchiare e sul soffitto un affresco rinascimentale - equivale a un breve viaggio su un vagone dell'Orient Express. Ma l'allegro tran tran che da trentanove anni scandisce le giornate del civico 12 viene irrimediabilmente compromesso quando la minaccia dell'istallazione di un ascensore moderno si fa sempre più reale. Ma Deelpak, il vecchio indiano che da sempre pronta su e giù i condomini, non pul andare in pensione ora: ha il suo sogno di una vita da realizzare, e per farlo gli servono ancora un anno, cinque mesi e tre settimane di servizio. A riaccendere le speranze è l'arrivo del nipote, Sanji, che si ritrovare a fare uno stage come apprendista di Deepak. Nessuno, al 12 di Fifth Avenue, immagina che quel ragazzo sempre in ritardo e assonnato sia a capo di un'immensa fortuna a Mumbai. Neanche Chloé, "la signorina dell'ottavo piano", a cui il destino ha tentato di cancellare, senza successo, il sorriso; quel sorriso radioso che ha stregato Sanji fin dal loro primo incontro. Tra equivoci seriali, intuizioni d'amore e sprazzi di comica umanità, riusciranno Sanji e Chloé a colmare le distanze tra loro?
Ho già letto dei libri di quest'autore, il suo stile è particolare e mi ha colpito sempre quindi decidere di leggere un suo nuovo libro è stato immediato.
Questa storia si discosta parecchio da quelle solite che siamo abituati a leggere perchè il protagonista principale non è una persona ma un condominio dove vivono molte persone che, pagina dopo pagina, impariamo a conoscere.

lunedì 12 novembre 2018

Non riesco a non amarti di Susy Tomasiello in Cartaceo

Buon lunedì a tutti amici lettori.
Come avete passato il fine settimana?
Il mio è stato piuttosto impegnativo e anzichè rilassarmi comincio questo lunedì meno carica del solito, fortuna che ci sono le belle notizie che mi sollevano.
Sì perchè sono felice di annunicare che il mio libro è uscito anche in cartaceo


Non riesco a non amarti è uscito il 21 ottobre e ancora non ci credo di come, a livello di classifica, stia andando bene su Amazon😍.

Grazie a chi mi sta leggendo, a chi sta scaricando il libro su Kindle Unlimited e a chi lascia commenti su Amazon: Grazie.

Questa è una storia semplice, leggera e adatta a chi cerca qualcosa che si legge in fretta.
 Sono felicissima che questa semplicità sia apprezzata e sono contenta delle piccole grandi soddisfazioni che sto ricevendo.
Per chi ama il cartaceo è disponibile anche in questa versione, per adesso solo su Amazon poi presto anche su tutti gli altri store.Per breve tempo è inoltre disponibile gratis per chi Kindle Unlimited.
Ma di cosa parla questo libro?

Di come un bacio può cambiare le cose, perchè a volte nelle situazioni più assurde, nei momenti più incredibili succede di tutto.
La mia protagonista si chiama Sofia e la prima volta che incontra Giulio (il mio protagonista) non avrebbe mai pensato che quel momento avrebbe modificato il corso della sua vita.
E' assurdo pensare che un bacio possa condizionare il futuro di una coppia e invece...
I due non andranno subito d'accordo, a volte le apparenze ingannano davvero tanto, ma poi
capiranno che in realtà sono fatti per stare insieme.
Vi ho incuriosito? Spero di sì.
Non ancora?
Allora vi lascio la sinossi completa.


Trama

Non si sfugge all'amore ed è tempo che lei lo sappia.
Il più bel bacio della sua vita, Sofia lo ha ricevuto in un momento di puro panico e da un perfetto sconosciuto. Ma che quello doveva essere un momento speciale si trasformerà nel più grande dei malintesi. Quell'uomo, si rivela essere completamente diverso da ciò che lei sperava: ovvero insopportabile e arrogante.Per Giulio il bacio è stato solo un momento di debolezza, infatti coi sentimenti ha chiuso da tempo, e per questo cercherà di mettere più distanza possibile tra lui e Sofia.Due caratteri completamente diversi, gusti totalmente disparati, lui di Milano, lei di Napoli...Ma si sa: gli opposti si attraggono. Oppure no?

Per qualsiasi informazione in più cliccate QUI
Mentre per il link d'acquisto QUI